2 risposte a “A NOI LE TASSE, A LORO I VITALIZI

  1. Ho letto l’ultima di alcuni ex parlamentari che si stanno lamentando perchè una volta terminato il loro incarico non sono stati riassunti nei loro precendenti impieghi. Bè poverini!! Ma come è possibile!! Comunque se vogliono lavorare di contratti a termine ce ne sono…non dicevano che il posto fisso è superato?? Spudorati fino al midollo!!!

  2. A noi non solo le tasse adesso il governo dei professori e dei bamchieri ha detto che l’articolo 18 non vale per i dipendenti statali, e pubblici e così,hanno tutelato i loro figli visto la figlia di fornero ne ha due di lavori pubblici a tempo indeterminato il posto fisso monotono di Monti,e i suoi figli che lavoro svolgono.Quindi avevo una sensazione che noi lavoratori del settore privato fossimo dei cittadini di serie zeta adesso ho un certezza,ma d’altronde cosa ci si poteva aspettare da un governo di professori abituati a fare discriminazioni,infatti le maggiori discriminazioni si subiscono a scuola se sei figlio di dottore o avvocato o altro di trattano in un modo se sei figlio di operaio in un altro che bella questa Italia RAZZISTA perfino con i suoi cittadini e soprattutto: lavoratori, abbiamo quelli di serie A lavoratori pubblici e quelli di serie ZETA lavoratori privati a saperlo prima non avrei messo al mondo dei figli,e poi si lamentano che gli Italiani non fanno figli.Ma fatemi il piacere andatevene a casa e senza soldi grazie, perchè noi che vi paghiamo siamo in crisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *