NOBEL PER LA PACE ALL'UE. CHE STRAPAGA I SUOI BUROCRATI E AFFAMA I CITTADINI…

Dare il premio Nobel per la pace all’Unione europea è un po’ come dare il premio Oscar per la miglior interpretazione a un carciofo bollito. Di tante assurdità cui la giuria di Oslo ci aveva abituato nel tempo, questa è la più incredibile: sono mesi che diciamo che l’Europa non esiste e che i guai che ci sommergono sono provocati proprio da un continente burocratico e cavilloso, che strapaga i suoi dirigenti per occuparsi delle curvature delle banane, mentre lascia i cittadini a morire di fame.  E mai come in questi mesi l’inefficienza disastrosa di Bruxelles ha minacciato la pace nel continente, portando la gente in strada da Atene a Madrid, esasperando gli animi, provocando incidenti e scontri.

Chi glielo dice, adesso, ai disoccupati della Grecia che l’Ue ha vinto il Nobel per la pace? Chi glielo dice ai giovani italiani che non trovano più un lavoro nemmeno a pagarlo? Chi glielo dice agli imprenditori spagnoli che falliscono a catena? La mancanza di una politica comune, cioè la mancanza di una vera Unione Europea, è la causa di tutti questi guai.  Come si fa a dare un premio a tutto ciò? Dicono: è un segnale d’incoraggiamento. Ma ciò poteva valere per Obama, premiato ancor prima di essere eletto, senza che avesse combinato nulla né nel bene né nel male. Non per l’Unione europea, che di bene ha combinato poco. E di male, invece, un sacco.

Diciamocela tutta: questa è una struttura elefantiaca che non è mai stata in grado di garantire nulla per i suoi cittadini, ma solo per i suoi burocrati. I 44mila dipendenti di Bruxelles sono stati ribattezzati, da una celebre inchiesta di una tv inglese, i “gatti grassi”: mentre le famiglie europee tagliavano i loro bilanci, loro scendevano in piazza per difendere i loro stipendi d’oro (un usciere guadagna  tra i 4 e i 6 mila euro netti al mese, un archivista arriva a 9mila euro, un dirigente supera come niente i 16mila). Solo per gli ex dipendenti nel 2013 spenderemo 1.473 milioni di euro cioè il 34 per cento in più rispetto al 2008. Nel 2010 nel pieno della crisi economica ebbero il coraggio di stanziare un aumento (1500 euro in più al mese) per i portaborse dei deputati. E nello stesso anno furono spesi 2,6 milioni per un nuovo centro  visitatori e 2 milioni per una nuova palestra degli eurodeputati, con tanto di fitness e sala per fisioterapia (motto: coccolatevi un po’, come se non lo facessero abbastanza).

Ora questo continente di gatti grassi, di spese folli, di sale fitness e palazzi d’oro, di norme inutili sulla dimensione dei piselli (ortaggi) e sulla gibbosità delle melanzane, questo coacervo di direttive sciocche che pochi giorni fa discuteva sulla necessità di introdurre l’obbligo di catene da neve anche a Lampedusa e Pantelleria, ebbene, questo continente vince il nobel della pace. E a noi, chissà perché, viene una gran voglia di dichiarargli guerra.

Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Facebook0Email this to someonePrint this page

10 risposte a “NOBEL PER LA PACE ALL'UE. CHE STRAPAGA I SUOI BUROCRATI E AFFAMA I CITTADINI…

  1. la dichiarazione di guerra è stata fatta da Monti, ha dichiarato
    (tra le righe)cari italiani onesti, ora vi prendo ancora un pò per il culo,facendovi credere che si può abbassare le tasse di qualche spicciolo ma in cambio voi mi date un bel pò di iva in più,su tutto ciò che acquistate, intanto l’ iva aumenterà a luglio ma il tetto massimo degli sconti fiscali, con franchigia di 250,00 e retroattivo ,cioè prima mi ridate un pò di quattrini che vi siete scaricati l’altanno poi ne riparliamo.
    nel frattempo la consulta ha bocciato il taglio degli stipendi ai dirigenti pubblici(dalta parte non potevano decidere di ridursi i già miseri stipendi).
    perchè continuiamo a sopportare tutto questo e come pecore inpaurite e restiamo nell’angolo del recinto sperando che quel lufo famelico mangi la pecora vicina ma non mè?
    perche non usiamo le ultime energie rimaste per prendere i lupi delle situazione e non li impicchiamo atesta in giù fregandocene anche della mafia che li protegge(perchè fidatevi sono protetti da coloro i quali ci vogliono far credere di combattere)
    tanto non abbiamo niente da perdere perchè, se non li fermiamo si mangeranno tutte e dico tutte le pecore del gregge.
    però forse siamo e resteremo solo pecore.

  2. Avrebbero dovuto darlo postumo a Mussolini, Ciausescu,Tito,Gheddafi, Saddam Hussein e a tanti altri desposti che blateravano di volere il bene dei loro popoli, anche se poi li mandavano al macello! Che niente niente se lo sono comprato questi capoccioni vuoti?!

  3. NON c’è REFERENDUM CHE TENGA,gli ITALIANI hanno votato nel 1993 un referendum che abrogava il finanziamento pubblico ai partiti,con un cuorum del 93%/95%,ma i partiti, o meglio chi ne fa parte,della volontà popolare hanno fatto capire che non gli fregava un fico secco,e hanno continuato a rubare legittimamente,legalmente ma sempre a rubare non c’è cosa che faccia stare male un popolo qunanto dei ladri lagalizzati,e hanno continuato a rubare non fiumi di soldi ma mari oceani pieni di soldi,e invece di costruire opere per la comunità,per il popolo questi soldi,se li rubano,e si sente anche dire che sono soldi nostri dei partiti e possono fare quello che vogliono,ma che cazzo producete voi dei partiti avete mai lavorato un giorno in fabbrica,perciò non sono soldi vostri ma rubati dal popolo per ingrassarvi sempre di più vedi FIORITO,LUSI,PENATI,FORMIGONI.Finchè la politica avrà tutti questi soldi sarà sempre uno schifo.CERTO CI VUOLE UNA VERA RIVOLUZIONE COME LE PRIMAVERE ARABE MA NOI ITALIANI SIAMO DAVVERO PRONTI A MORIRE PER IL FUTURO NOSTRO E DEI NOSTRI FIGLI.CON LE BUONE CON IL VOTO ABBIAMO PROVATO FINO ADESSO E I RISULTATI SONO SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI.

  4. l’assurdo dell’ITALIA è che abbiamo un PAPA tedesco,e mentre la GERMANIA dalla prostituzione legale incassa,5 MILIARDI di euro l’anno,e quindi può abbassare le tasse ai tedeschi,da noi MONTI ci prende per il culo dicendo che vi abbassiamo l’irpef,ma vi aumentiamo l’IVA,ma questa chiese se è così controproducende,non paga le tasse,abbiamo una miriade di vescovi arcivescovi e cardinali,che viaggiano in MERCEDES E BMW,3000 DI CILINDRATA,e mi vengono a dire che presicano la parola di DIO,SI forde la predicano MA RAZZOLANO MALE ANZI MALISSIMO.

  5. Sono stronzate. Si attribuiscono tutto quello che vogliono, anche i nobel. Guardate ad esempio il capo dello stato. Pensa di avere l’immunità totale, di poter imbavagliare i Pm. Da Palermo gli hanno risposto che l’immunità totale era garantita solo nelle monarchie. Forse pensa di essere al vecchio Cremlino. Non c’è niente da fare il lupo cambia il pelo ma non il vizio. Io ho una fiducia ed una stima enormi per Ingroia, persona straordinaria e in prima linea contro i malavitosi. Non dimentichiamo che ha collaborato con Paolo Borsellino. Non ho fiducia in chi viene eletto da un parlamento di papponi e non dai cittadini come dovrebbe essere in un paese civile, democratico. Ma come è noto questi alti valori sono prerogativa delle persone oneste, con alto senso dello Stato e quindi sconosciuti ai politici italiani.

  6. VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA
    SE NON USCIAMO IN FRETTA DALL’UE FAREMO LA FINE DEL TERZO MONDO.
    l’ITALIA E’ UN PAESE DALLE TANTE RISORSE E DALLE TANTE CAPACITA’ SIAMO ANCORA IN TEMPO AD USCIRE DA QUESTA GIOSTRA INFERNALE. ORMAI I GIOCHI DI POTERE SONO CHIARI A TUTTI: CI HANNO TOLTO LA DEMOCRAZIA, LA MONETA E LA SOVRANITA’ DELLO STATO.
    POSSIAMO CAMMINARE CON I NOSTRI PIEDI USCIAMO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

  7. “Sono stato preso come il simbolo negativo della politica”
    sono le parole di dalema.
    Lui che è arrivato in parlamento con gli stracci al culo e oggi invece va in vacanza con un veliero; lui che non ha mai preso iniziative per il bene comune e che nessuno ricorderà per una particolare azione per il bene degli altri; lui che non ha mai vinto una sfida elettorale e che è riuscito tramiti oscure manovre a ricoprire l’incarico di presidente del consiglio; lui…si rammarica.
    Noi “caro” ma molto “caro” dalema siamo invece incazzati neri per aver riposato pagato profumatamente da noi. Ma se proprio vuoi rispolverare la dignità e l’etica morale se ancora ti interessa, puoi ancora fare una cosa…te ne rimane solo una cosa per riscattare trentanni di parassitismo puro: RINUNCIA AL VITALIZIO!!!

  8. ANCORA non mandiamo tutti a casa.IERI sera in TV l ultimo schifo sulla sanita,pure Vendola a casa,BERSANI torni alle antiche origini famigliari a fare il benzinaio come il padre poi mi dica come si vive.MONTI torni da dove è venuto insieme a tutta la sua banda di ipocriti compresa la FORNERO,e 5MILIONI per il parcheggio li metta nella sanita. SE QUESTI sono PROFESSORI io PICCOLO OPERAIO SONO UN GENIO.SAPREI BENISSIMO DOVE TAGLIARE,E COSA FARE PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA. CARO MONTI MI CONTATTI SONO A SUA DISPOSIZIONE GRATIS.

  9. è brutto dirlo ma pensate se la disperazione che porta tante persone a suicidarsi per la crisi portasse il pensiero di portarsi dietro qualcuno che li ha condotti a questo…
    ci sarebbe da condannarli?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *