IL KAMIKAZE MARINO A CACCIA DI BUONUSCITA. E LO SPETTACOLO CONTINUA

Fino a che punto arriverà la guerriglia di Ernesto Ignazio Che Marino? Zombie alla riscossa, la rivolta del sindaco morente, è uno spettacolo da non perdere sul grande schermo di Roma Capitale.
Era dai tempi di «Oggi le comiche» che non si rideva tanto assistendo alle altrui figuracce. Perché il fatto è questo: l’Allegro Chirurgo ha capito che non ha più nulla da perdere. La sua immagine è compromessa per sempre. La sua carriera politica pure. Il rapporto con il Pd è irrecuperabile. Forse fra poco saluterà per sempre l’Italia e si rifugerà in qualche università americana, dove ancora non hanno imparato a diffidare delle sue note spese. E allora perché no? Se la gioca tutta. Nell’unica cosa che gli è venuta davvero bene negli ultimi due anni: il ruolo di Scheggia Impazzita.
Continua a leggere

BUONUSCITE: 250MILA EURO A FINI, 450MILA A FORMIGONI. RIMBORSI: 45,8 MILIONI AL PD, 38 AL PDL. SCUSATE, MA NON DOVEVA CAMBIARE TUTTO?

Scusate, mi ero distratto un attimo. Stavo aspettando che cambiasse il mondo. Mi risveglio nella nuova era e scopro che Fini, per il servizio reso al paese, prende una buonuscita da 250mila euro, Formigoni da 450mila, Franco Marini da 174mila, Italo Bocchino da 141mila euro, Maurizio Paniz 100mila euro, Gianfranco Micciché da 158mila euro, D’Antoni 111mila euro, più un vitalizio di 3.300 euro netti che andrà a sommare alla pensione Inpdap da ex docente universitario (?!) di 5.233 euro netti. Teodoro Buontempo incasserà doppio vitalizio (ex parlamentare ed ex consigliere regionale come anche l’ex capogruppo Pd in Regione Lazio Esterino Montino.  E sui partiti arriva una pioggia di rimborsi: 159 milioni di euro, di cui 45,8 milioni al Pd, 42,7 al Movimento 5 Stelle, 38 milioni al Pdl, 15 milioni alla Lista Monti (Senato più Scelta Civica alla Camera), 7,3 milioni alla Leg, 5 milioni al Sel, 1,6 a Fratelli d’Italia e 1,5 all’Udc. Scusare, mi ero distratto un attimo. Ma non doveva cambiare il mondo?