Attenzione: si parla di eliminare le pensioni d'anzianità (ma con che faccia possono farlo senza eliminare privilegi, vitalizi ai parlamentari e le clausole d'oro per i dipendenti del Quirinale)?

Azzerare le pensioni d’anzianità? L’ipotesi clamorosa circola oggi sui giornali. Ne parla esplicitamente Massimo Mucchetti sul Corriere della Sera lasciando intendere che una delle misure allo studio è proprio quello di annullare completamente le pensioni d’anzianità: in questo caso si potrebbe andare in pensione solo per vecchiaia, a 65 anni. Ciò consentirebbe all’erario di incassare subito 2,5-3 miliardi di euro. Se poi, come è possibile, fosse portata a 65 anni l’età pensionabile anche per le donne, le casse pubbliche incasserebbero altri 3,5 miliardi nel 2015 (che diventerebbero 4,7 miliardi nel 2018).

Che dire? Siamo alle solite, l’avevamo previsto e siamo stati facili profeti: c’è da far cassa, si pensa subito di mettere mano alle pensioni degli italiani. Forse non c’è altra strada. Ma allora noi chiediamo con tutta la forza e con tutta la voce possibile: con che faccia osano ipotizzare ulteriori sacrifici per i cittadini senza aver prima tagliato le loro pensioni d’oro? Con che coraggio osano chiedere uno sforzo tanto grande alle famiglie già provate mentre continuano a incassare assegni Inps o Inpdap da 30-40mila euro al mese? Come è possibile anche solo pensare l’abolizione delle pensioni d’anzianità senza prima aver abolito i vitalizi ai parlamentari? E perché mentre agli italiani vengono chieste altre dolorose rinunce, i dipendenti degli enti costituzionali, dalla Consulta al Quirinale, continuano a godere di clausole d’oro (pensione parificata all’ultimo stipendio e rivalutazione automatica agganciata alle retribuzioni, per esempio) che per tutti gli altri sono abolite da vent’anni? Fino a quando sopporteremo tutto questo?

66 risposte a “Attenzione: si parla di eliminare le pensioni d'anzianità (ma con che faccia possono farlo senza eliminare privilegi, vitalizi ai parlamentari e le clausole d'oro per i dipendenti del Quirinale)?

  1. ma che cazzo vogliono fare?e tutti i soldi che ho versato x 40 anni dove sono?ma dico un imbecille che si oppone esiste ancora in parlamento?o sono proprio tutti corrotti?e voi giornalisti che cavolo aspettate a mobilitare tutti x una rivoluzione?o siete anche voi corrotti?

  2. Egregio Mario Giordano,noi italiani siamo gia’ al corrente di avere una massa di politici “magnaccia”.
    Ma cosa possiamo fare noi?
    Voi giornalisti avete il potere di sputtanarli e di mandarli alla gogna pubblica.
    A noi non resta altro che aspettare gli eventi o qualche Leader che faccia una rivoluzione!
    Percio’ o cerca di far capire ai politici italiani che siamo ormai alla frutta oppure e’ meglio che non scrive piu’ , anche perche’ Lei sara’ uno che avra’ una pensione d’oro
    Distinti Saluti!

  3. Sopporteremo tutto questo fin tanto che si riesce a portare il pane sul tavolo….ma…nel momento in cui questo mancherà…. vedremo ciò che sta succedendo in questi giorni in Inghilterra…..

  4. Capisco e concordo sul topic del post, però non è che tagliando i privilegi si riesca ad evitare una manovra sulle pensioni.

    La riforma Dini deve essere e verrà seguita, che piaccia o no. Gli sprechi sono stati troppi e la speranza di vita è aumentata. E’ normale che le pensioni vengano riformate e che si andrà a lavorare di più.

    The Rebel ekonomist

  5. SOLO ALCUNI DATI INCREDIBILI VISTO IL PERIODO:
    Irene Pivetti, nel 2013, a 50 anni, dopo 9 anni a Montecitorio inizierà a percepire una pensione di 6.203 euro mensili. Giuseppe Gambale, entrato ragazzino nel 92′, è andato in pensione nel 2006 a 42 anni con 8.455 euro lordi al mese. Giovanni Valcavi, banchiere varesino, è rimasto al Senato 68 giorni (dovette poi dimettersi per incompatibilità) ma ogni mese, dal 23 aprile del 1992 , porta a casa una pensione attualmente di 3.108 euro. Dall’autunno del 2000 incassa ogni mese il vitalizio senatoriale (sia pure ridotto per reversibilità) la vedova di un uomo che non mise mai piede al Senato: Arturo Guatelli, che subentrò a camere già sciolte al senatore Morlino (morto per infarto). Vi sono 4 ex parlamentari radicali ( Angelo Pezzana, Piero Graveri, Luca Boneschi e René Andreani), che percepiscono una pensione di 1.733 euro netti al mese per essere stati al Parlamento un solo giorno. Si sono infatti dimessi lo stesso giorno in cui sono stati proclamati eletti. Toni Negri, leader di Potere operaio, nel 1983 era detenuto per associazione sovversiva e insurrezione armata contro i poteri dello Stato. Pannella lo inserì nelle liste radicali facendolo eleggere in Parlamento, dove i mise piede alla Camera solo per sbrigare le pratiche connesse al suo insediamento. Dopo 64 giorni e 9 sedute, temendo di finire di nuovo in gattabuia, si diede alla latitanza in Francia senza mai più farsi vedere a Montecitorio. Ciononostante, dal 1993 (compiuti 60 anni) riscuote ogni mese la pensione parlamentare, oggi di 3.108 euro. Altri parlamentari con meno di 60 anni si sono aggiunti con l’interruzione dell’ultima legislatura: Antonio Martusciello, Fi, , 46 anni, dal 1° maggio 2008, intasca 7.959 euro lordi al mese di vitalizio. Lo stesso avviene per Rino Piscitello, Pd, 47 anni e mezzo e pure lui ha 4 mandati. Alfonso Pecoraro Scanio (Verdi), 49 anni, deputato dal 1992, 16 anni di mandato effettivo, vitalizio di 8.836 euro lordi al mese. Enrico Boselli (Sdi), 51 anni, 4 mandati e 7.958 al mese. Come Oliviero Diliberto, segretario del Pdci, 52 anni. Ricevono 6.203 euro al mese: Mauro Fabris (Udeur) e Franco Giordano (Prc) entrambi 50 anni, Stefano Boco (Verdi), 52 anni, Carlo Leoni (SD), 53 anni, Gloria Buffo (SD) 54 anni, Marco Fumagalli (SD), Maurizio Ronconi (Udc), 55 anni, Dario Rivolta (FI) 55 anni, Salvatore Buglio (RnP), 57 anni, Tana de Zulueta (Verdi), 57 anni, Mauro del Bue (Psi), 57 anni, Francesco Monaco (Pd), 57 anni. Hanno un mensile di 3.636 euro: Dario Galli (Lega), 57 anni, Giannicola Sinisi (Pd), 51 anni, Natale D’Amico (Dini), 52 anni, Roberto Barbieri (Psi), 55 anni, Roberto Manzione (Consumatori), Gianni Nieddu (Pd), 56 anni . Percepiscono 7.959 euro al mese Ettore Peretti (Udc), 50 anni, Ramon Mantovani (Prc), 53 anni, Enrico Nan (FI), 55 anni, Fulvia Bandoli (SD), 56 anni. Pietro Folena (Prc), 50 anni, 8.836 euro. Incassano 8.164 euro al mese Franco Danieli (PD), 52 anni, Stefano Morselli (La Destra), 54 anni, Euprepio Curto (An), 56 anni, Aniello Palumbo (Pd), 56 anni, Tiziana Valpiana (Prc), 57 anni. Ancora, tra i “giovani” pensionati del Parlamento, ritroviamo Marco Taradash, 57 anni, ex deputato di Forza Italia, un tempo radicale, e Alfonso Gianni, 58 anni, 15 di anzianità parlamentare, di Rifondazione , Valerio Calzolaio (Pd), e Vittorio Sgarbi, 55 anni, con 8.455 euro al mese. Ci sono anche sotto i sessant’anni, l’ex magistrato di «Mani pulite» Tiziana Parenti, Maura Cossutta, figlia del fondatore dei Comunisti italiani Armando; e Annamaria Donati, Verde della prima ora, Peppino Calderisi, storico combattente contro il finanziamento dei partiti quando era seguace di Marco Pannella, ora in Forza Italia e Nando Dalla Chiesa, 58, Pd. Ci sono gli ex senatori Edo Ronchi (Pd), 58 anni,e Willer Bordon, 59 anni: entrambi avranno (riscatti permettendo) il massimo del vitalizio senatoriale: 9.604 euro. Non vanno poi dimenticati gli ex parlamentari condannati per gravi reati e che ciononostante percepiscono laute pensioni: Paolo Cirino Pomicino (Udeur): 1 anno e 8 mesi definitivi per finanziamento illecito tangente Enimont, 2 mesi patteggiati per corruzione per fondi neri Eni, Antonio Del Pennino (FI):2 mesi e 20 giorni patteggiati per finanziamento illecito Enimont; 1 anno 8 mesi e 20 giorni, patteggiati per i finanziamenti illeciti della metropolitana milanese, e di protagonisti di Tangentopoli, come Altissimo, Di Donato, Pillitteri, La Ganga, De Lorenzo, Martelli, Tognoli. Senza dimenticare i falsi testimoni come Formica, e i condannati ante Tangentopoli: Pietro Longo, Franco Nicolazzi e Mario Tanassi

    SE QUALCUNO PUO’ NEGARE QUESTI DATI LO FACCIA..ALMENO IN PARTE MI RICREDO…MA CREDO CHE NESSUNO POTRA’ FARLO…CHE TRISTEZZA!!

    • ciao massimiliano il guaio è che nessuno potra’ smentire i tuoi dati…ma cio’ non toglie che un disabile al 100% percepisce 270 euro mensili…continuano a tartassarci….ma non succede nulla!!!!ne uno sciopero..ne’ chiedere un referendum x far si che politici a venire non possano usufruire di “queste corsie preferenziali”l’italiano ha perso pure la dignita’…qualsiasi cosa faccia e decida “la casta”.china il capo e continua “a tiarare la cinghia”.

  6. Si possono sempre rispolverare le ghigliottine nei musei… Che differenza c’è tra la corte del re e questi mafiosi di politici?

  7. Non e’ facile commentare lo schifo di questa nazione che invece di tutelare i piu deboli salva i piu potenti..una sorta di robin hood al contrario…sono schifato..ma nonda questa cricca di maniglodi..ma dal mio popolo che accetta questo senza trovare i c……..ni di reagire e bruciare tutto..

    ps .io vivo di indennita’ di disocupazione ossia 800 euro al mese fino a dicembre 2011 poi dovro’andare sotto i ponti..o decidere di chiudere questo schifo di vita

  8. o 53 vedo lontana la pensione, pero ci spero, questi furbetti vogliono fregarci, faccio una proposta, se passa questo furto di stato noi spediamo al ministero dell interno tutti e dico TUTTI la scheda eletorale….

  9. non vale la pena perdere tempo a togliere la povere. Basta un oliatina agli ingranaggi e via! lavoro da fare ce n’è tanto.

  10. io sono imigrato 4 anni fa in olanda i olanda c’e il ritaspetto per la persona il rispetto per l’operaio ho avuto un contratto fisso senza dover chiedere favori a nessuno a dirittura 7 anni fa ho scritto una lettera al presidente della republica non ie stata data nessuna risposta solo chiedevo di lavorare xche avevo un bambino da sfamare tutto qua e da li mi sono reso conto che era da scappare veramente che DIO possa benedire tutti quanti voi miei concittadini e spero che le cose vanno per il meglio dei vostri figli

  11. NOTO CON DISAPPUNTO CHE LEI PRESIDENTE BANNA DALLA SUA PAGINA CHI NON è D’ ACCORDO CON LEI………..O LA CRITICA IN MODO DURO MA SCHIETTO………..E TENGO A PRECISARE IN MODO EDUCATO……….NON è MOLTO DEMOCRATICO COME LEI SI DEFINISCE E SE NE RIEMPIE LA BOCCUCCIA………CHI NON ACCETTA LE CRITICHE è MEGLIO CHE FACCIA UN PASSO INDIETRO………..MI SEMBRA CHE ABBIA UNA STRANA ANALOGIA CON UN SIGNORE CHE SI CHIAMA SILVIO BERLUSCONI,IN QUESTO CASO……….CORDIALI SALUTI SIG. PRESIDENTE………………..​………………questo lo ho scritto sulla bacheca di ROSSI ENRICO PRESIDENTE REGIONE TOSCANA……..INDAGATE!!!!!! E METTETELO CON LE SPALLE AL MURO!!!!!!!!!!!!………non sono orgoglioso di avere un presidente di regione così!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  12. Ho saputo resistere in silenzio quando Silvio anni fa ha spostato l’anzianità da 35 a 40 anni: ho abbassato il capo ed ho continuato a fare il mio lavoro con il massimo dell’impegno tutti i giorni e fra 1000 ostacoli che si diverte a metterci davanti alle ruote. Con questo massimo impegno giuro che, se andrà avanti questo bel programmino ai nostri danni, mi darò da fare per fargli perdere più voti possibile dopo che per una vita ho sempre cavalcato idee di centro destra ( anche quando lui faceva ridere sulle navi da corcera; poi faceva il palazzinaro d’assalto e si proclamava socialista! ).
    E come me altre migliaia di partite iva di destra. Andate a vanti così e vedrete a chi daremo il voto a brevissima scadenza, tanto siete alle ultime fiatate. Non avrei mai pensato che chi ha cercato consensi fra gli imprenditori, adesso gli spara addosso, dopo però aver avuto il consenso scritto.Bravi !!

  13. Ma cosa possiamo fare noi poveri mortali? Io faccio molta fatica a riconoscermi in questa nazione! C’è qualcosa che ci sfugge! E la cosa più triste che stiamo a guardare inermi e anche un poco passivi??!?? Basta! Non se ne può più!

  14. è giunto il momento che qualcuno faccia il robin hood della situazione
    allora forse avremo il coraggio d’imbracciare i forconi svuotare il palazzo
    e riappropriarci della dignita’ che i ns padri hanno conquistato
    con le lotte e i sacrifici

    remo omorbio

  15. in tutto cio’ caro direttore giordano c’e’ gaetano che da 66 giorni sciopera davanti a montecitorio.il 10 settembre ci sara’ anche grillo con 1 milione e piu’ di italiani compreso il sottoscritto!!e lei?e il direttore belpietro?che parlate tanto di anticasta ma da questi giornali non si muove neanche una foglia!!!perso che entrambi dobbiate contribuire alla disfatta della politica italiana!o e meglio che stare zitti?

  16. e per i lavoratori in mobilita e le loro famiglie che cosa prevedono?coloro che hanno gia pagato a caro prezzo la crisi,devono essere rottamati adesso in modo definitivo?mio marito matura 37 anni il prossimo gennaio,la mobilita termina a giugno del 2012,e poi cosa dovremo fare secondo quei signori ai quali basta un battito di ciglia per ottenere vitalizi che noi non avremmo mai neppure lavorando due intere vite?attaccarci alla canna del gas?

  17. CHI DI SPERANZA CAMPA, DISPERATO MUORE! Credevo che l’era dei servi della gleba fosse finita, ma mi sono troppo illusa.Purtroppo si colpisce sempre la solita classe di GENTE COMUNE che è la forza del Paese, che si barcamena come può, finora con l’illusione che qualcosa potesse cambiare, ma ahimè, non è stato cosi’. Mentre Obama ha messo un tetto agli stipendi dei top manager e vuole un taglio delle tasse e il presidente dell’Eurogruppo J.Claude Juncker l’anno scorso aveva detto chiaramente che gli stipendi dei top manager mettono a rischio il sistema, in Italia si gareggia a chi riesce senza vergogna e coscienza, a soddisfar la propria ingordigia, a pensar al prosperoso proprio futuro infischiandosene del resto del Paese che, al limite della sopportazione, indignatissimo e senza più pane, potrebbe compiere logicamente qualche gesto incivile, come la storia dei tempi ci insegna.A buon intenditor, poche parole!

    • eppure dopo tutto siamo solo bravi a dire “vergogna” io la prima abbiamo paura delle ripercussioni dei licenziamenti dei “e poi come facciamo? siamo noi ad avere il coraggio di dimostrare a questi ruba soldi “sia destra che sinistra”che noi siamo la forza nella nostra amata italia e siamo stanchi delle loro prese in giro dipende solo da noi dobbiamo avere il coraggio di rialzare la testa e guardare negli occhi questi “signori “e senza vergogna dire L’ITALIA SIAMO NOI NN VOI LADRI

  18. Cambiano i governi e i colori si sprecano, ideali morti da troppo tempo e la gente si limita ancora a dire:”Vergogna”. Oggi qualcuno di informato (spero) pubblica le oscenità che da sempre conosciamo, le schifosissime pensioni dei nostri schifosissimi politici. E qualcuno dice:”Vergogna”.
    Verranno a prendere i nostri stipendi, le nostre pensioni, senza togliere nulla alle loro maledette pensioni d’oro rubate a questo nostro bellissimo paese. Bellissimo davvero se non ci fossero loro ad infangarlo. In una recente vacanza in Olanda, da ragazzi spagnoli, mi son sentito dire:”Italiani, o poveretti, poverini….Berlusconi”. Già Berluscon, fosse solo lui. Stiamo aspettando che il vecchio bacucco se ne vada, che tutti i vecchi bacucchi se ne vadano, ma sono incollati alle loro ricche e fruttuose poltrone; non se ne andranno. Siamo gente che lavora, quando il lavoro c’è, o siamo pensionati, con quello che passa il convento ma siamo persone oneste che non hanno idee strane nella testa. Ma questi non se ne vanno. Forse serve una spinta. Rilanciamo l’artigianato locale, facciamo produrre souvenir della torre di pisa, del colosseo, del duomo di milano, e teniamo sempre qualcuno di questi simpatici souvenir a portata di mano, chissà…..potremo sempre abbellire le nostre case…future.

  19. dunque, la vecchia ‘pensione di anzianità’ – sapientemente normativizzata dal Governo Mussolini nel 1923 e la cui disciplina venne più volte, nel corso del “Ventennio”, attentamente rivisitata perché avesse una maggiore sua aderenza ad una società sempre più viva e dinamica – sta per essere messa in cantina…
    In breve, si sta furbescamente smantellando quello “Stato sociale” – una vera e propria armonia di norme – saggiamente creato dal nulla dal Mussolini, pur di non abolire quei miseri ed atavici privilegi della casta politico-parlamentare….; si pensi che ogni Deputato costa annualmente al Popolo ben 2 milioni di euro…; aggiungiamo poi i Senatori, poi il Capo dello Stato, poi l’autonomia di Bilancio di Camera e Senato, poi il Consiglio di Stato, poi la Consulta, etc. etc. etc. …..

  20. penso che il 10 settembre sarà una giornata che i nostri politici senza vergogna e dignità si ricorderanno.Mi auguro che tantissima gente si rechi a roma davanti a montecitorio e manifesti il propio dissenso in modo assolutamente pacifico.DOBBIAMO PUBLICIZZARE QUESTO EVENTO PERCHè I GIORNALI (liberi e indipendenti???) EVITERANNO DI SICURO DI SCRIVERLO(sarà mica per i contributi milionari che prendono dallo stato??)

  21. so che non è una cosa semplice, ma l’unico modo per fermare questa orda assetata di soldi e potere è uno sciopero fiscale totale,quando nelle casse non arriverà più niente forse diranno,cazzo fanno sul serio.Anche con i giochetti che hanno inventato (gratta e vinci,superenalotto e altro) gli unici vincitori sono sempre loro.

  22. Ma perchè anzichè continuare sempre a tagliare le pensioni dei lavoratori o a protrarle all’infinito non si pensa finalmente e seriamente a ridurre la gigantesca evasione fiscale che in Italia (e solo in Italia) è arrivata alla mostruosità di 300 miliardi di euro l’anno pari a 10 manovre finanziarie attuali..
    Il debito pubblico di 1900 miliardi sarebbe ben presto ridotto in pochi anni.
    Basta non se ne puo’ piu’….bisogna limitare seriamente la circolazione di contante e obbligare le transazioni finanziarie da un certo importo in poi solo con mezzi elettronici di pagamento (carte di credito, bancomat etc.).
    L’erario incasserebbe di più, ciascun cittadino contribuirebbe secondo la propria capacità contributiva (art. 53 della Costituzione….) e le pensioni sarebbero lasciate in pace. Inoltre, con ogni probabilità anche la corruzione, i falsi in bilancio, gli appalti pubblici gonfiati e le tangenti varie sparirebbero!!!!
    In altri Paesi europei e non i pagamenti elettronici sono la regola o la consuetudine. Perchè in Italia non si puo’ (o non si vuole?)

    • L’evasione c’è perchè la pressione fiscale è troppo alta!
      Un lavoratore in proprio vede il 50% di ciò che guadagna volatilizzarsi in tasse, poi ci sono i corsi di aggiornamento obbligatori dei dipendenti a suo carico, i costi per stare al passo con le norme (Haccp, sicurezza sul lavoro e molte altre). Una volta finiti di pagare anche i fornitori cosa rimane in tasca? Poco o niente, ed è per questo che c’è evasione. Se ci fossero meno pressione fiscale ma più rigore e più controlli, si evaderebbe meno.
      Una volta ho letto un articolo di Bruno Vespa in cui i si parlava di un paese in cui, nonostante si fosse abbassata la pressione fiscale, le entrate dell’anno dopo furono più alte a causa della minor evasione..

  23. ormai le frasi sono sempre le stesse… vergogna di qua…che schifo di là…ma per quanto ancora ci faremo prendere in giro così? preferiamo fare chiasso per la TAV (lecito comunque)piuttosto che protestare per queste sanguisughe che tra poco ci tasseranno anche l’aria che respiriamo pur di spremerci come limoni x le loro cretinate?? non è più tollerabile una situazione del genere, con cosa viviamo,pane e acqua pur di ingrassare loro? E’ ORA DI DIRE BASTA….si stanno ribellando tutti contro il loro stato, per un motivo o l’altro…e noi stiamo a guardare….ARRIVATA A QUESTO PUNTO MI VERGOGNO DI ESSERE ITALIANA…

  24. MA SE DOVESSE SUCCEDERE CHE VENGONO ELIMINATE LE PENSIONI DI ANZIANITA’, PERCHE’ CONTINUARE A PAGARE I CONTRIBUTI E LE VARIE TASSE A TITOLO? CHE VENGANO RESTITUITI AI LAVORATORI CHE CI PENSERANNO LORO A FARSI UNA PENSIONE DIGNITOSA. CHE VERGOGNA E CHE RIVOLUZIONE CI SAREBBE! MA, SE LA NOTIZIA AVREBBE RISCONTRO, I SINDACATI COME MAI TACCIONO? FORSE CHE HANNO INTERESSI MILIONARI ANCHE LORO?PERCHE’ QUI SI TRATTA DI COLPIRE CHI VERAMENTE HA IL REDDITO DA SPELLARE!!INCAZZATA SI PUO’ DIRE? , CHE LI FACCIANO LORO , TUTTI I POLITICI I SACRIFICI, NON CHE SEMPRE NOI A TIRARE LA CINGHIA!MA SI VERGOGNINO!!

  25. SCUSI DIRETTORE POSSIAMO FAR SAPERE A QUESTI “” PORCI “” SE SI TOGLIESSERO IL VITALIZIO, QUANTI MILIONI SI RECUPERANO NEL GIRO DI UN MESE?? ATTENDO FIDUCIOSO UNA SUA RISPOSTA.

  26. Dott.Giordano, ogni pagina del suo libro mi indigna sempre più,ma credo che i comuni cittadini possano fare ben poco,se non protestare in pubbliche manifestazioni davanti ai plazzi del potere politco, econimico e finaziario, che oramai stanno dissanguando il nostro Paese.

  27. Dott.Giordano, ogni pagina del suo libro mi indigna sempre più,ma credo che i comuni cittadini possano fare ben poco,se non protestare in pubbliche manifestazioni davanti ai palazzi del potere politco,economico e finanziario, che oramai stanno dissanguando il
    nostro Paese.

  28. Quattro considerazioni:1)il sistema pensionistico attuale é,nonostante le riforme,ancora quello mussoliniano,di tipo retributivo,quindi trovo fuori luogo rimpiangere ciò che ancora ci affligge;2)al di là delle pensioni d’oro,assolutamente scandalose,c’é il problema di MILIONI di pensionati “agevolati” che percepiscono MILIONI di pensioni dopo versamenti,a volte solo teorici,assolutamente insufficienti a sostenerle,vedi le insegnanti in pensione a 36 anni!;3)I costi della politica sono dovuti anche ad una pletora di dipendenti che svolgono mansioni tutto sommato inutili,vedi la disamina dei costi del Quirinale,ma provate a proporre di licenziare almeno un milione di dipendenti pubblici,perché se non si fa questo i costi NON CALERANNO!E poi prendono per i fondelli con il “blocco delle assunzioni”?Ma quando mai !?! L’Autorità delle Comunicazioni,fallimentare,continua ad assumere con la scusa che devono “implementare” nuove funzionalità di controllo,dopo averle delegate alle regioni che hanno assunto all’uopo fior di personale!4)E non parliamo delle Università,dove la riforma Berlinguer-Moratti ha moltiplicato a dismisura corsi di laurea,compresi “Allestitori di Aiuole” ed “Operatori della pace”,insegnanti,anche doppi o tripli,e personale.

  29. Carissimo Direttore,
    Mi era venuto già il voltastomaco leggendo ” Papponi di Stato” di Poletti, figuriamoci leggendo questo suo utlimo libro. Io penso che un’indecenza così grave da parte della classe politica non possa essere superata. A questo punto, visto che ne abbiamo tutti le tasche piene, alle prossime votazioni : O si presentano tutti candidati che percepiscono al massimo 2000 euro al mese togliendo tutti, ma dico tutti i privilegi o nessuno andrà più a votare. Voglio vedere il lunedì sera nei vari Tg dare la clamorosa notizia che: ” Nessun italiano si è presentato alle urne perchè indignato dalla classe politica” Quindi…NESSUN ELETTO! Sarebbe clamoroso non le pare????

    • signor.vincenzo perchè dirlo solo e non farlo?perchè non lo mettiamo in atto già dalle prossime elezioni,e perchè non gli diamo altre lezione in modo civico……………non prendere la macchina per una settimana ecc.ecc.se ci uniamo possiamo avere degli ottimi risultati.

  30. Mastrapasqua, presidente dell’INPS prende 1.206.900euro l’anno, il triplo del presidente degli Stati Uniti.Sono i contributi pagati da noi per le nostre pensioni!Fermatevi un momento a pensare che cosa paga una cifra così assurda.Non il lavoro svolto, non abilità insostituibili…. Erano nostri anche i soldi spesi dall’INPS, INPDAI(sparito perchè divorato),INPDAP ecc.per comprare immobili dati in affitto simbolico alla cupola e poi ai medesimi regalati con opportuna legge : non pagati, perchè valutati una ennesima parte del loro valore commerciale. Il giochno è riuscito perchè tutti hanno partecipato alla grande abbuffata:politici, magistrati, sindacalisti, giornalisti e avanti.Del resto è molto semplice, basta dividere con chi dovrebbe controllare.

  31. LEGGERE ATTENTAMENTE A QUALE PUNTO SONO ARRIVATI GLI ITALIANI……E SI CONTINUA A TACERE ED A VOTARE ????????????????????……..
    CERCASI DISPERATAMENTE UN APPARTAMENTO
    NON POTEVO METTERE ALTRO TITOLO A QUESTA NOTA..PERCHE’ PROPRIO DI UNA RICERCA DISPERATA SI TRATTA. ED ASPETTATE NON INTENDO L’ACQUISTO MA UN SEMPLICE AFFITTO..MI DIRETE CHE DI AFFITTASI CE NE SONO,BASTA SAPER CERCARE..CERTO E CHI ORMAI NON CONOSCE GLI STR…UMENTI DA USARE… SI COMINCIA LA RICERCA CON LA LUCE NEGLI OCCHI..MOSSI DAL DESIDERIO DI INIZIARE UNA NUOVA VITA CON IL PROPRIO COMPAGNO/A..SI ATTENDE CON ANSIA IL GIOVEDI’ PER COMPRARE LA ”GAZZETTA AFFARI” E TIMOROSI DI PERDERE LE MIGLIORI ”OCCASIONI” CI SI MUOVE TEMPESTIVAMENTE ANCHE SU INTERNET..SI PASSANO IN RASSEGNA TUTTI GLI ANNUNCI.. SI EVIDENZIANO QUELLI PIU’ CONGENIALI ALLE PROPRIE ESIGENZE E NELLA PAUSA LAVORO SI DA INIZIO ALLE TELEFONATE..QUANDO TI RISPONDONO..PARTONO LE DOMANDE DI ROUTINE..DALL’ALTRA PARTE QUASI SEMPRE TI RISPONDE UNA VOCE SPEDITA…SICURA E CONVINCENTE..CHE COMINCIA SUBITO A DESCRIVERVI NEI MINIMI DETTAGLI IL LOCALE…BADATE LA MIA SCELTA E’ LIMITATA AD UN SEMPLICE BILOCALE… OVVIAMENTE LA DESCRIZIONE INIZIA CON QUESTE PAROLE: LOCALE RISTRUTTURATO..IN OTTIME CONDIZIONI.. CON PARQUET..TERMOAUTONOMO..DA NON PERDERE.. OK.. ANCHE SE MOSSO DA TUTTA LA BUONA FEDE CHE HAI..NON SCENDI PROPRIO DALLE STELLE..PER CUI CON VOCE TRANQUILLA CHIEDI:QUANTO CHIEDETE PER IL LOCALE? A QUESTO PUNTO LA VOCE DALL’ALTRA PARTE CAMBIA TONO.. DIVENTA PIU’ SERIA E PRIMA DI ARRIVARE A DIRE QUELLO CHE FIN DALL’INIZIO TI INTERESSAVA.. RIPETE QUANTO DETTO PRIMA:SA OTTIME CONDIZIONI…RIFINITURE… bla bla bla…. PER POI TERMINARE CON LA CIFRA DI 700/800 euri…. COSAAAAAAAAA???? MA SIAMO IMPAZZITIIII!!!! QUESTO MI VERREBBE DA GRIDARE!!!! A SCUSATEMI DIMENTICAVO NON COMPRENSIVi DI CONDOMINIO… MA IO DICO DOVE SIAMO ARRIVATI? MA SAPETE DI QUANTO E’ UNO STIPENDIO MEDIO??? 1200/1300 MA ARRIVIAMO ANCHE A 1500.. 1000EURO SE NE VA PER LA CASA.. CON 200/300 EURO DEVI RIUSCIRE A MANGIARE..PER NON CALCOLARE CONGUAGLI…E SE POI UN MESE TI AMMALI..ALLORA SEI VERAMENTE FREGATOOOO!!!! E SIIII..PERCHE’ LA PARCELLA DEL MEDICO E’ CARA E SE RIESCI A PAGARLA::BISOGNA SEMPRE VEDERE SE SI RIESCE A COMPRARE I FARMACI!!!! ED OVVIAMENTE DI FIGLI NON SI PUO’ PARLARE..ASSOLUTAMENTE NOOOO…QUESTO E’IL PAESE IN CUI VIVIAMO!!!! QUANTO RIMPIANGO I TEMPI DEI MIEI GENITORI QUANDO BASTAVA ”FATICARE” PER METTERE DA PARTE I SOLDI E POTERSI ACQUISTARE UNA CASA.. ORA CI STANNO DEPREDANDO DI TUTTO..ANCHE DEL DIRITTO DI AVERE UN TETTO SOPRA LA TESTA E COSI’ DIVENTIAMO ”MAMMONI” ANCORA IN CASA CON LA MAMMA… E VI CHIEDETE ANCORA PERCHE’????

  32. Mi dispiace che qualcuno dia la colpa a Berlusconi di aver portato a 40 anni il limite per andare in pensione. Sei male informato, nel 1994 il governo Berlusconi propose “tutti con 40 anni”! la sinistra porto’ 1.500.000 ( pagandoli ) persone in piazza. Di li’ a poco cadde il governo e sali la sinistra, fu Dini che comincio’ 36-37-39-51-56-58-59 diede i numeri.dopo 17 anni siamo ancora qui’ e noi che abbiamo 39 -40 anni di contributi ci troviamo a tremare perche’ in fabbrica si lavora 2-3 giorni alla settimana,gli altri in cassa integrazione.Io mi domando,come ‘e’ o’possibile che ci siano dipendenti pubblici senza alcuna responsabilita’(scaricabarile), prendano piu’ del presidente della repubblica? Bisogna fissare un tetto a queste cose, se una famiglia (la mia siamo in tre )vive con 2000 euro al mese, non capisco perche’ una persona debba prendere 100 volte tanto!!!! credo che adeguando queste cose, si darebbe lavoro a tutti, i consumi aumenterebbero spaventosamente,perche’ si avrebbe la possibilita’ di spendere, e l’italia sarebbe l’unico paese piu’ industrializzato al mondo!!!meditate gente!

  33. a proposito di evasione…. per esempio…. è pieno di gente che non paga le successioni e i passaggi di proprietà dal de cuius all’erede…. e anche quelli non sono soldi che spettano all’erario?? con questa scusa non si figura proprietari di niente e si continua ad evadere!! bisogna obbligare tutti a denunciare le proprietà, pena perdita di ogni diritto sul bene!!!!

  34. Guardate che Mussolini l’ha creata (INPS) e Mussolini l’ha lasciata in eredità con tanti soldi investiti in mattone e anche una bella cifra di liquidità che ricordo iniziava con un 5 ma non ricordo da quanti zeri seguìto.Se ci fosse qualche modo di poterlo sapere ma si tratta di ritrovare le cronache degli anni ’50 direi o forse anche prima. Lo sperpero è iniziato da allora sia delle case e sia dei nostri soldi. Mussolini è criticabile ma quanto all’onestà non di certo.Mentre tra quelli venuti dopo non sono molti che sapiano cosa sia.

  35. Da wikipedia: <>. Credo che questo sia attualmente l’unico e il vero significato della politica. E allora qualcuno mi sa spiegare perchè quando c’è da stringere la cinghia, dobbiamo farlo solo noi del popolo e non loro che ci amministrano!? Perchè per amministrare, i politici devono godere di stipendi, pensioni e vitalizi stratosferici, oltre hai numerosi e gratuiti privileggi!? Perchè, “gira vota e firria”(come si dice in siciliano), nelle poltrone del potere ci sono gli stessi volti da anni e anni anche se, chi più chi meno, sono coinvolti in illeciti penali!? Perchè puntualmente di fronte alle urne elettorali non ci ricordiamo di tutte le malefatte che la politica combina!? Mi pare che da destra a sinistra passando per il centro, ognuno si “arrangia” bene pensando solo hai fatti propri. Le cose in Italia vanno sempre a peggiorare, siamo prigionieri di questa politica sporca e si arriverà a breve a non potere più fare la spesa per mangiare. La gente non ne può più, con tutti i sacrifici che si fanno quotidianamente, anche chi ha lo stipendio fisso, non sà più come sbarcare il lunario. Pensiamo ad un precario o a chi un lavoro non c’è l’ha! Se i politici non iniziano da subito a tagliarsi del 75% gli stipendi, le pensioni e i vitalizi eliminando tutti i privilegi succederà, come insegna la storia, una RIVOLTA POPOLARE!

  36. Gentile direttore, lei che ha piu mezzi di noi , ai quali sono preclusi, ci aiuterebbe a creare un referendum che limiti tutto questo?
    Tagli di parlamentari
    La non possibilità per i condannati a presentarsi alle elezioni
    Vendita beni statali

    e sono solo alcune

    noi come ben sa non abbiamo i mezzi e gli strumenti per farlo

  37. Di sicuro quella del signor governatore Mario Draghi è la faccia tosta peggiore in circolazione.Gode di uno stipendio faraonico,di una lauta pensione da quando aveva 56 anni e passa le sue giornate a predicare l innalzamento dell eta pensionabile di tutti gli altri(noi poveri dipendenti) oltre i 65 donne comprese, come unica soluzione in grado di sanare questo paese.Come è possibile che i vari politici,governatori,presidenti di confindustria,direttori di giornali italiani se la prendono con le pensioni della povera gente mentre loro si godono i loro vitalizi presi in età molto piu giovane della nostra?Ma non si vergognano neanche un pò.Dovrebbero ripassare la Costituzione(ammesso che la conoscano)sopratutto l articolo 3 che dice:LA LEGGE E UGUALE PER TUTTI.Non dice privilegi per la classe dirigente e miseria per le classi sociali,dovrebbero ricordarsi di ciò quando legiferano ed emanano decreti e manovre finanziarie.

  38. gent.le dott. Giordano,
    lei ci dà il la e noi esprimiamo qui tutta la nostra rabbia per le palesi ingiustizie che dobbiamo sopportare. Ma a che serve?
    Tutti abbiamo qualcosa da raccontare: raggiungerò i 40 anni di contributo il primo maggio 2012, ma con questa finanziaria non potrò andare in pensione perchè nel prossimo anno ci sarà il blocco totale dei pensionamenti per chi acquisisce i diritti nel corso del 2012; i miei vicini hanno due filippini, due ville al mare, tre auto di lusso, abiti e accessori griffati ecc, ecc.ma non pagano le tasse universitarie per la figlia perchè non raggiungono il reddito minimo per il pagamento delle tasse. io pago fino all’ultima lira di tasse e cucio personalmente i loro abiti. E vuole che non sia arrabiata?
    Ma a che serve? A far abbassare le difese immunitarie e farci venire un cancro….
    Prima che questo accada esiste un modo serio, incisivo, facilmente comprensibile ai nostri politici di professione servi delle lobby economiche, finanziarie e mafiose per far cambiare loro direzione?
    Se esiste dovremo trovarlo subito. Questo è il momento di smettere di lamentarci, di smettere raccontare le nostre storie; E’ IL MOMENTO DI FARE PROPOSTE PER TROVARE VALIDE SOLUZIONI A QUESTO SFASCIO E A QUESTA VERGOGNA, visto che i politici, che dovrebbero rappresentarci non vogliono farlo.
    E a questo, mio caro dott. Giordano, è chiamato anche lei. Lei ha dato clamore a ciò che noi sussurravamo da tempo, lei ha avuto la possibilità, la capacità e l’opportunità di farlo e gliene rendiamo merito (anche acquistando il suo libro e facendo il passaparola), ma ha anche la possibilità e l’opportunità di aiutarci nella fase successiva e di incanalare la rabbia e l’indignazione che ha suscitato verso una via d’uscita.

  39. Leggendo questo libro e i vostri commenti mi monta proprio la carogna, L’unica cosa da fare sarebbe proprio farli fuori tutti!!!

  40. Ogni tanto c’è qualcuno che scrive un libro sui politici e le loro malefatte e si arrichisce anch’egli,ma con le parole non si è mai cambiato nulla perchè, restano solo parole,parole,solo esoltanto parole e niente più.

  41. A PROPOSITO DI SPRECHI
    Non c’è giorno in cui non si scoprano gli altarini.
    Il Governo ha il coraggio di mantenere in attività una società come FINTECNA , controllata al 100% dal Ministero dell’Economia, che è stata costituita il 16 luglio 1993 con il compito di ristrutturare le attività dei settori delle costruzioni, dell’ingegneria civile e impiantistica facenti capo all’IRI. (ente pubblico italiano, istituito nel 1933 per iniziativa dell’allora capo del Governo Benito Mussolini al fine di evitare il fallimento delle principali banche italiane (Commerciale, Credito Italiano e Banco di Roma) e con esse il crollo dell’economia, già provata dalla crisi economica mondiale iniziata nel 1929).
    VERAMENTE ALLUCINANTE mantenere una Società che nel 2009 aveva un utile di 64 milioni di Euro e che nel 2010 ha avuto una perdita di 196,40 milioni di Euro (quindi da +64 milioni di Euro a -196,40 milioni dì Euro per “il mantenimento” di una Società che “non ha prodotto nulla” gli Italiani hanno dovuto sborsare 260,4 milioni di Euro.
    Questo in sintesi risulta, anche se non sono un economista, dalla relazione di Bilancio 2010 di ben 368 pagine datata 28/04/2011.
    Ma che senso ha svenare gli Italiani con varie Finanziarie quando non si ha il “coraggio” di cancellare queste “inutili Società” che lavorano in perdita, di cui non si riesce a capirne i compiti ed i cui costi assurdi di mantenimento gravano “direttamente” sulle tasche degli Italiani.
    Ma possibile che non si possa una volta per tutte “scoprire tutte le carte” e quindi di far emergere completamente tutti “iceberg” FOLLI i INUTILI di spesa per “RIPROGRAMMARE COMPLETAMENTE “ il funzionamento dello Stato.?
    A quanti fa comodo in Italia che le cose vengano mantenute come sono?
    A quanti fa comodo incassare denaro” senza far niente , tanto c’è il SOLITO CITTADINO IMBECILLE CHE PAGA?
    Questo vorrei dire che, per garantire un’equità fiscale, è oramai un obbligo del Governo ELIMINARE QUESTI SPRECHI .
    Cio’ per il “RISPETTO” nei confronti del popolo sovrano (vorrei ricordare che il Governo è stato nominato dal Popolo) che comincia ad averne le p..e proprie gonfie e piene che prima o poi scoppieranno.
    Io mi auguro che non succeda ma Il GOVERNO deve rendersi conto che non può più raccontarci le storielle di Babbo Natale, di Biancaneve e di Cappuccetto Rosso.
    ORAMAI L’ITALIANO E’ ADULTO, VACCINATO E HA I C…..I STRAROTTI.
    BASTA CON GLI SPRECHI!!!!!

  42. Vorrei sapere come posso vivere senza la pensione se lo stato in 44 anni di lavoro mi ha succhiato tutto! Se non mi da’ la pensione pagate lautamente con una vita di lavoro, come posso vivere?
    Vi rendete conto politici infami che state rovinando gente che vi ha mantenuto fino ad ora? E insieme a voi anche i Vostri cari?

  43. Sono un operaio di quasi 60 anni,lavoro dall’età di 7 anni, quindi immaginate la nausea chè ho del lavoro. Per mia sfortuna sono nato il 3 di gennaio è per soli tre giorni inseguo tutte le leggi che questi maledetti politici scrivono.
    Dopo 37 anni di versamenti inps (sono quelli chè ho trovato), adesso sento proposte da ebeti (è il minimo che scrivo)
    Prima di tutto vorrei che spiegassero perche loro dopo anche 2 giorni di legislatura (pagandosi i rimanenti giorni fino a raggiungere i 2 anni) devono prendere la cosi detta rendita vitalizia ( da un minimo di 3000euro al mese) ed io dopo quasi 40 anni di versamenti forse i 1000 euro.
    Questa è uno dei tantissimi privilegi che i nostri signori ( sarebbe meglio scrivere papponi) politici usufruiscono a nostre spese. Ci deve pur essere un buon masaniello che indice una raccolta di firme per un referendum,da poter eliminare tutti questi privilegi di questi papponi. Loro devono essere pagati dallo stato come qualsiasi dipendente non percepire i 20.000 euro al mese in oltre sono troppi basterebbero un rappresentante per regione, forse due.
    Tagiando tutto questo quanto si risparmierebbe???
    So che scrivendo questo non succederà niente è solo un piccolo sfogo di un quasi sessantenne, poveri giovani che fine farete!!!

  44. Questo è il paese più corrotto, più mafioso di tutto il pianeta. Il modus operandi dei fannulloni del parlamento è equiparabile a quello dei cravattari, dei criminali più incalliti. Non contenti di rubarci le pensioni, le liquidazioni ed altro ancora hanno escogitato altri sistemi per prosciugare ulteriormente le tasche degli italiani. Un esempio: avete visto come si sono moltiplicate le occasioni di gioco, anche on line, negli ultimi tempi? Quante famiglie stanno portando alla rovina? E in tutto questo magna magna quanto incassa la criminalità organizzata con le macchinette mangia soldi dei locali pubblici? Più chiaro di così? La loro strategia è portarci all’indebitamento. In questo modo accontentano il sistema bancario, lo strozzino di turno e tutti vivono felici e contenti sulle disgrazie altrui. Mi spiace dirlo ma questo è un paese da cui scappare chi può lo faccia per il suo bene e per quello dei propri figli. Dott. Giordano non abbassiamo la guardia perchè c’è sempre la speranza che il popolo apra gli occhi.

  45. LA SOLUZIONE C’E’…NON PAGHIAMO PIU’ TASSE E BOLLETTE !!!
    MA DOBBIAMO FARLO IN MASSA,ALTRIMENTI CI FANNO A PEZZI QUESTI MISERABILI ONOREVOLI DI STO C…O!!!

  46. se decidiamo di non pagare piu le tasse, quelle inutili per (ingrassare i politici) fate un tam tam e vediamo quanti aderiscono. sti ladri.

  47. Questo accanirsi QUOTIDIANO dei politici sulle PENSIONI, in particolar modo sulle pensioni di ANZIANITA’, mi fa pensare che i nostri governanti siano tanti CORVI pronti a nutrirsi dei nostri meritati soldi, sudati in tanti anni; sì perchè le pensioni di anzianità, con tutte le riforme, stanno ormai coincidendo con le pensioni di vecchiaia! E pur di non toccare i loro interessi o gli interessi di chi sta loro intorno, cercano più o meno tutti, di divorarci come prede! Squallidamente, la politica da moltissimi anni ci ha portati nel baratro e sembra che l’unica via di uscita sia quella di farci morire sul lavoro senza far lavorare i giovani. Così non si pagano nè i giovani nè i vecchi. E i politici, i soldi se li dividono tra loro. Mi auguro che al più presto, i governanti vadano TUTTI in pensione di anzianità e che i giovani abbiano spirito di critica e capacità e competenze tali da salvare questa nostra Italia!

  48. Solo degli infami superpagati e superprotetti possono parlare della vita degli altri cosi a cuor leggero. Come si può tenere un essere umano su un posto di lavoro per due terzi della sua esistenza; come se la vita fosse fatta solo di lavoro per mantenere queste latrine nei loro privilegi? Se fossimo un popolo con un pò di dignità, davanti al sola ipotesi di un innalzamento dell’età pensionabile (dopo tante già subite in silenzio) dovremmo andare a prenderli casa per casa e riempirli di calci in faccia. Fingono di pensare alla crisi spennando chi si è spaccato il c…o per una vita, mentre la crisi sono proprio ste m….e, con le loro puttane elette in liste bloccate, le loro mogli, le loro fidanzate e i loro servi.
    Se esiste una volonta’ superiore dovrebbe difendere la sacralità della vita dalla morte di lavoro e permettere a chi ha sudato di godere di un pò di gioia senza pensieri, di un libro, dei nipoti, del viaggio (a chi se lo puo’ permettere), tutte cose che a loro sono largamente concesse e senza fare una pippa, se non il male al prossimo e punire loro, questi viscidi, con una caterva di tumori ben distribuiti, anche tra chi gode delle loro posizioni di potere, figli compresi.

  49. E questi merdosi della sinistra, quelli che hanno generato la feccia di arcore con lui in complicità hanno rovinato un popolo e una nazione, quelli che bla bla bla e poi candidano mogli, figli e amanti in liste bloccate; che prendono tangenti; che fassino e la moglie portano a casa paghette parlamentari pari a 50.000 sacchi al mese, quello che tre operai portano a casa in un anno e un disoccupato mai. Loro, che dalla riforma delle pensioni sperano solo di ricavarci consenso grazie al malcontento che genererà,senza opporre-ovviamente-ad essa alcuna resistenza. Ma il conto non tornerà a questi illusi, perchè il malcontento premierà oltremodo la cosidetta antipolitica e se il consenso che prenderà quest’ultima sarà molto ampio, allora meglio che scappino i bersani, i d’alema, i bertinotti e tutti gli appecorati DESINISTRA che hanno venduto operai, pensionati, pensionandi, studenti e lavoratori all’imperatore, perchè se quest’ultimo è colpevole per malvagità, loro lo sono per complicità.
    Fatela pure pureriforma per incarcerare a vita UOMINI e DONNE sui posti di lavoro, ma sappiate che, dopo averla fatta, non ci sarà vostro elettore che la notte non sognerà di farvi la festa, nei modi piu’ svariati. E ringraziate i sondaggi che, grazie alla legge elettorale suina vi tengono ancora a galla…proprio come gli str..i di m….a.

  50. CARISSIMO DIRETTORE

    CREDO CHE SE DOVESSERO ATTUARE UNA COSA DEL GENERE NON CONOSCO PAROLACCE PER DEFINIRLI

    HANNO AUMENTATO L’ETA’ PENSIONABILE DI 4 ANNI IN 4 ANNI ALLUCINANTE !!! ECCO LA PROVA ; 1 ANNO NEL 2009 ALLUNGATO LE FINESTRE DI 1 ANNO NELLE 2010 UN ALTRO ANNO NEL 2011 E POI UN ALTRO ANNO NEL 2013 ED ORA NON SI ACCONTENTANO ALTRI 3 ANNI DI RITARDO DI PENSIONAMENTO PER ARRIVARE A QUOTA 100 PIU’ L’ALLACCIAMENTO ALLA SPERANZA DI VITA NEL 2013 E 2016 TOTALE QUASI 8 ANNI IN POCO PIU’ DI 7 ANNI
    MA QUESTI SON FUORI DI TESTA !!!
    POI TI VENGONO A DIRE CHE I SOLDI RISPARMIATI CON LE PENSIONI VERRANNO INVESTITI NEL WELFARE
    AH SI !! E COSA DICONO RIGUARDO LA GENTE CHE A 59-60 PERDONO IL POSTO DI LAVORO SOPRATTUTTO OGGIGIORNO CON QUESTA TRAGICA CRISI
    IO PERSONALMENTE HO CONOSCIUTO GENTE CHE HA PERSO IL LAVORO A QUESTA ETA’ PERO’ MI HANNO DETTO CHE EVENTUALMENTE CON LA LIQUDAZIONE E CON I RISPAMI DI UNA INTERA VITA LAVORATIVA RIUSCIVANO A CAMPARE UN PAIO D’ANNI FINO AD ARRIVARE A 62 ANNI IN ATTESA DELLA PNSIONE MA SE QUESTI L’AUMENTANO DI ALTRI 4-5 ANNI COME CAZZO FAI A CAMPARE 7-8 ANNI DA DISOCCUPATO MA DOVE HANNO IL CERVELLO NEL BUCO DEL CULO !!! E QUESTO SAREBBE IL WELFARE TANTO DECANTATO CHE SI VERGOGNINO !!! NON HANNO UMANITA’ SONO DELLE BESTIE !! E POI OLTRETUTTO, MAGARI LA PENSIONE ARRIVASSE A 65 ANNI!!!! COMINCIAMO CON IL DIRE CHE INTANTO SONO 66 DATO CHE LA FINESTRA SI APRE UN ANNO DOPO ( E QUESTO NON HO MAI CAPITO PERCHE’) POI CON I VARI AUMENTI RIGUARDO L’ASPETTATIVA DI VITA ALLA FINE DIVERRANNO 67 TANTO A LORO CHE GLIENE FOTTE DELLE NOSTRE PENSIONI DOPO DUE ANNI E SEI MESI DI UNA LEGISLATURA A 40 ANNI SONO IN PENSIONE A 4-5000 EURO AL MESE ( PROPRIO OGGI L’HO VISTA SU RAI 3 DOVE AFFERMAVA CHE UN PARLAMENTARE NEL 1982 CON UN SOLO GIORNO DI PALAMENTO PERCEPISCXE UNA PENSIONE DI 3180 EIRO AL MESE ED UN ALTRO IDEM SENZA AVERCI MAI STATO UN SOLO GIORNO )
    LA VERITA’ E’CHE TUTTI NOI DOVREMMO SCENDERE IN PiAZZA ED OPPORCI A CERTE VERGOGNE !!

  51. Se avessimo un pò di coraggio basterebbe fare uno scipero ad oltranza, o addirittura licenziarci in massa e costringerci tutti alla fame. Poi vediamo se non scappano all’estero per paura di essere sbranati. Invece mi sa che subiremo anche questa in silenzio e cosi il nano e tutti i suoi lacchè, confindustriali compresi, avranno solo fottuto, noi, minorenni e trans….a spese nostre, s’intende.

  52. EH SI ONAN HAI PERFETTAMENTE RAGIONE COME AVEVA RAGIONE IL POVERO DE ANDRE’ QUANDO DICEVA CHE I NANI HANNO IL CERVELLO TROPPO VICINO AL BUCO DELò CULO

  53. Ho iniziato a lavorare all’età di anni 15, ho maturato 39 anni e mezzo di contributi e questi signori vogliono portare l’età pensionabile a 65 anni o forse più. Prendono come esempio paesi Europei , come la Germania e altri , ma non dicono che li pagano i contributi al 19 % mentre da noi il33%, non dicono che se uno perde il lavoro a 55/60 anni lo stato gli da il sussidio finchè non trova un nuovo lavoro , che iniziano a lavorare in media all’ètà di 25/30 anni. Lo sanno o gli fa comodo non sapere ai nostri politici queste cose ? Mi auguro il popolo Italiano si svegli e metta un pò di paura a questa classe politica . Basta che inizia uno ;poi il resto viene da sè . Incominciamo a svegliarci.

  54. QUESTI SONO I POLITICI KE ROVINANO L’ITALIA… IO FAREI SOLO UNA COSA..DARE UNO STIPENDIO DI 1200 EURO E VIA… QUESTO SI MERITANO.. COME POSTI STATALI DI TUTTA ITALIA.. DIAMO UNO STIPENDIO COME IL NOSTRO A QUESTI CANI MALATI DI ROGNA!!!

  55. N.B: in Italia, attualmente, la pensione di vecchiaia di fatto si percepisce a 66 anni se si é dipendenti e 66 e mezzo da indipendenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *