Dini dice che ci vogliono "segnali forti" (perché non si taglia la pensione da 40mila euro al mese?)

 

Qualche giorno fa mi ha telefonato il senatore Lamberto Dini. Mi ha chiesto di specificare bene che quando parlo della sua pensione d’oro (40mila euro al mese) stiamo parlando di cifre lorde. Ecco: lo faccio: Lamberto Dini prende 40mila euro lordi al mese grazie a due pensioni, una dell’Inps e una di Bankitalia. Al telefono mi ha aggiunto che percepisce anche un altro vitalizio di un istituto privato, fortunato lui. Ma, ecco, la sua abbondante pensione mi è venuta in mente mentre rileggevo un’intervista che Dini ha concesso al Quotidiano Nazionale. “Il nostro debito è troppo alto”, ha detto, “l’Europa non può aiutarci. Come italiani dobbiamo dare un segnale forte”. Perfettamente d’accordo, no? Diamo un segnale forte: tagliamo la pensione d’oro (lorda) del senatore Dini…

Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Facebook0Email this to someonePrint this page

57 risposte a “Dini dice che ci vogliono "segnali forti" (perché non si taglia la pensione da 40mila euro al mese?)

  1. A parte che, come segnale forte, ci starebbe bene pure una pernacchia. Ma perché questi “giornalisti”, così bravi quando vomitano opinioni in TV, al momento dell’intervista, TV o carta che sia, non esprimono la LORO opinione?

    • sai perché alcuni giornalisti non esprimono la loro opinione perche anche loro guadagnano bene e se ne fregano di sta peggio di loro e soprattutto non si fanno nemici tra i politici tanto i fessi siamo noi a guardare ,santoro,ballaro matrix e via discorrendo,per quando riguarda dini ,io mi vergognerei,con quei soldi ci campano almeno 20 famiglie,io sto in mobilita,oggi l’inps mi ha comunicato il mio stipendio,834.08 euro mi ha tolto anche l’assegno e non so il perché!!!!! caro dini etutti i tuoi amici ministri quei soldi che io prendo al mese,voi li prendete di café……..vergogna,vergogna,vergogna

      • La rubrLa ica dice “lascia un commento” e io di commenti ne lascerei a quintali ma in questomomento non ho niente da dire dopo aver letto tutti i suddetti commenti.Una cosa voglio dire a questi della casta: attenzione stà per giungere l’ora dei conti e sarà tremenda.La rivoluzione francese la conoscete,allora preparatevi a subirla perchè stà per iniziare.

  2. é veramente ora che tutti coloro che sono in politica e soprattutto coloro che stanno governando si VERGOGNINO stanno facendo tagli sulla sanità , sulle pensioni , tasse a destra e manca , bollette e beni di prima necessità in costante aumento e poi loro percepiscono entrate stratosferiche e dicono a noi che dobbiamo fare uno sforzo maggiore . Io propongo a tutti gli italiani di dire basta e chi vuol far politica rinunci a qualsiasi remunerazione e benefit se veramente vuole il bene del paese !!!! Mi sa che ognuno pensa ai suoi propri interessi e non a quelli dell Italia o del Popolo Sovrano ???bella beffa popolo sovrano di cosa? dove ????tutti si lamentano ma le cose peggiorano e basta e chi sta al governo si arricchisce sempre di +! VERGOGNA VERGOGNA

  3. che gent i merd!!!e noi commemoriamo i defunti di bologna quando c’e da buttare fuori la nostra politica!!!e loro alle nostre spalle se la godono!!!!!penso che noi italiani siamo e saremo un popolo di imbecilli!!

  4. Eccolo il patto scellerato. Lui, nonostante le grandi promesse in campagna elettorale riguardo i tagli dei costi della politica, del numero di parlamentari, delle province, non toccherà i privilegi dei parlamentari e in cambio gli stessi parlamentari dovranno garantirgli l’impunità da tutti i processi che lo riguardano. Un intero parlamento a suo servizio. Alla faccia del popolo italiano. Domani si presenterà alla camera e al senato e dirà che è tutto a posto che la maggioranza è solida, che il governo arriverà a fine mandato, che non sono state messe le mani delle tasche degli italiani e che la crisi è ormai alle spalle…Come ex-elettore del centrodestra domani mi piacerebbe accendere la tv e sapere che i parlamentari sono stati accolti con lanci di pomodori, e con slogan di vergogna. Sono talmente avidi che gli esagerati stipendi, vitalizi e altri privilegi non gli bastano: sono di questi giorni le notizie di tangenti e altri casi di corruzione. Uno schifo. In parlamento abbiamo uno schifo. Gente che prende trenta quaranta mila euro al mese. Non capisco come facciano a spenderli tutti se non per accumularli per le loro future generazioni. Roba da vere sanguisughe e da parassiti della economia italiana.

  5. ho letto che Fini dice che i diritti acquisiti (vedi vitalizzi gia in erogazione
    non possono essere toccati, forse dalla prossima legislazione )ma i diritti maturati in tema di pensione (vedi 35 poi portati a 40 anni, eta pensionabile sempre più avanti, finestre sempre più larghe e ultima novità ancora un mese in più senza pensione ogni anno che manca…)quelli si che si possono toccare, tanto noi siamo dei “poveri pirla” – toglieteci tutto, mettete la benzina a 10E. al litro, ma non toccateci il pallone (leggi: calcio).

  6. Se ci troviamo in queste condizioni la colpa è anche nostra che, come popolo di caproni, come diceva già 30 anni fa la mia prof.ssa di diritto, abbia sempre tacitamente acconsentito e i FURBASTRI, avidi e ingordi, ne hanno approfittato, come anche gli evasori fiscali. Sovente penso a mio padre che, pover uomo, per esser stato troppo onesto come lavoratore dipendente per 40 anni e crescer con tanti sacrifici noi figli, quando anni fa è stato colpito da ictus improvviso, non si è potuto intervenire subito con tac-etc, in un ospedale grande come le “Molinette” di Torino, perchè tale ospedale era allora provvisto di un solo macchinario e di conseguenza l’attesa per la tac è stata fatale. Mi chiedo se non si poteva fornire un secondo macchinario in un ospedale cosi’ grande, ma purtroppo i SOLDI che mio padre ha versato con tanta fatica come tasse in 40 anni non sono serviti a salvargli la vita! Almeno si togliessero i soldi alle SANGUISUGHE per fornire gli ospedali di macchinari adeguati e salvavita oltre che per contribuire al benessere di tutto il popolo e non per assecondare la propria SINDROME MONETARIA1

  7. Caro Mario (mi scuso se do del TU) hai fatto prorpio bene a specificare che la pesnione è lorda!!! vedi che c’è una
    bella differenza!!! Povero dini sarà costretto a fare la fame!!! ma che schifo di persona!!!

  8. Abolizione dei vitalizi, abolizione dei finanziamenti dei partiti, dimezzamento dei parlamentari, dimezzamento dei loro stipendi, dimezzamento di tutti gli altri privilegi…Dai, forza, lo faccia, domani ci dica che dalla prossima settimana si cambierà il tenore di vita anche alla sanguisughe che stanno già con l’ombrellone in macchina. Provi a dare un segnale forte, un briciolo di coerenza al suo mandato e ci tolga il dubbio se è sceso in politica solo per evitare i suoi processi. Si tolga l’unto del sospetto che ormai morde tutti noi ex elettori del centrodestra.

  9. Domenico, ma,anoi che ca… ce ne fotte, centro destra,centro sinistra, centro, questi sono tutti uguali, vanno solo per i ca… loro.

  10. Sono d’accordo con tutti e con quanto scrive Domenico: “Abolizione dei vitalizi, abolizione dei finanziamenti dei partiti, dimezzamento dei parlamentari, dimezzamento dei loro stipendi, dimezzamento di tutti gli altri privilegi. Dai, forza, lo faccia, domani ci dica che dalla prossima settimana si cambierà il tenore di vita anche alla sanguisughe che stanno già con l’ombrellone in macchina. Provi a dare un segnale forte, un briciolo di coerenza al suo mandato e ci tolga il dubbio se è sceso in politica solo per evitare i suoi processi. Si tolga l’unto del sospetto che ormai morde tutti noi ex elettori del centrodestra.”
    Ormai potrebbe fare soltanto così per ritornare a galla! Ci dovrebbe pensare molto seriamente. Ma non sono più molto ottimista.

  11. Ciao Luisa, vedi che Mister Fini pensa già al dopo perchè rimarra senza lavoro ,restera a casa con la sua Tulliani . Ciao

  12. Grazie Armando, sono lusingato che anche tu condivida la guerra ai vitalizi e agli altri privilegi che tutti noi stiamo sostenendo (con la supervisione del direttore Giordano), con cui ci stanno rubando il futuro. Per Antonio: preciso la mia appartenenza politica (ormai ex) per ribadire che il mio attuale sentimento di rabbia e delusione non è dettato da opinioni pregiudiziali di chi è di sinistra…e questo per mister B. è un ulteriore aggravante.
    Ci ha infinitamente delusi e traditi con l’utilizzo spregiudicato del parlamento sostanzialmente finalizzato a risolvere i suoi guai giudiziari senza mantenere una sola, e preciso, una sola promessa a riguardo dell’abbattimento dei costi della politica che rappresentano il cancro dell’economia italiana. Al parlamentare Colucci che con la sua relazione alla Camera dei depudati ha nuovamente difeso i privilegi delle sanguisughe, confrontandogli con quelli degli altri paesi europei, chiedo che ci illumini anche sui costi dei vitalizi e li ragguagli a quelli del resto d’europa e forse anche del resto mondo…

  13. perdonate, dott. Giordano, non tagliamo la pensione(lorda) di stò dini ma, bensì, diamogli due calci nel sedere e 800 euroo al mese, perchè siamo benevoli…

  14. Ormai questi SIGNORI non mollano se non con lea forza, ma la
    forza non c’è più è esaurita da tempo. Saremo noi poveretti a
    cedere le armi. Poveri i nostri figli che cresceranno solo
    con lo scontento.
    Bravi i ns. giornalisti , ma non serve a niente,anzi ci fanno
    incazzare sempre di più.

  15. Sono affermazioni disgustose non si accorgono di aver perso la faccia con la maschera che hanno sempre indossato, non vediamo l’ora che scompaiano per non sentirli più parlare d e sparare delle c…..e del genere.

  16. Diamoci da fare. raccogliamo le firme e chiediamo alla comunità europea di essere commissariati. Se per amministrare un paese basta fare come fanno questi inetti, chiedere solo più soldi, a quedsto puntio a casa tutti i politici e mettiamoci al loro posto dei semplici impiegati, ci costerebbero infinitamente meno.

    Se in america bastano 300 parlamentari, in italia, visto che abbiamo un quartio degli abitanti degli USA, ne sono sufficienti 75 e con max 1.500,00 euro al mese di stipendio se non gli sta bene, sopratutto al caro Fini, allora iniziasse a lavorare visto che non ha mai fatto un ….. in vita sua.

  17. Ci vuole una rivoluzione ma pacifica,non è con la violenza che si risolvono le cose…bisognerebbe riunire tutte queste associazioni e aggregazioni che si propongono sul web e capillarmente,comune per comune,fissare dei luoghi privati dove poter raccogliere firme certificate per poterle presentare al Parlamento Europeo come forma di protesta per quello che sta succedendo in Italia, con la richiesta di stanziare un organo di controllo che graverà sulle teste dei nostri parlamentari….non è impossibile.
    A volte,quando visito questi siti web e vedo che ci sono centinaia o addirittura migliaia di persone che si lamentano,mi domando se sia tutto vero,se le persone che leggo sono reali o sono frutto di un astuto lavoro di un ipotetica redazione di quel sito…e mi domando anche perchè ci si lamenta soltanto ma non si fa mai niente,sarebbe facile mettere tutti questi siti web in contatto (che tra l’altro crescono come funghi) e perpetrare quanto ho scritto prima.
    Ma non lo fa nessuno,allora mi sorge un dubbio: non è che si guadagna qualcosa con le migliaia di persone che vengono a visitare il proprio sito ?????

  18. E’ inutile continuare a lamentarsi bisogna agire.
    Dobbiamo assumerci le nostre responsabilità di cittadini dedicando del tempo a questa nostra povera Italia.
    L’unica cosa utile da fare è scendere democraticamente in piazza e restarci fintantochè non cambieranno le cose.
    Credo questa sia l’unica risorsa rimasta per attivare il processo di cambiamento.

  19. Dobbiamo smetterla di lamentarci, è giunta l’ora di agire.
    Dobbiamo dedicare del tempo a questa nostra povera Italia.
    L’unica cosa da fare è scendere democraticamente in piazza e restarci fintantochè non cambiano le cose.
    Questa è l’unica possibilità che abbiamo per promuovere il cambiamento.

  20. facciamo rivoluzione, ovviamente pacifica! sarebbe davvero bello e, ritengo produttivo, ribellarci! ma il passato e la storia non ci ha insegnato nulla? questa è davvero DITTATURA!loro in PALAZZI D’ORO noialtri….in fondo al baratro!R I B E L L I A M O C I!!!!!!

  21. Maledetto farabutto lui come tutti gli altri! Lasciatelo in pasto ad una folla di precari che si e no guadagnano 1000 euro al mese quando va bene e vediamo se ha ancora il coraggio di aprire bocca..il popolo è sovrano e lui è solo un parassita!

  22. ragazzi…non avete il sospetto che data l’aria che tira i nostri politici non siano andati in ferie ma abbiano portato il loro privilegiatissimo fondoschiena in altri luoghi per essere al sicuro se le cose dovessero precipitare??? pensateci i topi abbandonano la nave quando si mette male e i nostri politici esperienza da ratti ne hanno da vendere

  23. QUESTO E’ UNO DEI TANTI CORNUTISSIMI CHE DICE AGLI ALTRI CHE SI DEVONO FARE SACRFICI TANTO LUI PRENDE 40 MILA EURO AL MESE “LORDI” DI PENSIONE!!!!!!PIU’ UN’ALTRO VITALIZIO DA UN ISTITUTO PRIVATO……………………..UN’ALTRA VOLTA CORNUTO

  24. sto grande cornuto 40 mila euro…devo lavorare sette anni per raggiungere quella cifra…CORNUTO SPERO SOLO KE STI 40 MILA EURO TE LI DEVI COMPRARE DI SUPPOSTE DA 10000… MA STO GRANDE CORNUTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO…..scusate x lo sfogo ma e impossibile leggere ste cose e nn reaggire…sto mese non o potuto pagare nemmeno l ‘affitto e stu cessssss pigl 40000 mil eur u messss…TI AVVERTO CARO DINI NN VENIRE MAI A NAPOLI XKE T FACC ZUMBA A TE E LA MAKKINA BLU..

  25. Liberiamo l’italia da questa classe dirigente che fanno politica con la p minuscola pensando solo ed eslusivmente a sistemare i cavoli loro, dei parenti e degli amici.Noi, per poter aprire un’attivita’, che a sua volta dara’ lavoro a tanti giovani, non lo possiamo fare perche’ le banche ci chiedono,come garanzia, per un prestito, il tripo del finanziamento richiesto, Non solo ma anche le firme dei genitori , fratelli, cognati. Poi vai a vedere se sei amico intimo di uno di loro tutto si risolve a taralluccio e vino. E’ una vergogna e’ ora di unirci, mandarli a casa tutti scendere in piazza con serenita’ma far capire loro che il cancro della nostra societa’ sono loro politici , di destra di sinistra di centro e….. .Siamo sicuramente in tanti, precari, giovani disoccupati, ricercatori, il mondo del fitness che non hanno un minimo di contratto,pensionati e……..
    Buona serata a tutti
    Raffaello.

  26. Ricordiamo ai signori Oscar Luigi, Lamberto, Gianfranco, Romano, Pier Luigi, Francesco etc. etc. ed a seguire a tutti i nullafacenti che riscuotono mensilmente una quantità abnorme di denaro che un comune mortale neppure riesce ad immaginare, che cos’era la Francia prima della presa della Bastiglia!!!Forse ci vuole anche da noi un altro 14 Luglio 1789 con la variante della cacciata (femmine comprese) dai Palazzi a pedate nel culo e dar loro per vivere, pagare affitto, Enel, Gas etc.solo 1000 € al mese perchè, tanto, questi qui non hanno decoro e dignità e l’OSSO COSI’ SUCCULENTO NON LO MOLLANO di propria iniziativa. Lo stanno dimostrando in ogni modo!!!

  27. Dini e simili ‘signori’ dovrebbero solo vergognarsi di questo loro squallido ‘stile’di vita, mentre milioni di famiglie non hanno né casa né lavoro.
    Vorrei tanto capire come fanno a dormire la notte, evidentemente non hanno neanche né una ‘Coscienza’ né un’etica esistenziale.

  28. Solo per ricordare che Dini al governo si tenne nel cassetto per tutta l’estate il decreto che aboliva la possibilità delle baby pensioni… giusto per far maturare, nell’Agosto di quell’anno, la sua dalla Banca d’Italia!

  29. Ho effettuato servizio di vigilanza sotto l’abitazione del sig.dini a P.zza Borghese Roma
    per circa un anno.
    Giorno & Notte, festivita’ comprese e posso affermare senza menzogna che il sig.dini non si e’ mai degnato nemmeno di un augurio di Buon Natale. Sua madre (da buona signora quale era) invece lasciava sempre un panettone/colomba per tutti noi.
    Non scordero’ mai quando sotto natale ha fatto caricare entrambe le auto-blu della scorta piene di ben di dio per passare il natale in toscana ed a noi non ci ha nemmeno degnato del suo sguardo!
    La colpa pero’ e’ nostra Signori. Nostra! perche siamo 60 milioni in Italia e se’ ci ribelliamo non ce’ esercito o polizia che tenga: gli facciamo UN CULO TANTO! SVEGLIA QUINDI ! SVEGLIAAA!

    • Hai ragione amico, i ns.politici sanno farsi belli in TV, poi sono solo dei figli di buona donna.Dobbiamo smettere tutti (io per primo) di scrivere e dobbiamo passare ai fatti; come dici tu.

  30. Soluzione del problema:
    Muniti di cartelli all’uopo predisposti,cingere civilmente d’assedio i bordi delle strade che portano alle camere dove i parlamentari sono costretti a passare.
    Bisogna ogni giorno essere sempre più numerosi in modo da restringere le strade di accesso alzando sempre più i toni sui cartelli;le grida di civile protesta devono diventare sempre più alte e potenti. I parlamentari dovono sentire il nostro fiato addosso,insomma il terrore deve impadronirsi di loro.
    Non ci resterà che aspettare………….

  31. I miei bisnonni hanno pagato le tasse, i miei nonni idem, i miei genitori idem, io idem. I miei bisnonni ed i miei nonni hanno sofferto la fame!!! (Oggi la pensione minima, della quale hanno goduto i miei nonni è concessa anche agli stranieri che dimostrano di essere residenti in Italia da più di 5 anni!!!?????? – ci rendiamo conto??) I miei genitori sono riusciti a costruirsi una casa, a comprarsi una piccola auto e a farmi studiare. Anch’io, insieme a mio marito, sono riuscita a comprarmi una piccola casa, una piccola auto, a fare studiare i miei figli e due volte al mese riusciamo ad andare a mangiare tutti insieme una pizza! L’unico viaggio che ci siamo permessi nel 2007 è stata Roma; ma solamente perchè mio figlio ha partecipato al suo primo concorso. Non mi lamento, solo dico che devi abituarti a vivere con uno stipendio di circa 1.300,00 Euro al mese perchè il mio (1.100,00) serve per pagare il mutuo (800,00 euro e parte delle bollette!). I politici sono abituati a cifre ben diverse; dobbiamo far capire loro che ci si abitua a tutto. Sarebbe veramente molto importante organizzare una grande manifestazione a Roma. Pacifica sia ben inteso. Far capire che siamo stufi di dover sempre e solo pagare noi!! Dimezzare il numero di deputati e senatori, dimezzare i dipendenti ai Ministeri (..e i loro stipendi da capogiro), annullare i vitalizi (dei politici, degli assessori regionali, provinciali), i privilegi loro e delle loro famiglie (auto blu, estetiste, parrucchieri, autisti, viaggi e chissà quanto altro). ITALIANI, DISTOGLIETE UN MOMENTO L’ATTENZIONE DAI VOSTRI INTERESSI E ORGANIZZIAMOCI TUTTI PACIFICAMENTE CONTRO QUESTE SANGUISUGHE!!!!!!!! dovrà pur esserci un modo per farci sentire!!!! Credo che il dott. Mario Giordano potrebbe esserci di aiuto ….. confido in Lei! e sono d’accordo con Milziade: devono sentire il nostro fiato sul loro collo!

  32. In merito alle Sanguisughe, dico solo due cose: La prima che mi vergogno che in Italia ci siano i sindacati perchè anche questi non stanno facendo proprio nulla per fermare le pensioni d’oro e tutti i privigegli della sporca casta che paghiamo noi. Se la prendono sempre e solo con le aziende quando licenziano ma mai con lo Stato col quale sono bottone e camicia! Il secondo punto è che bisogna pensare seriamente a non pagare più nulla di fisco e di Inps. Bisogna bloccare il famigerato apparato statale in modo che siano costretti a scendere a compromessi e tagliare tutto quello che la gente chiede. Se nessuno paga più nulla, primo non possono incriminare tutto il paese, secondo quando si troveranno le casse vuote forse allora capiranno che la gente “normale” ne ha le palle piene ed è veramente incazzata. Forza popolo bue. Datti una mossa.

  33. Dopo una esistenza dedita al solo sacrificio, mai nessuna vacanza, per consentire a noi 4 figli gli studi, all’eta ‘ di 65 anni, mia madre, casalinga, richide ed ottiene dall’inps l’assegno sociale di €400 ca mensili. Bello condividere la felicita’ della mia mamma: finalmente un’entrata tutta sua! Pochi mesi dopo anche mio padre, ex artigiano, richiede ed ottiene la sua pensioncina di € 700 ca mensili. A mia madre viene sospesa la corresponsione dell’assegno. A distanza di un anno dalla corresponsione del primo assegno, l’inps chide la restituzione totale degli assegni nel frattempo percepiti “indebitamente”. Sig. Dini, visto ke da qualche parte bisogna pur incominciare, SI VERGOGNI. Glielo kiedo a nome di tutti i “nuovi poveri”.

  34. Dini, sei solo uno dei tanti PAGLIACCI del carrozzone; meriteresti anche tu un “souvenir di milano nella testa”.
    Gente non ne veniamo fuori se aspettiamo atti di consapevole intelligenza di questi stronzi. Dobbiamo andare a stanarli, legnarli e mandarli fuori dalle balle.

  35. io non mi incazzo se dini porta a casa tutti i mesi 40mila euro, ovviamente però se ha versato i contributi per poterli percepire, se invece ha approfittato anche lui dei vantaggi riservati alla casta allora sarebbe il caso di riportare nelle casse dello stato quelli che gli sono stati dati in più.
    sarebbe onesto vi pare?
    mia madre che percepisce una pensione mensile che non arriva a 500 euro si è vista detrarre 10 euro al mese -per i prossimi 14 mesi- perchè l’inps si è sbagliata e glieli aveva versati in più, va bene, se c’è stato un errore è giusto ridarveli, ma fatelo con tutti, ma proprio tutti, sennò fate finta di nulla per circa 140 euro di errore.

  36. MOLTI PROPONGONO DI SCENDERE PACIFICAMENTEW IN PIAZZA PER FAR SENTIRE IL NOSTRO DISSENSO. ALLORA SCEGLIAMO UNA DATA, PROPONGO SIMBOLICAMENTE L’8 SETTEMBRE, CHIEDIAMO A QUESTO GOVERNO DI CAMBIARE COMPLETAMENTE ROTTA, DIMOSTRIAMOGLI IL NOSTRO DESIDERIO DI CAMBIARE, ARMIAMOCI DI UOVA MARCE E DI LETAME E SOMMERGIAMOLI COMPLETAMENTE, GRIDIAMOGLI BASTA CON I VOSTRI PRIVILEGI E RIDATECI LA NOSTRA DIGNITA’ ED IL NOSTRO PAESE.
    GIRIAMO L’INVITO CON IL SISTEMA DEL TAM TAM E INCONTRIAMOCI DAVANTI A MONTECITORIO L’8 SETTEMBRE ALLE 10,00, UOVA, LETAME, CAMPANACCI E SLOGAN.
    PORTATE LE VOSTRE FAMIGLIE, I VOSTRI NONNI, I VOSTRI FIGLI, PIU’ GENTE POSSIBILE E PREPARIAMO SLOGAN PER DIRE NO ALLO SCHIFO CHE CI CIRCONDA, ALL’IMMORALITA’ E AI SOPRUSI QUOTIDIANI.
    UNIAMOCI E FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE, LA VOCE DEL DISSENSO PACIFICO, INDOSSIAMO TUTTI UNA MAGLIA E PANTALONI STRAPPATI CHE DIMOSTRI COME CI HANNO RIDOTTI, A BRANDELLI.
    FORZA ITALIANI SIAMO UN POPOLO FORTE E CE LA POSSIAMO FARE, NON ABBIAMO BISOGNO DELLA B.C.E. O DELLA GERMANIA MA ABBIAMO BISOGNO SOLO DI GESTIRCI CON PERSONE ONESTE E NON CORROTTE MORALMENTE.
    VI ASPETTO TUTTI A MONTECITORIO L’8 SETTEMBRE, FORMEREMO IL MOVIMENTO DELL’TALIA LIBERA.
    IL NOSTRO SIMBOLO SARA’ UN ELEFANTE CHE PUO’ ESSERE UN OTTIMO LAVORATORE MA QUANDO S’INCAZZA E’ MEGLIO FUGGIRE.
    SPERIAMO CHE I VOSTRI DESIDERI SI MATERIALIZZINO IN ATTI CONCRETI, UNIAMOCI, FACCIAMOCI SENTIRE, FACCIAMO QUALCHE PICCOLO SACRIFICIO E NON ASPETTIAMO CHE QUALCUNALTRO CI VENGA A TOGLIERE LE CASTAGNE DAL FUOCO.
    W IL NOSTRO PAESE E FORZA.
    DUMBO

  37. Sono d’accordo con dumbo fino ad allora cioè, finchè staremo a casa, ci sarà sempre qualcuno che scriverà sui politici, un pò di disdegno poi tutto passa e intanto si è arricchito anche chi ha scritto il libro,se proprio si, vuol fare quacosa di concreto creasse un movimento a cui tutti noi ci aggregheremo, e andiamo a manifestare come dice dumbo. Ma a capo di questo movimento ci deve essere MARIO.perchè lui ne sa mpolto più di noi,se queto non avviene vuol dire,che sono parole parole solo e soltanto parole,e pertanto noi siamo i soliti ITALIANI.

    • Questa me la ero persa, tra le tante,

      >
      >Il giorno 21 settembre 2011 il Deputato Antonio Borghesi dell’Italia dei
      >Valori ha proposto l’abolizione del vitalizio che spetta ai parlamentari
      >dopo solo 5 anni di legislatura in quanto affermava cha tale trattamento
      >risultava iniquo rispetto a quello previsto dai lavoratori che devono
      >versare 40 anni di contributi per avere diritto ad una pensione.
      >
      >Ecco com’è finita:
      >
      >
      >
      >•
      >
      > Presenti 525
      >
      >•
      >
      > Votanti 520
      >
      >•
      >
      > Astenuti 5
      >
      >•
      >
      > Maggioranza 261
      >
      >•
      >
      > Hanno votato sì 22
      >
      >•
      >
      > Hanno votato no 498).
      >
      >
      >
      >i 22 sono: BARBATO, BORGHESI, CAMBURSANO, DI GIUSEPPE, DI PIETRO, DI
      >STANISLAO, DONADI, EVANGELISTI, FAVIA, FORMISANO, ANIELLO, MESSINA, MONAI,
      >MURA, PALADINI, PALAGIANO, PALOMBA, PIFFARI, PORCINO, RAZZI, ROTA, SCIPOTI,
      >ZAZZERA.
      >
      >Ecco un estratto del discorso presentato alla Camera :
      >
      >Penso che nessun cittadino e nessun lavoratore al di fuori di qui possa
      >accettare l’idea che gli si chieda, per poter percepire un vitalizio o una
      >pensione, di versare contributi per quarant’anni, quando qui dentro sono
      >sufficienti cinque anni per percepire un vitalizio. È una distanza tra il
      >Paese reale e questa istituzione che deve essere ridotta ed evitata. Non
      >sarà mai accettabile per nessuno che vi siano persone che hanno fatto il
      >parlamentare per un giorno – ce ne sono tre – e percepiscono più di 3.000
      >euro al mese di vitalizio. Non si potrà mai accettare che ci siano altre
      >persone rimaste qui per sessantotto giorni, dimessisi per incompatibilità,
      >che percepiscono un assegno vitalizio di più di 3.000 euro al mese. C’è la
      >vedova di un parlamentare che non ha mai messo piede materialmente in
      >Parlamento, eppure percepisce un assegno di reversibilità.
      >Credo che questo sia un tema al quale bisogna porre rimedio e la nostra
      >proposta, che stava in quel progetto di legge e che sta in questo ordine del
      >giorno, è che si provveda alla soppressione degli assegni vitalizi, sia per
      >i deput ati in carica che per quelli cessati, chiedendo invece di versare i
      >contributi che a noi sono stati trattenuti all’ente di previdenza, se il
      >deputato svolgeva precedentemente un lavoro, oppure al fondo che l’INPS ha
      >creato con gestione a tassazione separata.
      >Ciò permetterebbe ad ognuno di cumulare quei versamenti con gli altri nell’arco
      >della sua vita e, secondo i criteri normali di ogni cittadino e di ogni
      >lavoratore, percepirebbe poi una pensione conseguente ai versamenti
      >realizzati.
      >Proprio la Corte costituzionale, con la sentenza richiamata dai colleghi
      >questori, ha permesso invece di dire che non si tratta di una pensione, che
      >non esistono dunque diritti quesiti e che, con una semplice delibera dell’Ufficio
      >di Presidenza, si potrebbe procedere nel senso da noi prospettato,che
      >consentirebbe di fare risparmiare al bilancio del la Camera e anche a tutti
      >i cittadini e ai contribuenti italiani circa 150 milioni di euro l’anno.
      >

  38. TUTTA LA CLASSSE POLITICA CHE C’E’ IN ITALIA VA MANDATA A CASA A PEDATE NEL CULO.
    SONO TUTTI MARCI E CORROTTI E NESSUNO VUOLE RINUNCIARE AI PRIVILEGI ACQUISITI.
    D’ALTRONDE LE LEGGI LE FANNO LORO E NOI NON POSSIAMO FARE ASSOLUTAMENTE NIENTE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *