"Giuliano Amato, lei è disposto a ridursi la pensione d'oro?". E lui: "Non capisco la domanda…"

E’  disposto a ridursi la pensione d’oro? “Non capisco la domanda”. Ha risposto così Giuliano Amato a Lilli Gruber che l’ha intervistato a Otto e mezzo. La conduttrice aveva promesso di dedicare questa nuova serie, che iniziava proprio ieri sera, ai volti nuovi della politica. Sarà per questo che il primo ad essere invitato è stato uno che fa politica da quarant’anni?  

Trasmissione piuttosto noiosa, per la verità. Ma, dopo oltre mezz’ora di soliloquio in perfetta solitudine (alla faccia del dibattito), al Dottor Sottile finalmente è stata posta la domanda clou. Quella, cioè, sulla sua pensione d’oro. E lui è stato costretto ad ammettere: “E’ vero che ho la pensione alta”, ha detto, confermando le cifre rivelate da Sanguisughe.

Amato, lo ricordiamo, prende 9mila euro come vitalizio parlamentare e 22 mila euro lordi come pensione Inpdap da ex professore universitario (totale 31mila euro al mese).  Ma com’è possibile che un ex professore universitario prenda una pensione così alta? Anche questo è stato raccontato dettagliatamente da Sanguisughe. E Amato in tv è stato costretto ad ammettere: “Questo assegno così alto mi viene dal fatto che ho passato gli ultimi anni della mia carriera all’Antitrust i cui componenti avevano trattamento della Corte Costituzionale”.

Capito? L’ex presidente del Consiglio, che era in aspettativa dall’Università da anni, ha aspettato ad andare in pensione quand’era all’Antitrust con il maxi-stipendio da giudice della Corte Costituzionale e la certezza (garantita da una sentenza del Consiglio di Stato) che quel maxi-stipendio potesse essere considerato ai fini contributivi. Ottenuto la conferma, ha chiesto il ricongiungimento e, olpà, maxi pensione garantita per il resto della vita.

Ora il Dottor Sottile, con i suoi 31mila euro di pensione al mese (più gettone da senior advisor alla Deutsche Bank) va in giro a chiedere con insistenza sacrifici agli italiani. Bel coraggio, no? E dunque, correttamente, la Gruber gli ha posto la domandarne finale: “Sarebbe disposto a ridursi la sua pensione d’oro?”.  “Non capisco la domanda”, ha risposto Amato. E la trasmissione è finita.

Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on Facebook0Email this to someonePrint this page

69 risposte a “"Giuliano Amato, lei è disposto a ridursi la pensione d'oro?". E lui: "Non capisco la domanda…"

  1. quando parlano dei loro soldi non capiscono LA DOMANDA
    quando parlano di come rubarli agli italiani trovano TUTTE LE RISPOSTE……..fanno veramente schifo tutti quanti

  2. non c’è peggior sordo di chi NON VUOLE SENTIRE e questi signori sono tutti sordi, poverini diamogli una pensione per l’handicap della sordità che hanno, io mi offro come kamikaze forse è l’unico modo per licenziarli, tanto la mia vita fa schifo

  3. Purtroppo nel ns. Paese bisogna solo sperare nel Padreterno o nel destino, sperando che chi godrà della reversibilità non sia troppo longeva.

  4. Con il Governo Amato nel ’92 ci hanno fregato il 6 per mille sui saldi dei nostri conti correnti di notte, quando dormivamo.
    Ma se l’avesse fatto Berlusconi, cosa sarebbe successo?

  5. Mi chiedo se questi lord….SIGNORI sono al corrente che ci sono pensionati che percepiscono una pensione di € 440,00 al mese dopo anni di lavoro autonomo? mio marito è uno di questi, per fortuna che non fuma e io lavoro ancora, altrimenti il nostro pasto sarebbe pane…..e forse….. cipolla, ma non sempre.
    Se ci fosse una legge giusta, di dimunuire chi prende troppo e aumentare chi prende poco, forse andrebbe meglio per tutti, i parlamentari i calciatori i presentatori della tv ecc…..non solo per quanto riguarda le pensioni, ma anche gli stipendi, so che purtroppo tutto questo è pura utopia

  6. io penso che sanghuisughe abbia creato uno tsunami di proporzioni enormi e i risultati si vedranno alle prossime elezioni.ieri sera la Signora Lilly Gruber si è resa responsabile di avere permesso a una persona senza dignità e senza vergogna di prendere in diretta televisiva tutti gli italiani per il culo,e ha offeso tutti quei pensionati che hanno 500 euro al mese di pensione e tutti noi lavoratori che per andare in pensione devono lavorare 40 anni.Drovemmo inondare di mail di protesta la trassmissione di la7 e chiedere che invece di invitare questi personaggi (che sono IL VERO PROBLEMA DELL’ITALIA )inviti gente come Beppe Grillo o come la signora Carla Poli di Vedelago in prov di treviso per far sapere a tutti come i rifiuti si trasformino in soldi e come i rifiuti possano creare posti di lavoro(guardate su youtube digitando carla poli vedelago) e cosi che si fà televisione.

  7. ……….Non capisco la domanda.
    Ma chi cavolo ha governato in Italia se ad una semplice domanda, la risposta è quella sentita?Gente che non capisce, si è messo il destino di una nazione tra le mani, quelli di oggi sono i risultati, SOLDI A IOSA PER DEGLI IGNORANTI ED INCAPACI.O finti tonti???????????????caro Amato, lo ha detto Beppe, te lo dico anch’io:VAFFAN CULOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO.Tu e tutti i tuoi soci, gente di MER…………

    • Gia’ ma intanto a noi ci ha gia’ fregato e continuera’ a farlo a vita, il tuo Vaffanculo gli entra da un orecchio e gli esce dall’altro e a quanto pare non c’e’ “alla fatidica domanda”, peggior sordo di colui che non vuol sentire….Abituiamoci al Maalox forse e’
      meglio che continuare a bucarsi lo stomaco.

  8. Sapete qual’è la cosa più assurda? Che nonostante i danni fatti in tanti anni di malgoverno del nostro Paese, questi asini di stato hanno gli stipendi, le pensioni più alti d’Europa e non solo. Qualche tempo fa lessi su un quotidiano, non ricordo quale, che il capo del governo italiano guadagna più del presidente degli Stati Uniti. Questo spiega perchè l’Italia, pur essendo membro del G8, pur avendo un apparato economico e produttivo di tutto rispetto, rischia di fallire come la Grecia, con tutto il rispetto per questa nazione e per la sua storia.

  9. governo di mer…… volete risanare il bilancio?
    brutti imbecilli che non siete altro: ve la do io la medicina. Basta togliere da tutte le megagalattiche pensioni della casta il 75 per cento ogni mese fino a raggiungere le comuni pensioni di noi piccoli mortali. Ne guadagnerebbe l’inps e lo stato . Già che ci siamo aboliamo le auto blu perchè a me la ditta non mi ha mai fornito l’auto per andare al lavoro e nemmeno i rimborsi spesa .Lo volete capire che è ora di finirla con i privilegi? C’è gente che non arriva a fine mese se un lavoro ce l’ha ma c’è anche chi non sa come comprare il pane.SMETTELA DI FARE LE SANGUISUGHE

  10. Lascia un commento. Ma quale commento bisognerebbe lasciare ad una risposta così. Mi son cadute le braccia per non dire qualcosaltro, ma è mai possibile che questa gente venga ancora chiamata a partecipare a trasmissioni televisive? Questa gente non si merita più niente, unica cosa giusta è dare una pedata nel sedere e mandarli a vaffa………E sarebbe troppo buono anche questo. Che schifo.

  11. alle prossime elezioni se ci saranno,penso che m5s potra’ rappresentarci!!!e non le solite facce di maiali e papponi che sono in italia incominciando dal governo,dalle regioni,dalle province,dai comuni e dai giornali!!!!azzerare il sistema completo!!!

  12. grillo le sue cozze avrebbe dovuto infilargliele nel c**o con scritto i nomi dei politici!!!basta con questa lobby politica amplificata da giornali e televisioni,ci stanno massacrando i cogli**i,il popolo deve governare perche’ questi maiali sono 60 anni che fanno i comodi loro,si permettono il lusso dimazzette,gestire appalti,fragare soldi pubblici,e poi chiedono sacrifici agli italiani!!!qui c’e gente che continua a perdere posti di lavoro,mentre loro continuano a gonfiare le proprie tasche!!!

  13. Con la scusa del risanamento dei conti viene abolito il diritto del lavoro, permettendo alle aziende di derogare ed eludere contratti e leggi, compreso l’art.18 dello Statuto dei lavoratori.Con la scusa del risanamento dei conti viene inaugurata una nuova stagione di privatizzazione dei servizi pubblici, nonostante a giugno 27 milioni di italiani abbiano bocciato questa ricetta attraverso i referendum.In questo modo il governo scarica il debito pubblico, aumentato per salvare i debiti privati delle banche, su lavoratori, precari studenti. Tagli e privatizzazioni produrranno un enorme debito sociale.In tutto il mondo cresce la protesta contro le politiche governative e contro l’austerity.L’dignazione, la rabbia e la forza delle alternative a questa gestione della crisi sono patrimonio di milioni di persone. È necessario mobilitarsi ora, perché cresca un movimento che faccia fare al governo l’unica manovra giusta: la retromarcia!

  14. Ripeto il commento che ho fatto per facebook: – Se mi fate avere il suo indirizzo gli farò pervenire una manciata di monetine da 1 cent ricordandogli che quella manciata rappresenta la sua cifra morale! –

  15. Loro ci trattano da cani. il proff, sottile, è l’ideatore della legge che regala agli exstracominitari soldi tolti agli Italiani che hanno lavorato e versato contributi allo stato. Li regala a tutti quanti siano over 65 però exstra comunitari. Lore fanno presto, fanno una autocertificazione e via al vitalizio. A noi Stercoitaliani,( secondo i loro teoremi) ci tartassano e ci mandano in pensione post mortem. Cordiali saluti colleghi coglioni

  16. E’ un grande e antipaticissimo furbone. “Non capisco la domanda”, è bravissimo a glissare gli argomenti che lo riguardano; come fece quella sera del 5 aprile, quando doveva venire in trasmissione con lei a La7. Ma io dico, non si vergogna il sig Amato di incassare tutti quei soldi, in un momento così tragico per la nazione? Dovrebbe come minimo nascondersi la faccia, mimetizzarsi quando va per la strada. E’ pur vero che non ha rubato niente a nessuno, ma resta comunque una grandissima porcata, una grandissima furbata porcata che grida vendetta al cospetto di Dio. E’ come se quella pensione gliela pagasse parzialmente Giuliana Tofani, grazie a quei 17 mila euro che ha dovuto versare, per riceverne 19 (dicasi 19 euro) al mese di pensione di reversibilità. E già, ma anche qui il sig. Amato avrebbe da dire che sono le leggi dello stato. Ma chi le ha fatte le leggi? In tempo di vacche magre il governo deve pur fare qualcosa per far cessare questo stillicidio di risorse pubbliche, anzichè andare a prendere i soldi dai cinesi, che è come svendere loro la nazione per pagare tutti i privilegi.
    La gente si sta svegliando, e se il governo non provvede tempestivamente a far cessare queste ingiustizie, prima o poi succederà qualcosa di grosso. E se non ci pensa il governo, che provvedano gl’interessati diretti a farsi autoridurre le pensioni gonfiate da sperequate leggi statali.

    E a proposito di sprechi legati ai privilegi, oggi mi hanno mandato la mail su un altro scempio che si continua a perpetrare a spese della nazione.
    Mi farò vivo, e la pubblicherò dopo averla ben letta.

  17. pensate il signor amato quanto costa ad ogni lavoratore

    ogni anno il signor amato costa 1 centesimo (1,5 lordi) ai lavoratori italiani

    servono 23000000 milioni di lavoratori per pagare la pensione al “professore”

    e poi vengono a dire che la casta non pesa…200 milioni i soli vitalizii delle camere 10 milioni il trentino e via via ogni regione

    sono quasi 10 euro a lavoratore

    parassiti

  18. un commento? la colpa è nostra che li abbiamo votati,ed ogni volta ricadiamo nello stesso errore. Però alle prossime, non voto più!

    • Anch’io non mi sento più rappresentato (ormai da anni) da nessuno (leggasi nessuno) di questi politici, però credo che non andare a votare sia sbagliato, anche andare a votare e lasciarla in bianco credo sia sbagliato. Forse sbaglio anchio, che, quando vado a votare (ormai da anni) metto una croce su ogni casella della tessera con un pennarello così da renderla nulla. Forse è anche vero che quelle nulle le fanno passare per buone perchè sono poche, ma se fossero tante, tantissime, di più, non credo riescano a farle passare tutte per buone, o lo spero. Questo potrebbe essere un primo segnale di avvertimento. Dopo, se non viene recepito, non ci resta che usare la rete come la stanno usando in questi ultimi tempi nei paesi del Corano. Ammetto che non ho il coraggio di partire per primo, e penso, credo, che, finchè abbiamo qualche Euro in tasca da spendere per la pizza, la benzina, o le banche ci danno prestiti per andare in ferie non cambierà niente. Scusate l’ortografia, a scuola mi sono impegnato poco, non avevo voglia di studiare così dopo il secondo anno di professionale sno entrato nel mondo del lavoro, era il 1990, e non ne sono più uscito fortunatamente per me, ma fra trent’anni (più 21 già fatti compreso quello del militare fanno 50 anni di contributi), potrò uscirne e vivere decentemente senza chiedere aiuto a nessuno? Tumori a parte, visto che adesso si vive di più e meglio, così ha dichiarato il direttore dell’Imps a Fuori TG di Rai 3 il 16/09/11.

  19. amato -di nome. di fatto sei odiato da tutti insieme ai tuoi colleghi-, se non sei in grado di comprendere una domanda così semplice, spiegaci come hai potuto fare il professore universitario, il politico e tutto il resto, lavori per i quali percepisci una pensione di platino, non d’oro, che non meriti, che non dovresti percepire perchè l’hai ottenuta grazie alla solita leggina che vi costruite ad hoc per tutelare i vostri e solo i vostri interessi.
    Ti devi vergognare, pensa che chiedi sacrifici a persone che vivono con meno di 500 euro al mese, lo capisci, MENO DI 500 EURO AL MESE, ma come ti permetti tu che sei un incapace e lo hai dimostrato ampiamente con quella frase imbecille che hai dato alla gruber.
    Siete un’accolita di personaggi senza nessuno scrupolo, senza dignità, senza rispetto per il prossimo che vi riempe il portafoglio di soldi, mentre sarebbe il caso che riempisse il fondoschiena di calci, anzi per essere più precisi ci sarebbe da prendervi la faccia a calci in culo, visto che l’avete come le chiappe di un maiale -senza offesa per il maiale che ha più dignità-.
    Non c’è proprio nulla da fare, per fare il politico bisogna nascere senza vergogna e con un pelo sullo stomaco lungo un km.
    che schifo, questi sono i politici a cui abbiamo dato in mano il paese per svariati decenni, apriamo gli occhi e svegliamoci sennò questi se la rideranno sempre.

  20. Una risposta/proposta per Fiore, di cui al precedente articolo (quello di coloro che han lavorato solo 62 giorni!),

    Penso che nell’era di Internet si possa anche pensare a parlamenti virtuali, in cui ognuno manda la propria proposta di legge su un dato specifico argomento, e poi a maggioranza, si sceglie quella che ha avuto i maggiori consensi. In questo modo si risparmierebbero pure i costi della politica barraccadiera, quella che costa soltanto, ma non produce nulla (vedi quei politici che fanno solo perdere tempo proponendo il nulla, il fumo, l’impossibile o i sogni – tanto per giustificare la loro presenza tra i banchi del parlamento, con tanto di inutili costi per lo stato, che poi saremmo noi, i cittadini supertartassati).
    Avete visto che la Cina ha detto ciccia (no) all’acquisto di nostri titoli di stato, che, secondo me, considera carta straccia, fintantochè non si perseguiranno politiche di vero risanamento.

  21. .. e allora rilancio con una nuova proposta. stavolta di carattere fiscale:
    nessuno tocca lor signori la pension elora, ma alziamo molto le aliuqote fiscali:

    art1: per tutte le pensioni che beneficiano di trattamenti particolari (o sulla maturazione requisiti o sull’importo o su entrmbi gli aspetti) derivati da appartenzna a cariche elettive (parlamento, ragioni, comuni, provincie, corte costituzionale ecc, quanlcuno faccia la lista completa)le aliquote irpef sono le seguenti:
    23% fino ai 15000 euro, senza no tax area; 40% dai 15000 ai 60000, 60% dai 60000 ai 100000, 70% dai 100000 ai 200000, 80% dai 200000 ai 300000, 85% oltre

    • Richiesta approvata. Si passi ora alla discussione in questa aula di commissione virtuale.
      Amato, intanto, se la ride sotto i baffi perchè noi (purtroppo!) non abbiamo il potere di fare alcunchè (i politici veri, quello sì potrebbero fare qualcosa contro scempi simili a questo delle pensioni d’oro di Amato, Dini and company. Che si sveglino i cari politici, finchè si è ancora in tempo per evitare il tracollo dei conti pubblici. A buon intenditor poche parole!) per ridurre la sua stralauta, assurda e immotivata pensione d’oro. Ma la credibilità, la fiducia che riponevamo in lui è al minimo del minimo del minimo storico (ammesso che finora ci sia stata una qualche sorta di fiducia).

  22. VERGOGNATI TE E TUTTI I TUOI SOCI LADRONI, I MIEI OBBIETTIVI DELLA VITA NON SONO I SOLDI MA LA DIGNITA’ E IL RISPETTO DELL’ESSERE UMANO COSA CHE VOI TUTTI E’ SOLO UTOPIA

    • W la dignità umana. 31000 euro al mese è uno schiaffo alla gente che, chi come me a 65 anni, non sa se andrà in pensione con 1200 euro al MESE! W la dignità!

  23. Dico soltanto che dobbiamo ringraziare il Dr. Giordano per aver costituito questo prezioso luogo, ove virtualmente ci si può riunire. Anche se non possiamo far altro che manifestare tutta la nostra rabbia, almeno abbiamo la certezza di non essere rimasti i soli a chiederci se questa è ancora una democrazia oppure s’è ormai trasformata in una dittatura parlamentare. Mi auguro che non tocchino più le nostre pensioni, cioè i nostri sudati risparmi, costituiti da quello che per decenni ci hanno tolto dallo stipendio assieme a quello che i datori di lavoro non ci hanno dato per i versamenti nelle casse INPS. A frone della iperbolica pensione percepita dal Dr. Amato, vi sono persone davvero disperate perchè si sono visti allontanare la pensione per effetto della finestra mobile, e pur avendo maturati 40, dicasi quaranta anni di contributi, sono rimasti senza assegno di supporto al reddito, per esaurimento dei termini, e senza pensione. Parliamo di pensioni da 1200 – 1500 euro quando va bene. Queste sono cose degne di un regime totalitario, dove non esistono cittadini ma sudditi. Mi chiedo sino a quando la società intera potrà subire questi soprusi. Grazie ancora a Mario Giordano per l’ospitalità.

  24. ciao Mario,questo è il mio secondo commento in questo tuo spazio messoci a disposizione . Purtroppo molti non ricordano ma nel lontano 1992 quando Berlusconi decise di scendere in campo durante uno dei suoi comizi gli fu posta una domanda : ce la farà sig Berlusconi a cambiare l’Italia e questo sporco sistema politico ed istituzionale Italiano ? Lui rispose : ci proveremo ! faremo di tutto per riuscirci ma sarà dura ! poi mimando un pugile disse che qualche colpo ai fianchi verrà sferrato ma la ragnatela o le radici dello scempio sono molto profonde !
    Purtroppo come abbiamo potuto vedere in questi anni i pugni nei fianchi ha provato a darli ma molti dei pugili che ha provato a colpire sono rimasti in piedi e molti di quei pugili erano con lui allora in Forza Italia , nell’ Udc , in alleanza Nazionale oltre che nella mafiosa opposizione del PDS di allora. A tutt’oggi i pugni di Berlusconi non servono purtroppo a nulla dato che la situazione non è cambiata anzi è peggiorata perchè i pugili suoi avversari sono tutt’ora nel suo movimento ed all’opposizione ed hanno tirato i fili della ragnatela per svegliare tutti coloro che avrebbero potuto rischiare qualche costola rotta……
    Mi viene da ridere quando sento parlare dei governi tecnici sostitutivi al governo di Silvio ! Praticamente vorrebbero salire tutti sul ring per farlo scendere così da avere carta bianca per proseguire tutti insieme ad allenarsi ed a proteggere i loro esclusivi vantaggi !
    Tu che hai i mezzi Mario, potresti renderci informati sulle pensioni e sugli stipendi di altri pugili tipo Prodi,sconfitto in apparenza ma sicuramente sempre attaccato alla ragnatela,Occhetto e magari qualche ex sindacalista…..

    • sono d’accordo con alex, stanno ramificati dappertutto, (come la zizzania). Per chiunque andrà al potere,
      sarà molto difficile estirparla.

  25. C’era una volta una strega di nome EMMA che somigoiava proprio ad una strega, a pare il classico porro sul naso che ancora prende tempo a spuntare. Di mestiere faceva finta di fare l’imprenditrice e il presidente di una manica di boiardi falliti che hanno succhiato il sangue dello Stato (noartri) e, nelle sue industrie, gli operai morivano e si facevano male per mancanza di misure di sicurezza. La strega, ossessionata dal fallimento e quindi dalla povertà, pur di continuare a pappare cercava di fingere l’esistenza dell’industria italiana, mai esistita, se non grazie ai soldi di cui sopra e sbraita un giorno si e l’altro pure sull’innalzamento dell’età pensionabile. A lei, da brava strega, non importava se poi con questo CRIMINE contro la VITA salvasse oppure no la nazione dal fallimento, ma solo che dai risparmi venisse fuori altra BIADA da papparsi e spartirsi lei e i suoi complici imprenditori e complici infiltrati nelle istituzioni.
    La storia di questa favola di streghe e orchi cattivi non puo’ essere ancora scritta la fine, ma c’è da scommetterci che finirà con un gran falo’, proprio come si conviene alle streghe che si rispettino.

  26. Insomma, non c’è ombra di dubbio!
    Siamo governati da sordi, ciechi, rinco…… e, soprattutto, incompetenti ed incapaci. Certo incompetenti ed incapaci a tutti i livelli.
    Si inizia con il posto fisso presso un qualche Ente Pubblico territoriale (Comune, Provincia, Regione, Amm.ni scolastiche, ecc.), ovviamente con la spintarella di qualche amico politico. (Ah la Pubblica Amministrazione! per giustificare la presenza di tali personaggi – e sono tanti!!!!! – si parla di burocrazia. La burocrazia siamo noi; la nostra voglia di raggiungere un obiettivo nel minor tempo possibile).
    E, sempre con qualche aiuto, si arriva a Roma.
    Ci si siede su una qualche sedia ed è fatta: PRIVILEGI, PRIVILEGI, PENSIONI D’ORO …….il tutto amplificato da giornali e televisioni.
    Senza dimenticare che la gran parte vanta anche qualche bel problema con la giustizia ….perchè la loro avidità di potere e giustizia non ha confini (vedi Mancino, Mastella – eppure continuano ……)
    Mi chiedo come fanno ad essere ancora lì ….. non capisco … (con i voti della mafia, della camorra, di chi?!)
    BELL’ESEMPIO
    CHE SCHIFO

  27. per favore nn chiedeteglielo troppo, altrimenti avrà diritto anche ad accompagnamento e pensione per invalido!!! ( tanto nn è che si farebbe scrupolo di richiederla ) visto che dà segni di (finto) rincitrullimento!!!

  28. Dottor Giordano dopo tanto disgusto per i nostri politici della quale nessuno vorrebbe più sentire le malefatte indegne e ributtanti ,lo schifo che si prova ha il sopravvento e mi chiedo ma qualcosa si può fare? C’è qualcuno che ha intenzione di darsi da fare ? Credo che in tanti ci chiediamo se non sia venuto il momento di agire ma io dovunque guardo vedo giusta indignazione ma non soluzioni o idee concrete, ma che periodo è cosa stanno aspettando?Cosa stiamo aspettando ?Con grande stima per lei che si compromette per far sapere….

  29. Abbasseremo la pressione fiscale, ridurremo i costi della politica, aboliremo l’irap, toglieremo il bollo auto, creeremo 1.500.000 nuovi posti di lavoro, faremo un governo snello con pochi ministri e pochissimi sottosegretari, risolveremo il problema del sud, costruiremo una casa per tutti i meno abbienti, ecc… Con queste promesse abbiamo vinto le elezioni. Si, abbiamo, perché ero anch’io un elettore di centro-destra. Ora, invece, assistiamo a un vergognoso accanimento e attaccamento ai sontuosi privilegi.
    Chi ci governa si indigna solo per la pubblicazione delle intercettazioni del capo. Ma come fa cicchitto a urlare alla inciviltà per le intercettazioni e non provare invece un filo di imbarazzo per cosa rivelano le stesse intercettazioni. Ma chi abbiamo al goveno. Ma è possibile che dobbiamo essere considerati una manica di cog…i e credere alla favola che i 20.000 euro al mese erano un aiuto per una famiglia bisognosa!!! Ma 20.000 euro al mese!!! Ma dove vivono??? Ma lo sanno che la stragrande parte degli italiani vivono con 1.000 euro al mese. Oppure sono abituati a rapportarsi con gli stipendi che si pigliano solo in parlamento??? Ma come si può pensare che gli italiani possano credere a ciò??? Invece di dimostrare che le intercettazioni sono false, la strategia difensiva è solo quella di arrivare alla loro non utilizzabilità, come prove. Quindi dobbiamo pensare ch’è vero. In tutto ciò dove stanno le PROMESSE FATTE AGLI ITALIANI??? ah già la crisi. Prima le torri gemelle, ora la crisi. Domani magari il brutto tempo.

  30. Nel mio precedente commento ho omesso di scrivere di ascoltare, PER BENE, un discorso storico di Gianfranco Miglio. Parla di centralismo = parassitismo, e molte altre questioni (durata 9min,30sec). Discorso di attualità sorprendente, che calza perfettamente con l’attuale articolo di Mario Giordano, meritando quindi di essere ascoltato.

  31. Il Cavaliere scrive: “Ho solo aiutato una famiglia in difficoltà”.cavaliere!!!anche io sono in difficolta’,ho gli strozzini fuori casa che vogliono farmi fuori,prestami 20-30 mila euro per coprire i miei debiti!!!poi ti porto nel mio locale il bunga!!pero’ mi raccomando prendi il viagra se no finisce che mi fai pur na figur e merd!!!che schif e diventata l’italia proprio un bel teatrino,bisogna azzerare il sistema politico,i giornali,il vaticano,le banche,RESET!!!!!

  32. IL SIG, amato minuscolo ha risposto sempre :non so.CHE INTELLIGENZA. chissà cosa insegnerà nei suoi seminari. Sappiamo benissimo in che materia è portato.

  33. La Rai deve diventare privataed eliminare il canone.
    Far pagare le concessioni televisive.
    Distribuire equamente la pubblicità tra giornali e TV ed eliminare il contributo statale ai giornali.
    Eliminare tutti i privilegi del Vaticano compresi i docenti di religione ( si utilizzino questi soldi per professori di musica)
    Stabilire un tetto massimo alle pensioni d’oro come ad esempio 5000 euro.
    Azzerare gli attuali parlamentari. E’ inutile lamentarsi se poi quando votiamo diamo il nostro voto a questi partiti in cui sono presenti personaggi come Dalema, Fini, Casini,Veltroni,Berlusconi e tutto il resto.

    • Hai detto bene, Raffaele Moretti,
      D’Alema, Fini, Casini, Veltroni, (Berlusconi) e mettiamoci pure Rutelli, sono ormai il vecchio incancrenito che fa puzza.
      C’è veramente bisogno di facce, gente nuova. E appena queste facce nuove che verranno, dovessero sgarrare o deviare, via subito. Si cambia, si volta pagina.

  34. Alle prossime elezioni, andiamoci tutti, non il solito 50/60%, e annulliamole tutte, con un pennarello o scrivendoci su che siamo stanchi, che vogliamo giustizia, anche con la matita, ma premete forte sulla tessera. Se trovano poche schede annullate non fa notizia ma se ce ne sono qualche decina di milioni,qualche giornale o telegiornale (nazionali e no locali) ne parlerà.
    Ci vuole un buon passaparola, anche su facebook ecc…. E adesso, se qualcuno ha i mezzi, il coraggio, (quello che io e la maggioranza della gente non ha) può organizzare manifestazioni pacifiche in tutte le piazze italiane anche le più piccole, tramite internet volantinaggio tv radio…..

  35. Sono d’accordo con Albert.O boicottiamo completamente le elezioni o annuliamo tutte le schede,non si può più andare avanti così!Il problema non solo il ladro Berlusconi o il governo,il vero problema è il sistema politico italiano da ben 40 anni!E permettetemi di dire che se nemmeno questa volta ci ribelliamo,vuol dire che siamo solo bravi a parlare.Da italiano sposato con una straniera mi fa veramente male quando mia moglie mi chiede il perchè molte cose qui non funzionano ed è veramente triste non sapere cosa rispondere…

  36. Carissimo Giordano, sono pienamente daccordo con te per promuovere una colletta da elargire al “poverello” Giuliano Amato, ma il fatto che mi preoccupa è che lui non la rifiuterà.
    Ti ricordi qundo un bel 1 luglio di alcuni anni fa (se non ricordo male correva l’anno 1993) gli Italiani si svegliaroro privati del 6/1000 su tutti i conti correnti e su tutti i depositi bancari?
    Beh, in quella occasione maledii il giorno in cui votai il suo partito di appartenenza ! Oggi mi sento di augurargli di utilizzare il 90% dei suoi 32.000 euro di pensione mensile per acquistare medicine introvabili in una comune farmacia italiana.
    E’ inutile che il “poverello” faccia scongiuri, non servirebbero…. il mio augurio è immune !!!
    Aldo

  37. Spiegatemi una cosa: se tutti (giustamente) protestiamo contro questi vampiri di danaro pubblico, perchè allora vengono applauditi? Alla festa dell’Unità dello scorso giugno, a Serravalle Pistoiese, il caro Amato si è confrontato con Epifani, ha parlato di precariato. Insomma: come se Dracula facesse il custode dell’Avis….Però, alla fine è stato lungamente applaudito (anche dalla CGIL). Nessuno gli ha contestato il fatto che lui e quelli come lui contribuiscono a far sì che esistano i precari. Perchè? Siamo in un paese di imbecilli?

  38. quest’anno avrei maturato il 1º assegno di “vecchiaia” ovvero circa 100 euro mensile di aumento…mi e stato bloccato a causa del blocco degli stipendi statali fino al 2014. Mi sta anche bene, siamo in piena crisi e tutti dobbiamo contribuire ad uscirne. Ma permettetemi una domanda: ma perchè non si pone un tetto di 5.000,00 euro nette mensile alle cd pensioni d’oro? Un vecchietto come DINI, PRODI, AMATO ect. ect. che tanto hanno guadagnato dalla loro vita lavorativa, commesse e incarichi vari pagati profumatamente, come può spendere tutti questi soldi che lo stato continua a dargli. Sono soldi nostri che vanno ad arricchire i figli e i nipoti di questa gente. Non bastano loro anche i figli e generazioni future. BASTA!!

  39. Caro sig. Guiordano, concordo perfettamente su tutto quello che lei scrive in merito alle sanguisughe e a questo schifoso governo che sa solo togliere a chi non ha e dare a chi invece ha anche troppo. Una sola cosa voglio dire: facciamo lo sciopero fiscale e contributivo. Nessuni paghi più nulla. Mettiamo in ginocchio tutto l’apparato burocratico fiscale e contributivo di questo schifoso stato di ladroni, approffittatori, e incapaci sotto tutti i punti di vista.Tanto non c’è assolutamente nulla che meriti di essere salvato. Indeboliamo lo stato fiscale.Sciopero fiscale a oltranza. Non credo che facciano causa a tutti i contribuenti. Costerebbe una fortuna. Forse così scenderanno a qualche compromesso. L’importante è agire subito.

  40. Purtroppo non c’è speranza !!
    Ho visto la maggior parte dei candidati promettere mari e monti prima delle elezioni poi, dal più piccolo al più grande, una volta eletti si adeguano all’andazzo truffaldino generale e sembrano tutti dei piccoli Andreotti: la politica in funzione della politica non del bene del paese.
    SIAMO ITALIANI, e i politici sono dei nostri degni rappresentanti eletti da noi.
    Facciamoci invadere dagli svizzeri così ci governeranno loro.
    Cosa pensata che questi emeriti delinquenti si autocastreranno ?
    Pensate che a loro importi niente se non si va a votare ? Tanto ci sarà sempre qualcuno che li voterà a posto nostro.
    Al dilà di tutto c’è una cosa che non si considera: la globalizzazione,
    Siamo invasi da prodotti della Cina e di altri paesi emergenti, per competere con loro dovremmo lavorare per un pugno di riso a meno che non si chiudano le frontiere, questo lo dovrebbe fare l’Europa ma è stata una delusione anche essa, vorrei sapere chi sono quei delinquenti che hanno fatto entrare la Romania nella comunità europea, sicuramente saranno stati i ricchi che avevano bisogno della manodopera a basso costo da mettere in competizione con noi.
    Purtroppo per sistemare il tutto ci vorrebbe un’altra rivoluzione francese.

  41. Caro Giordano. Ammiro tutto quello che fa, la franchezza, il coraggio, la capacitá di non bestemmiare quando assiste, impotente, l’accumularsi di questi episodi paradossali.
    Peró vorrei farle una domanda: al di lá delle parole, della denuncia, del vergognarsi della casta che NOI continuiamo a votare, io, da lavoratore da 80.000 km annui in auto, 14 ore di lavoro al giorno, difficoltá ad incassare provvigioni che la casta mi tassa anche quando non le ho ricevute, per il principio della “competenza”, 3 figli, mutuo ecc. ecc., che posso fare? La risposta é: NIENTE! Loro vanno a p…ne, a trav, sniffano cocaina, guardano siti porno in Parlamento sugli iPad comprati con i MIEI soldi, e io sopporto l’aumento della Tarsu, della benzina, dell’IVA, delle multe se vado a 140 invece che a 130, l’aumento del bollo, dell’assicurazione, e non continuo, la lista é troppp lunga. Quindi, cosa posso fare? Posso solo sperare che qualcuno come lei organizzi un evento di forte portata mediatica, o che un giorno, un disperato, si sacrifichi per il benessere comune e vada al Parlamento a fare una strage. Forse cosí, la casta capirá di non essere immune a tutto. Nel frattempo, posso solo lavorare perché devo dare da mangiare ai miei figli e sperare che lei abbia la forza di farci scendere in piazza.
    Cordiali saluti
    Fabio Benini

  42. Il Signor Amato, uno dei registi del “Teatro d’Italia”.
    Peccato che gli spettacoli siano pessimi, testi ed attori desolanti.
    Prossimamente dovrebbero essere gli Italiani a mettere in scena. “Deserto delle Urne”.
    Saluti.

    • concordo al 100% purtroppo ci sono in giro tanti illusi che credono ancora alle recite a soggetto … personalmente non ce l’ho con loro ma con chi li vota e li sostiene.

  43. oggi 11 novembre 2011 il sole 24 ore ed altri quotidiani , ipotizzano che nella squadra di governo del prof. Monti ci possa essere anche il prof. Giuliano Amato un volto nuovo della politica ,il quale non ha minimamente partecipato al disastro realizzato dalla classe dirigente di questo paese .
    Rilevo con grande soddisfazione e speranza che le intenzioni del primo ministro designato Monti sono quelle di abbattere i privilegi della casta riducendo finalmente i costi della politica ,infatti come ministro dell’ economia il nome di Giuliano Amato è sicuramente garanzia di lotta senza quartuiere ai privilegiati e alle pesioni d’ oro. Beh se il buon giorno si vede dal mattino a buon intenditore poche parole occorre aggiungere .

  44. Caro Giordano, non ho voluto mancare all’appuntamento con il canale tv 51 che muove i primi passi. Ma ora mi riferisco al tuo sito “sanguisughe”. Sai cosa ti dico a proposito di quello che sta succedendo in barba a tutte le difficoltà del paese con i ribaltoni, l’ennesimo, questa volta, sapientemente manovrato dal capo dello stato, che non dovrebbe sposare linee di parte e di partiti? Che è una trappola l’incarico a Monti e il PDL e, in primis, Berlusconi farebbe bene a girarci alla larga e puntare alle elezioni anticipate lasciando decidere liberamente agli elettori da chi vogliono essere governati, e solo così si difende il principio cardine sul quale si fonda la vera democrazia, la demos kratos di antica memoria.

  45. Non capisce la domanda il tapìno…..!
    Mala tempora currunt……!
    Praticamente si fotte circa 30 pensioni medie di italioti medi..!!
    Quanto ci metterà l’Eurozona a scoprire l’ennesimo gioco delle tre carte italiano???
    Speriamo che allora ci ritroviamo tutti nelle vie a fare la ………RIVOLUZIONE——–ALLONSANFAN!!!!!!

  46. Ho 75 anni e posso dire della POLITICA che ne ho viste di tutti colori ma nessuno, a mio parere, può superare Giuliano Amato!!!
    Una figura triste, lo sguardo torvo, le azioni da Arsenio Lupin, le parole sono da interpreatre, specialista in “politichese”, l’unico personaggio che è riuscito a mettere le mani sui nostri conti correnti rovinando più di un onesto cittadino italiano.
    Attento MARIO MONTI non fare questo passo falso: al Ministero di grazia e giustizia mettici pure un bidello di scuola, se la ceverebbe egregiamente.

  47. Caro giuliano(la minuscola non è un errore!)ti voglio solo augurare,per dirla come Peppone): che te vegne en cancher !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *