MA QUEL TAGLIO NON SI FARA' MAI

Contrordine senatori. Dopo aver votato no al taglio dei parlamentari, a Palazzo madama hanno innestato la retromarcia e hanno approvato il primo articolo della riforma che prevede una riduzione delle poltrone dei deputati da 630 a 508 (122 onorevoli in meno). Non che si tratti di un taglio sostanzioso, ma almeno è un tentativo di andare nella strada richiesta con voce sempre più forte dai cittadini. O meglio: sarebbe un tentativo. Infatti i senatori sanno benissimo che quello di ieri è solo il primo articolo, che la legge non sarà mai approvata integralmente e che dunque la riduzione dei senatori la vedremo al massimo nel titolo di qualche giornale.  E sanno benissimo, unque, che ieri erano stati fin troppo stupidi a votare quel no al taglio che li ha esposti alla critiche, per una legge che in realtà  non entrerà mai in vigore.

5 risposte a “MA QUEL TAGLIO NON SI FARA' MAI

  1. Non c’e’ niente da fare!!senza una seria rivolta popolare(senza spargimento di sangue,se non solo quello dei politici)non si faranno mai riforme e,ci scommetto,sulla falsariga del governo regionale siciliano,continueranno ad assegnare consulenze inutili e carissime ai loro compari e quant’altro.

  2. Non commento i tagli ai parlamentari tanto si sa che faranno sempre quello che vogliono questi farabutti. Quello che invece mi prese sottolineare è che il governo è esattamente come l’assassino norvegese Breivik cioè non sono sani di mente sopratutto quando il Monti di turno dice che l’evasione è un danno gravissimo. In parte sono d’accordo ma il solo modo di batterla (e non capisco perchè loro non riescano a capire) è abbassare drasticamente le tasse nell’ottica di dire: Pagare meno per pagare tutti!! e non il ocntrario: Pagare tutti per pagare meno! Ma io non ho mai fatto i master alla Bocconi e quindi non mi ritengo intelligente come Monti e simili. Lo sappiamo che se tutti pagano le tasse questo governo non le abbasserà mai nell’ottica stupida di dire: avete visto? tutti pagano le tasse! allora perchè abbassarle? Se lo facciamo i nostri (cioè i loro) proventi e stipendi e concussioni e tangenti e poltrone ecc. ecc. caleranno. Quindi visto che il popolino stupido italiano le paga, manteniamole così a maggior vantaggio nostro (cioè per loro stessi). Ma questi politici non muoiono mai? Muore tanta brava gente ma i deficienti sopravvivono alla faccia della miseria. E’ una vergogna essere cittadino italiano.

  3. italiani pesani miei: se’ non vogliamo festeggiare un natale senza tredicesima e panettone, dobbiamo fare casino, attentati, sasngue nelle piazze! ci stanno vendendo tutti! viva la guerra civile!

  4. Nove milioni di Italiani non si curano, non se lo possono permettere. Però il governo degli incapaci ha, a palazzo Chigi, un mini ospedale dove i bastardi si possono curare, possono fare tutti i controlli che vogliono senza spendere un solo euro e senza attendere mesi per un esame. Sapete quanto ci costa? 2 milioni di euro all’anno. Inoltre il personale che ci lavora viene reclutato per conoscenza e non a seguito di concorso. E si ha il coraggio di preparare una nuova manovra di 7 o 10 miliardi di euro. Vi auguro politici di merda, un male incurabile che renda inutile l’utilizzo di questa struttura e che soprattutto vi porti a crepare dopo una lunga agonia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *