A chi fa paura questo libro?

A chi fa paura questo libro? Mentre continuo a ringraziare tutti voi che seguite il blog e partecipate attivamente al gruppo su Facebook (dobbiamo arrivare a 20mila in tempi rapidi, forza, datemi una mano e ce la facciamo), non posso fare a meno di notare il silenzio dei giornaloni e delle trasmissioni cult della Tv (da Fabio Fazio in giù).

I quotidiani di questo fine settimana sono addirittura ridicoli: nelle classifiche ufficiali di Corriere e Stampa-Tuttolibri “Sanguisughe” risulta primo della saggistica e secondo nella classifica generale (su Repubblica risulta terzo nella classifica generale). Ebbene: i lettori dei suddetti giornali probabilmente si chiederanno che diavolo di libro sia quello che sta vendendo più di tutti gli altri, dal momento che i tre giornali non ne hanno scritto una riga (a parte: il Corriere una citazione, mezza riga, in un articolo uscito nelle pagine di economia e firmato da Enrico Marro, che ringrazio). Mai un servizio dedicato a Sanguisughe, mai una recensione. Evidentemente questo libro fa molta paura. Un motivo in più per continuare a parlarne su Internet. Coraggio.

Il libro quinto in classifica. Avanti così

Dalle classifiche  pubblicate oggi, sabato 16 aprile, su Repubblica e sulla Stampa-Tuttolibri: “Sanguisughe” è quinto nella classifica generale dei libri più venduti dietro a Roberto Saviano, Margaret Mazzantini, il Papa e lo scrittore americano Jonathan Franzen. Primo commento a caldo: accipicchia che emozione essere arrivato fin lassù. Secondo commento a caldo: grazie a tutti, amici, ma non molliamo. Ce n’est qu’un debut come dicevano gli studenti del maggio francese: la battaglia è appena cominciata. Diamoci dentro!