MA PERCHE' I PARTITI SONO PIENI DI SOLDI?

Tutti gli italiani tirano la cinghia, i partiti sono pieni di soldi. Vi ricordate che gli italiani erano stati chiamati a votare per abolire il finanziamento pubblico? Scusate, eta uno scherzo. Mai esito di referendum fu più calpestato. I partiti adesso prendono i “rimborsi elettorali”. Che differenza c’è? Nessuna. Però dicono che sia legale. E dunque, avanti: 1 euro per ogni cittadini iscritto alle liste elettorali.  Ma voi avete mai visto un rimborso che è superiore 10 volte a quanto si è davvero speso? Con i partiti accade così. Nel 2008 la Lega Nord ha dichiarato spese elettorali per meno di 3 milioni: ha incassato 41 milioni e 385 mila euro. Nel 2010 per le regionali non è andato peglio: il Pd ha speso 14 milioni e ne ha incassati 51, il Pdl ne ha spesi 20 e ne ha incassati 53, l’Idv ne ha spesi 4 e ne ha incassati 14, l’Udc ne ha spesi 6 e ne ha incassati 11. Come rimborsi, a prima vista, non vi paiono un po’ farlocchi? Se si comportasse così un normale impiegato con le spese per i viaggi di lavoro, ebbene, l’avrebbero già denunciato per furto… Invece i partiti no: loro fanno la cresta e governano il Paese. Spudorati.

2 risposte a “MA PERCHE' I PARTITI SONO PIENI DI SOLDI?

  1. Con tutti questi soldi mi sembra chiaro che si possano pagare campagne elettorali piene di “convinti” sostenitori! …

  2. Tutte trasmissioni,sugli abusi dei politici sui loro malaffare,sui buchi mangiasoldi che produce la politica sullo sperpero sul ladrocinio sulla corruzione della politica e dei politci.Eppure non c’è un partito dove si si siA dimesso un politico indagato per corruzione,nonc’è un partito che abbia restituito i soldi percepiti,per rimborsi elettorali,per partiti ormai inesistenti non c’è un politico compresi quelli del governo tecnico che abbia tolto ai ricchi quelli veri non a quelli che hanno una casetta al mare acquistata con 10 anni di mutuo e sacrifici,che abbia tolto ai ricchi per dare ai poveri, A DIMENTICAVO IL FINAZIAMENTO PUBBLICO DEI PARTITI L’ABBIAMO TOLTO CON IL REFERENDUM DEL 93,EPPURE NON C’E’ UN POLITICO UN PARTITO CHE PRENDE DECISIONI IN QUESTO SENSO.PARLANO,PARLANO,MA NON CAMBIA MAI NIENTE QUELLO CHE CAMBIA E’ LA POVERTA’ PER CHI VIVE DI STIPANDIO O DI PENSIONE MENTRE LORO CONTINUANO A VIVERE ALLA GRANDE CON LE TASSE PAGATE DA NOI.MARIO GIORDANO HA SCRITTO UN ALTRO LIBRO SPUDORATI MA VI SEMBRA CHE QUALCHE POLITICO SI SIA FATTO UN ESAME DI COSCIENZA, PER NIENTE,ORMAI SONO IMMUNI DA TUTTO CIO’ CHE INTERESSA LORO E’ IL LORO STIPENDIO SUPER SICURO A FINE MESE E TUTTI I LORO PRIVILEGI PER IL RESTO DELLA POVERA GENTE NON FREGA NULLA A NESSUINO.CHE SCHIFO A VOGLIA A SCRIVERE LIBRI E PARLARE IN TRASMISSIONI NON CAMBIA NON CAMBIA NON CAMBIA,INFATTI SONO AUMENTATE LE TASSE PER I MENO ABBIENTI E SI SONO RIDOTTE PENSIONI,E QUALCHE PICCOLO PRIVILEGIO DELL’ULTIMA CLASSE DEL CETO SOCIALE GLI OPERAI. DA SCHIFO I RICCHI SEMPRE PIU’ RICCHI E I POVERI SEMPRE PIU’ POVERI SICURAMENTE FINIREMO COME LA GRECIA QUESTI NON CAMBIANO.!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *