CASA CON LO SCONTO? Sì, GRAZIE. E CASINI PIAZZA TUTTA LA FAMIGLIA…

E Casini piazza tutta la famiglia. C’è chi  approfittando delle case messe in vendita dagli enti o dalle assicurazioni riesce a dare un tetto a tutti i congiunti. E il caso dell’ex presidente della Camera che s’è accaparrato un’intera elegante palazzina in via del Clitunno, di proprietà dell’ex Ina Assitalia. L’ex moglie ha avuto 8 vani al pianterreno, la figlia Carolina 8,5 vani al primo piano, l’altra figlia Casini 4,5 vani al terzo piano. Furono comprati fra l’aprile e il giugno 2007 a prezzi assai convenienti: appena 323mila euro il primo (che oggi secondo la stima Cerved vale tre volte tanto, 1.028.976 euro); 586mila il secondo (che oggi secondo la stima Cerved vale il doppio, cioè 1.093.287 euro) e 306mila euro per il terzo, che secondo la stima Cerved vale 578.799 euro). Nell’occasione comprò, sempre nella stessa palazzina, anche la mamma di Roberta Lubich, l’allora suocera di Pierferdi: 586mila euro per un appartamento al secondo piano.

La palazzina è stata ceduta dalle assicurazioni a Franco Corlaita, un manager bolognese, area Udc, amico di Casini, che la rivende agli inquilini applicando sconti e relativi benefici previsti dalla legge. Una procedura singolare (perché non rivendere direttamente agli inquilini?). Ancora più singolare è che ciò avvenga nel palazzo dove risiedono moglie e figlie di Pierferdinando e non invece nel palazzo accanto. Quest’ultimo viene rivenduto anch’esso in blocco, ma a un altro imprenditore che al contrario di Corlaita, non rivende agli inquilini ma li costringe ad andare via. E chi è questo costruttore senza cuore? Ironia della sorte: Francesco Gaetano Caltagirone, il nuovo suocere di Casini.

A questo punto è legittima una domanda. Perché due procedure così diverse? Perché un palazzo viene venduto in blocco a un costruttore (futuro suocero di Casini) che se ne impipa delle proteste degli inquilini e li caccia e un altro viene venduto in blocco a un diverso imprenditore (amico di Casini) che invece è così premuroso con gli inquilini residenti? Difficile rispondere. Di sicuro c’è solo che la famiglia Casini ha la fortuna di risiedere nel palazzo giusto, quello in cui può comprare con lo sconto. Lo vedi, alle volte, che significa essere baciati dalla dea bendata?

Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Facebook0Email this to someonePrint this page

Una risposta a “CASA CON LO SCONTO? Sì, GRAZIE. E CASINI PIAZZA TUTTA LA FAMIGLIA…

  1. CASINI UN BASTARDO ARRAFFONE DELLA DC COME ANDREOTTI DI CUI SI DICE CHE SEI MESI FA ABBIA SPOSATO UNA SUA CHGINA COSI’ LA REVERSIBILITA’ DELLA PENSIONE NON VA PERDUTA ,POI SI MERAVIGLIANO SE LA GENTE LI VUOLE SPARARE E INCITANO ALLA NON VIOLENZA MA ABBIAMO MAI OTTENUTO QUALCOSA NOI POPOLO CON LA NON VIOLENZA SE NON ERA PER LA RIVOLUZIONE FRANCESE STAVAMO ANCORA A LECCARE IL CULO AI NOBILI,SE NON ERA PER I PARTIGIANI STAVAMO ANCORA SOTTO DITTATURA E POI BASTA GUARDARE LA SIRIA PER CAPIRE CHE CON LE BUONE NON SI OTTIENE NIENTE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *