LA SCUOLA OKKUPATA DA 15 GIORNI PER BILIARDINO E CAFFE’

Lotta dura, brioche senza paura. Al liceo Virgilio di Roma hanno alzato le barricate. E da quindici giorni stanno occupando la scuola al grido di battaglia: vogliamo il cappuccino, lo vogliamo ogni mattino. Una delle 13 rivendicazioni avanzate dal comitato di lotta, infatti, è l’apertura del bar interno alle 7,40 «per evitare la calca durante la colazione, momento di primaria importanza». Primaria importanza, si capisce: questi ragazzi hanno le idee chiare e sanno che i problemi vanno presi per le corna. Anzi, per i cornetti. Ripieni di crema o marmellata? E che marmellata: ciliegia o pesca? Hasta la spremuta d’arancia, comandante Che Guevara: la rivoluzione può attendere. Il caffè doppio macchiato, invece no.
Continua a leggere