I TAGLI ALLA CASTA SLITTANO, LE SPESE DEL PALAZZO NO

Il taglio ai costi della politica? Possono aspettare. L’approvazione del decreto slitta ancora (nuovo appuntamento martedì) e si avvicina al punto di non ritorno: se entro il 9 dicembre infatti non ci sarà la conversione in legge anche questo brodino liofilizzato (contiene solo alcune norme anti-Batman contro i consigli regionali) si dissolverà in nulla. In compenso Italia Oggi ha rivelato che nel decreto, fra uno slittamento e l’altro, sono comparse voci strane: 300 milioni di stanziamento per Napoli, 50 per la regione Campania, altri 20 milioni per Reggio Calabria. Alla faccia dei tagli. Qui l’unica cosa che si taglia davvero sono le tredicesime degli italiani.

4 risposte a “I TAGLI ALLA CASTA SLITTANO, LE SPESE DEL PALAZZO NO

  1. I tagli per i ladri, farabutti, mafiosi, corrotti della politica slittano, l’imu sulla prima casa per la gente che lavora onestamente e che manda avanti questo paese, detto fatto. E pensare che ci sono ancora degli idioti che credono in questa gentaglia. Evidentemente sono marci e disonesti quanto i loro padroni.

  2. ma come si deve fare x mandar via questi ladroni che sono anni che ci derubano e ci hanno a tutto questo FACCIAMO valere i nostri diritti e mandiamo a casa questi incompetenti che pensano solo ai loro portafogli
    .

  3. ok, va bene parlarne,ma cosa ne ricaviamo?solo un giramento di balle ne ricaviamo. A quanto pare non abbiamo nessun potere..tanto fanno sempre quello che vogliono….e se votare cambiasse le cose non ce lo lascerebbero fare…farabutti…

  4. Udite, udite: hanno tagliato 2431 auto blu su 62000. Adesso sono 59.532. Ammazza che taglio. L’anima de li mortacci loro hanno tagliato. Doveva essere il contrario. Intanto per mantenere i privilegi di questi figli di puttana a noi nel 2013 ci aumentano il bollo auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *