POSTA PRIORITARIA- L’ISLAM E LA NOSTRA VOCAZIONE AL SUICIDIO

Caro Giordano,l’esistenza di un piano per islamizzare l’Europa è documentato da centinaia di atti ufficiali intercorsi tra la Conferenza Islamica (Oci) e la comunità europea fin dal 1973 e si basa su tre obiettivi: 1- agevolare l’immigrazione musulmana in Europa. 2 – agevolare la costruzione di moschee. 3 – privilegiare gli immigrati islamici rispetto ai cittadini, accusando di razzismo chi invoca il rispetto della legge. La mediazione tra la Oci e la Ue viene attuata attraverso organi intermedi come la Fondazione Anna Lindh e il Dea (Dialogo Euro Arabo), ampiamente finanziati da Stati come il Qatar e l’Arabia Saudita. In tali organi vengono educati molti giornalisti, diplomatici ed esponenti dellafutura classe dirigente,indirizzati fin dalla giovinezza a promuovere l’islamizzazione dell’Europa. I documenti che provano questo sono pubblicati dalla studiosa Bat Ye’ Or in un libro («Eurabia») che Libero ebbe il merito di patrocinare alcuni anni or sono. È pertanto logico concludere che la fantapolitica non è credere in un piano per islamizzare il continente, come lei erroneamente ha scritto,ma negare un tale piano. Convengo con lei solo in un aspetto: non esiste un complotto segreto a tal fine. Il piano, infatti, è completamente alla luce del sole e non comprendo come non si voglia vederlo.

Marco Casetta – Treviglio (BG)

Arridaglie. Evidentemente sul tema del complotto proprio non riesco a farmi capire. Ma quando mai avrei detto che non esiste un piano per islamizzare il continente? Lo vado dicendo e scrivendo da sempre. Ma, come giustamente nota lei, io sostengo che questo piano non sia affatto segreto: sta lì, davanti ai nostri occhi, ce lo stanno spiegando e facendo capire in tutti i modi, tra un po’ ci faranno anche l’alfabeto muto e i messaggi luminosi come quando ci sono i lavori in corso nei cantieri… Anche in queste ore sono state pubblicate foto con la bandiera nera sul Vaticano, Roma islamizzata, gli italiani sottomessi. Hanno tagliato la testa ai cristiani copti nel Mediterraneo per insanguinare le nostre coste, diffondono manuali in cui è scritto a chiare lettere che bisogna spazzare via gli infedeli e conquistare l’Occidente e ci dicono, esplicitamente, che i barconi carichi di immigrati sono uno degli strumenti di guerra adottati per sconfiggerci… Alla faccia del piano segreto: è tutto lì, spiattellato sotto i nostri occhi, evidente, palese. Se poi noi, sapendo tutto ciò, decidiamo di nascondere i nostri crocifissi e costruire nuove moschee, che c’entra il complotto? Piuttosto parlerei di vocazione al suicidio…

Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Facebook0Email this to someonePrint this page

2 risposte a “POSTA PRIORITARIA- L’ISLAM E LA NOSTRA VOCAZIONE AL SUICIDIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *