IL CONSIGLIERE ELETTO IERI ALLA REGIONE LAZIO. FARA' 47 GIORNI IN CARICA. NEMMENO UNA PRESENZA IN AULA, NEMMENO UNA COMMISSIONE, NON FARA' NULLA. PERO' AVRA' DIRITTO AL VITALIZIO…

E’ diventato consigliere regionale del Lazio l’8 gennaio, in sostituzione di un collega dimissionario. Ciò significa che non andrà mai in aula, non parteciperà a una commissione, non produrrà un’interrogazione, non darà alcun contributo alla collettività. Il 25 febbraio, appena saranno proclamati i nuovi eletti alla Regione, il suo mandato sarà finito senza avergli mai dato la soddisfazione di sedere una volta davvero sul suo seggio, dal momento che il Consiglio è chiuso. Eppure Piero Ambrosi, classe 1957, di Tivoli, per questi 47 giorni da eletto avrà diritto al vitalizio. Gli basterà pagare un po’ di contributi per colmare la differenza e voilà, il gioco è fatto, 3.800 euro al mese gli correranno in tasca per il resto della sua (gli auguriamo lunga) vita. 3.800 euro al mese come ricompensa per aver fatto finta di fare il consigliere regionale 47 giorni, non male no? E l’abolizione del vitalizio? E le promesse del “mai più”? E le assicurazioni “ora tutto è cambiato”? Per ora non è cambiato nulla. La legge sul vitalizio dovrebbe cambiare dalla prossima legislatura. Ma chi ci assicura che i neo-eletti non decidano di cambiare ancora? E di mantenersi il privilegio? Chi glielo potrebbe impedire?

Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Facebook0Email this to someonePrint this page

9 risposte a “IL CONSIGLIERE ELETTO IERI ALLA REGIONE LAZIO. FARA' 47 GIORNI IN CARICA. NEMMENO UNA PRESENZA IN AULA, NEMMENO UNA COMMISSIONE, NON FARA' NULLA. PERO' AVRA' DIRITTO AL VITALIZIO…

  1. Esimio direttore Giordano, premetto che la seguo da tempo e per lei ho una stima profonda, però le devo chiedere veramente con il cuore, di evitare farci conoscere i troppi, numerosi e vergognosi imbrogli che i signori politici a tutti i livelli, combinano. Ogni giorno siamo tempestati da televisione giornali internet dal lordume che costoro continuano a perpetrare, indisturbati, in danno della povera gente, mentre dall’altro lato c’è chi soffre la fame per mancanza di lavoro, perchè non hanno soldi o non bastano i pochi che prendono. Personalmente sento il mio fegato marcire, le budella intorcigliarsi al solo pensiero che questa gente, poi va a giustificarsi davanti una telecamera dicendo che la legge lo permette ecc ecc. Mi ritengo persona equilibrata, capace di mantenere un certo controllo, ma quanti come me sono capaci? Quanta gente di fronte a questo schifo, costretta a chiudere la propria azienda, magari per crediti e non per debiti, non ha avuto la forza di andare avanti e ha deciso per l’estremo atto del suicidio? Basta, siamo martellati continuamente, tanto da mettere in crisi pure l’animo di ognuno di noi. La cosa che più mi spaventa Direttore e che anche i miei figli, seppur ragazzini, percepiscono il danno, il peso che queste assurde ed ingiuste tasse hanno sulla famiglia. Siamo derubati vergognosamente da tutti. Perchè l’UE sull’IMU non interveniva prima della scanna sociale? Questa è l’austerity dell’anima. E quando l’animo di un popolo è così largamente ferito, non si ricava nulla di buono.

  2. uno schito totale invece di suicidarci, dovremmo imparare tutti insieme ad ammazzare LORO,questi bastardi che continuano ad umpoverire il popolo, a chiudere ospedeli, ad aumentare tasse,E A VIVERE DI PRIVILEGI ,SWNZA VERGOGNARSI MINIMAMENTE DI ALCUNCHE’,PERCHE’ SONO COSI’ ABITUATI A RUBARE ,CHE PER LORO ORMAI TUTTO E’ LECITO, PERCIO’ LE BUONE MANIERE servono a ben poco!!!ci vuole una pulizia generale!!!!!CHE PARTE DAL POPOLO TUTTO UNITO NORD SUD CENTRO CONTRO QUESTI POLITICI DISGUSTOSI!

  3. CONTINUANO A DIRMI CHE SE NON SI VA VOTARE E’ SBAGLIATO ,CHE GLI ALTRI DECIDERANNO PER ME ED ALTRE PUTTANATE . GIÀ’ ADESSO E DA SEMPRE HANNO DECISO E DECIDERANNO PUR DI PARARSI IL SEDERE.IO HO DECISO ,NON VADO A VOTARE. NON Andrò ANCHE Perché NON SAPREI CHI VOTARE , TROPPE DELUSIONI, E PREMESSE NON MANTENUTE. MANDIAMO LI TUTTI A ZAPPARE LA TERRA ,A SCAVARE NELLE MINIERE A PULIRE LE STRADE,MANDIAMOLI A F……….. .

  4. CARO DIRETT.è inutile continuare ha denunciare il marciume che cè perchè non gli interessa niente a tutta questa classe politica marcia,come non interessa niente alla corte dei conti,al vecchio fossile del pres.della repubblica.IL popolo viene massacrato di tasse e ridotto alla fame e loro continuanoil arraffamento indistintamente dai politici,ai consiglieri,agli assessori,ai pres.delle regioni ecc…ecc..LE cose in questo paese non cambieranno mai perche le leggi se le fanno loro e non il popolo e poi finchè ci saranno i soliti noti,Bersani,Fini,Casini,RosiBindi,Finocchiaro,Maroni,Berlusconi,Gasparri:insomma tutta la vecchia COZZAGLIA le cose non cambieranno MAI

  5. X Stan. Li vuoi mandare tutti a casa? Vai a votare e scegli il Movimento di Beppe Grillo. A proposito: avete sentito cosa fa il pd per evitare di candidare gente che ha problemi con la giustizia? Chiede l’autocertificazione. Incredibile continuano ancora a prenderci per i fondelli dopo aver saccheggiato tutto il saccheggiabile questi figli di puttana. Riguardo al caso del consigliere neo eletto alla regione Lazio che dire? Stanno rubando lo stipendio da nababbi senza lavorare e meditiamo ancora sul da farsi per mandarli via? Be se non ci basta tutto quello che hanno fatto allora vuol dire che siamo proprio un popolo di coglioni.

  6. Sono gli effetti (voluti) da leggi fatte dagli stessi personaggi che si ripropongono oggi a guidare il Paese e
    che continuano a dispensare ricette per la soluzione dei problemi del paese. Quale credibilità possono avere le ricette di un ladro per migliorare il problema criminalità e della sicurezza dei cittadini? Possiamo aspettarci coerenza da soggetti la cui incorenza è oramai diventata talmente sistemica che episodi come questi oramai lasciano indifferenti anche gli stessi esponenti politici? Non a caso di fronte alle richieste di coerenza politica rivolte nei confronti di chi ci ha governato solo di recente, la risposta è una menzogna grande come una casa. Il ladro va in galera per il furto, il politico si ricandida perche il partito lo chiede e perchè la menzogna non è punibile.

  7. caro direttore cosa ci dobbiamo aspettare da questo governo ? il signor monti che non vuole mollare la sua poltrona e vuole comandare lui a tutti i costi, bersani e casini ohi ohi… anchio farei di tutto x non votarli . siamo in mano a un governo di schiiffo = ditatori ,poveri noi, cosa possiamo fare x mandarli tutti a casa?

  8. signor Giordano abbiamo tanto espresso il nostro disgusto per le sanguisughe che hanno occupato la politica,abbiamo usato ogni espressione denigrativa concessa e non,non è cambiato nulla.Parliamo una volta tanto degli Italiani normali che quotidianamente cercano di vivere dignitosamente ed ETICAMENTE la vita facendo semplicemente il loro DOVERE, sono tanti e sono la nostra unica consolazione.In tanta desolazione la normalità di DE FALCO è per noi un atto di eroismo, un esempio:”salga a bordo cazzo”.Grazie ai tanti DE FALCO vicini di casa,colleghi,amici,compagni di delusioni, battaglie e speranza per un’Italia migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *