IL TAGLIO DEI PARLAMENTARI? SALTA PURE QUELLO

Se avevate qualche speranza, deponetela. Il taglio dei parlamentari non si farà. Già era un taglio piuttosto risibile (183 su 945, alla faccia del “dimezzamento”…). Ma anche questo piccolo gesto di buon senso (già annunciato e strombazzato dai parlamentari come dimostrazione della disponibilità della casta a fare sacrifici) è destinato a insabbiarsi. E a sparire nel nulla. Il testo si è infatti arenato al Senato e sembra che nelle intense trattative dei partiti sia vicina l’intesa per dimenticarsene del tutto. Tanto è vero che, come riporta “La Stampa”, nelle simulazioni sugli effetti di nuove leggi elettorali continua a far bella mostra il numero di 630 deputati. Cioè quello di oggi. L’intenzione dunque è quella di non cambiare nulla. E tutte le parole spese sulla riduzione? La solita presa per i fondelli.

11 risposte a “IL TAGLIO DEI PARLAMENTARI? SALTA PURE QUELLO

  1. Comincio a pensare che non se ne può più. Il movimento M5S di Beppe Grillo sta ben interpretando gli umori degli Italiani, cosa che non sanno fare i nostri politici. Ma è possibile che abbiamo una classe dirigente così idiota??????????????????
    Ebbene sì!

  2. ..verrà il tempo in cui noi potremmo riusare la matita per fare il segno su di una scheda elettorale….basterà non inserire i 945 parlamentari che si sono già autolicenziati quando il “caro” napolitano ha dato a tutti il berservito inserendo un governo “tecnico/bancario”..cordiali saluti antonello peroli

  3. quando c’è da aumentare le tasse , si trovano parlano un attimo e decidono per il si, quando c’è da taglare ne parlano, promettono e poi non ne parlano nemmeno sino a chè poi tutto viene dimenticato.
    E’ ora di smetterla , paghiamo le tasse quando loro faranno quello che promettono e che non vengano a dire che per certe modifiche occorrono tempi lunghi, serve solamente la voglia e l’intenzione di farli.
    sono tutti delle merde
    Vota Movimento 5 stelle….. e tutti a casa

  4. il mio pensiero si riporta agli anni 90 circa, quando nasceva la lega ,avava un pensiero populista come 5 stelle ,ovviamente in scala più concentrata (per il nord ).
    allora mi domando, chissà se tra ventanni avremo lo sesso parere per 5 stelle?

  5. Ci facciamo allegramente prendere per il fondoschiena. Io avrei una domanda. Dunque, se io non svolgo bene il mio lavoro, il mio datore di lavoro che è colui il quale ha deciso la mia assunzione, mi licenzia. Ecco, se classe politica DA ME VOTATA non esegue bene il suo lavoro, ho io elettore il modo di “licenziarla”?

  6. Riguardo al Movimento 5 Stelle non so se avrò la stessa opinione tra vent’anni so solo che ora può servire a spazzare via una classe politica fatta di mafiosi figli di puttana e questo è un buon inizio. Io dico che lo dobbiamo votare tanto sarà sicuramente meglio di come stiamo ora. E’ un’ottima opportunità non lasciamocela sfuggire. Sono stufo di mantenere gente incompetente, corrotta, che fa affari con la criminalità organizzata e strangola il Paese con nuove tasse proprio come fanno gli strozzini. Lo vogliamo capire o no che siamo in mano a criminali senza scrupoli? Non ci sarà alcun risanamento dei conti pubblici se non li mandiamo via. Il nostro Paese sta morendo. Il numero di aziende che va a produrre all’estero cresce giorno dopo giorno a causa delle troppe tasse e di una burocrazia assurda che ha il solo scopo di favorire affari illeciti. Si perchè è nella mancanza di regole chiare che si annida l’imbroglio, il malaffare. E’ ora cambiare il sistema. Dal 2013 col voto si può decidere se avviare la fase di rinascita del nostro Paese o se consegnarlo definitivamente alla criminalità organizzata.

  7. La Lega si è piegata al sistema proprio perchè, essendo circoscritta al solo nord, non ha mai avuto i consensi necessari per mettere in atto una vera politica di cambiamento. La legge elettorale vigente prevede l’aggregazione di vari soggetti politici che, come è stato ampiamente dimostrato, tende a soffocare ogni velleità di rinnovamento. Come a dire il sistema è questo e non si tocca. Salva inoltre numerosi partiti che non sopravviverebbero con una percentuale di consensi troppo bassa. La soglia di sbarramento che molti hanno più volte sbandierato, nessuno ha intenzione di istituirla. Se così fosse sparirebbero i rimborsi elettorali (il famoso furto che gli Italiani subiscono di frequente) a cui nessun partito vuole rinunciare. Il Movimento 5 Stelle, proprio perchè si propone su scala nazionale può ottenere i consensi necessari a spazzare via l’attuale classe politica. Serve però una legge elettorale chiara, che non permetta aggregazioni e che arresti la formazione di partitini che servono a fare numero in caso di elezioni. Inoltre si può definire legittimo un parlamento dove, al bisogno, alcuni disonorevoli cambiano casacca pur di maturare il vitalizio? Non c’è dubbio alcuno sul fatto che il sistema così com’è fa spazio ai disonesti e al malaffare. La proposta di limitare il mandato per i deputati a non più di due legislature è di buon senso secondo me. Gli stipendi da nababbi che hanno i disonorevoli sono scandalosi ma non mi pare che qualcuno abbia detto ok dimezziamoli. Nemmeno per salvare il Paese si sono tolti un euro. Qualche mese fa, in piena crisi quando gli Italiani, quelli veri, stringevano la cinghia, i mafiosi dissero: “doveva esserci un aumento di 700 euro che non ci sarà questo è il nostro contributo”. Si perchè essendo parlamentari che “lavorano” dal martedì pomeriggio al giovedì mattina, producono tanto e lo stipendio va adeguato alla produttività. 16000 euro sono pochi, la politica costa come disse qualche pezzo di merda all’epoca. Allora vogliamo cambiare tutto questo o no?

  8. ormai tutto ciò che leggo e stato ripetuto migliaia di volte…. caro sig. Giordano ho l’impressione anzi la certezza che con tutte le denunce che fate voi ed altri come voi a quelli là gli scivolano addosso perchè tanto nessuno fa nulla…..finchè rimangono solo parole se ne fregano tanto e come dicono a roma hanno la faccia come il c..o………..perchè non si fa promotore di iniziative più concrete? sicuramente avrà un seguito non indifferente.
    a proposito anche se non ho piena fiducia verso Grillo il prossimo anno lo voterò sicuramente. per quanto riguarda il taglio dei parlamentari che dire? è stato detto tutto e ribadisco il concetto di prima. la cosa che mi fa rabbia e che quando vedo in tv nelle piazze il seguito che ancora partecipa ai comizi vorrei che invece di applaudirli fischiassero e protestassero manifestando il malcontento del momento.

  9. risposta per ROMOLO :cio che intendevo dire ,e che non credo più a nulla e a nessono(se non a una rivoluzione)che a parere mio e l’unica strada percorribile.o in altrnativa un governo militare.
    il sistema non si cambia , pultroppo la regola dei palazzi e: o fai come noi ,o sei fuori.
    ricordati che in un branco di lupi se ti fai pecora ti mangiano.
    allora va da se che volere o volare diventi ciosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *