E i consiglieri regionali chiedono l'aumento…

            Di fronte al momento difficile gli italiani si chiedono: ce la faremo?  E i consiglieri regionali aggiungono: (ce la faremo) ad avere un aumento? La differenza è tutta qui: da una parte si cercano di affrontare i sacrifici, dall’altra si cercano nuovi benefici.  Se la casta della politica mettesse tanto impegno nell’amministrare quanto ne mette nel mantenere i privilegi, in effetti, saremmo il Paese meglio governato della Terra. Gli onorevolini della Puglia, per dire, proprio in questi giorni in cui tutta l’Italia sta ballando sul Titanic, per usare l’ultima metafora di Tremonti, hanno presentato, con encomiabile tenacia e sprezzo del ridicolo, una domanda per avere più soldi. Sì, avete capito bene: vogliono più soldi. Geniale, no? Del resto, si sa: nei momenti difficili ognuno deve fare la propria parte. E loro ci tengono molto a far la parte di quelli che incassano.

            E’ una rigorosa divisione dei compiti: loro incassano, gli italiani s’incassano. Con la z, però. La manovra non cambia niente: ai contribuenti viene la faccia triste, alla casta la faccia di bronzo. Ci vuole un bel coraggio, in effetti, con l’iceberg che incombe a formulare ufficiale richiesta per aumentare i compensi dei consiglieri regionali. Eppure trenta deputatelli pugliesi l’hanno fatto: hanno preso carta e penna e hanno chiesto di riavere una parte della loro indennità (il 10 per cento) che era stata decurtata nel 2006. La notizia, come voi capirete, è duplice. Prima notizia: cinque anni fa qualcuno riuscì a decurtare l’indennità dei consiglieri regionali. Seconda notizia:  loro la rivogliono indietro proprio adesso. Tempismo perfetto, no? Come delicatezza, è come se uno arrivasse in pieno Sahara durante la siccità e pretendesse di usare le scorte d’acqua per lavare  la Bmw. I bambini magari muoiono di sete, però vuoi mettere come brilla il blu di Prussia fumé?

            “Vanno a fondo anche quelli in prima classe”, ha detto Tremonti. Ma loro sembrano non accorgersene. Destra? Sinistra? Centro? Macché: la difesa del privilegio, anche in Puglia come dappertutto, è perfettamente bipartisan. Magari litigano fino a un minuto prima, poi corrono a firmare insieme la richiesta di soldi. Vedeste come vanno d’amore e d’accordo, quando pensano al loro portafoglio… Tagli alle indennità? Tagli ai vitalizi?  Costi della politica nel mirino? Perdete ogni speranza, o voi che votate. Nei prossimi mesi gli italiani dovranno tirare la cinghia. La casta, invece, ci tirerà il solito pacco.

            Quali sono le vostre aspettative per i prossimi mesi? Ticket, accise sulla benzina, superbolli sui depositi Bot. Ecco, appunto: se vi può consolare i consiglieri regionali della Puglia si aspettano, invece, un incremento dell’indennità. Ne hanno bisogno, in effetti: in media, poveretti, prendono appena 10.433 euro al mese. Praticamente uno stipendio da fame. E poi dopo 5 anni di “lavoro” (si fa per dire) hanno diritto per il resto dei loro giorni a vitalizio che va dai 2844 agli oltre 10mila euro. Per altro anche le pensioni dei consiglieri regionali sono state aumentate (1200 euro al mese, tre volte una minima) nel luglio dello scorso anno, proprio mentre si discuteva la passata manovra finanziaria del governo.  Dev’essere una specie di reazione automatica pugliese, un riflesso incondizionato al sapor di orecchiette e rosso di canosa: appena sentono parlare qualcuno di lacrime e sangue, loro pensano subito a come sostituire lacrime e sangue con latte e miele. E un po’  di monete. E’ più forte di loro. Gli italiani soffrono? E loro offrono. Un aumento. A loro stessi, però.

            Orecchiette, cime di rapa e teste di. Che vi volete fare? In questo Paese finisce sempre così: al massimo cascano le braccia, non certo i privilegi. Abbiamo parlato per settimane di tagli ai costi della politica, ma poi l’unica cosa certa sono i tagli alle agevolazioni fiscali per le famiglie. Abbiamo sperato di colpire i vitalizi dei parlamentari, e invece come al solito sono stati colpiti i vitalizi dei pensionati normali. Avanti di questo passo, tra un po’ chiederanno un contributo extra agli invalidi civili pur di consentire al consigliere molisano di conservare il suo stipendio superiore a quello del governatore di New York. Vi pare? Sembra che le consorterie siano intoccabili: non si toccano i consiglieri regionali, non si toccano i parlamentari, non si toccano i giudici costituzionali, per l’amor del Cielo, non si toccano nemmeno le province, né i grand commis né i commessi del Palazzo con la loro bella livrea che fa tanto istituzione. E non si toccano nemmeno gli avvocati né i notai, guai a liberalizzare, non si toccano i privilegi degli ordini, né la casta del tesserino  o i bramini professionali. Così la morale della favola, alla fine, è sempre la stessa, persino sul Titanic che vacilla: la nave si riempie d’acqua, la casta si riempie di soldi. L’unica speranza, a questo, punto è che quelli con il portafoglio pieno di privilegi, almeno, vadano a fondo prima.

44 risposte a “E i consiglieri regionali chiedono l'aumento…

  1. ho paura, ho veramente paura di come andremo a finire…. ma com..manovra lacrime e sangue, si ma per i soliti “somari” che tirano il carrozzone fatto di politici corrotti, collusi concussi e chi più ne ha più ne metta, di personaggi dello spettacolo che fanno di tutto per guadagnare una foto su un giornale, di gente priva di morale e di etica, Tremonti dovrebbe iniziare a tagliare dall’alto, addirittura dal presidente della repubblica con tutti i suoi privilegi, con tutte le persone che gli girano attorno e non fanno un…c.bel niente tutto il giorno…. io dopo aver lavorato 15 anni e poi collaborato con mio marito senza compenso, percepisco udite udite ben 151,== euro al mese di pensione, quello che un parlamentare italiano spende in un giorno per cose voluttiare, pranzo, cena, aperitivo, caffe, ecc. ma cosa bisogna fare per cambiare questa situazione…qualcuno me lo dice…. tina

  2. quando affondera’ il titanic con tutti i capitani e marinai potranno cacciare anche dei soldi per accaparrarsi l’ultima scialuppa,ma alla fine sara’ il popolo a buttarli giu dalla o a farli affondare con essa.noi ci stiamo preparando e finito il tempo dell’essere e dell’avere per voi papponi dell’itali,come si dice fai ingrassare il bel maiale che prima o poi si mangia e non si butta via niente questa e la fine della politica,poveri stolti.

  3. cari politici siete voi la camorra e la mafia non quelli che sono dietro le sbarre,loro sono solo dei burattini e voi che manovrate i fili,poi quando non servono piu’ li togliete da mezzo,il popolo fara’ altrettanto con voi piano piano sarete decapitati fino a sparire dalla politica e saremo in tanti a riprenderci la nostra liberta’.l’italia diventera’ terra bruciata.

  4. Egr. Direttore,
    si faccia portavoce e raccolga tutte le e-mail di rimostranza nei confronti di questi cialtroni inetti inacapaci rubastipendio e organizzi una PROTESTA DA TENERSI A ROMA quando riterrà più idonea la data della stessa.
    Cordiali Saluti e tentiamo di sfaldare questa granitica casta di mariuoli!!!
    Achille Lucariello

  5. Ma che vergogna,mi stavo a domandare :non si può andare sotto la regione con fiaccole e rastrelli come si faceva prima,per dare una piccola lezione a sti rincoglioniti?? Scusate per il mio linguaggio poco adeguato per commentare questo schifo….

  6. Mi stupisco che ancora nessuno, e per nessuno intendo invece qualche disoccupato, cassintegrato, collaboratore a progetto, pensionato al minimo ecc ecc, abbia trovato il coraggio e lo stimolo di far letteralmente “saltare per aria” questa gente quà…….
    Strano….

  7. Ha ragione Tremonti a paragonare l’Italia al Titanic. I politici di 1° classe sempre pronti ad accaparrarsi le loro belle scialuppe placcate d’oro e ricche di ogni comfort mentre il popolo di 3° classe che si deve preoccupare solo di trattenere il fiato, nuotare e sperare che alla fine almeno un misero salvagente ci sia…

  8. Pingback: Lacrime e sangue, ma non in Puglia « Kususe's Blog

  9. Proposte serie: 1° Togliere ai Signori Pensionati con + di 5.000 Euro al mese la GRATIFICA NATALIZIA.. (Ma li vuoi anche gratificare!!!)
    2° Togliere 2 punti percentuale alla rivalutazione annuale a chi ha piu’ di 5.000 euro per ogni mille euro in piu’..Es.. Pensione di 8.000 euro..rivalutazione del 94%
    Pensione di 30.000 euro..rivalutazione del 50%
    Il popolo non ne puo’ proprio piu’!!!!

  10. non ci sono parole per lo scempio che sti vermi fanno alle spalle dei veri lavoratori,tutti sti soldi per non fare un ca…e avere tutti i privileggi allora tutti i braccianti agricoli muratori carpentieri pittori edili tutte le collaboratrici domestice chi lavora negli alberghi a prezzi di merda e tanti altri mestieri che si fanno col sudoreche cavolo di pensione dovrebbero prendere .dico che tutti sti politici che vivono da nababbi alle spalle dei veri lavoratori sono tutti bastardi deficenti vermi e sanguisughe www la politica Italiana

    • concordo! un botto di soldi & c. per “lavorare” due giorni e mezzo la settimana arrivano il martedì e ripartono il giovedì sera…e almeno mentre sono in carica dessero il meglio per il paese e per il futuro di tutti noi…e invece no che fanno? si sbrigano a fregare il più possibile a piazzare amici e parenti…sono nauseata nn voglio fare demagogia perchè ho conosciuto numerosi parlamentari perbene ed onesti (soprattutto dell’ex AN e ora nel PDL) ma la maggioranza nn è così e ora vivono fuori della realtà…ora è il momento di tagliare per primi i loro di stipendi e privilegi. e basta e Berlusconi deve avere il coraggio di farlo meglio perdere alcuni parlamentari che nn la maggioranza degli elettori!!!

  11. La classe politica che c’è in Italia è ABOMINEVOLE e esclusivamente interessata agli indennizzi e ai vitalizi da favola che si sono autocostruiti passo dopo passo. Sono solo loro stessi che devono decidere: tanto, tantissimo e per sempre.
    Mentre gli altri italiani cretini devono lavorare quarant’anni e sperare di non morire nella miseria più assoluta, Loro si tutelano: dicono i tagli non possono essere retroattivi, non possono essere esagerati e non alimentare l’antipolitica. Ci spiegano che i tagli ai loro stipendi da favola se si faranno (ripeto: se si faranno) saranno solo dalla prossima legislatura. Il ticket invece già da lunedi prossimo, e sono stati buoni perchè potevano essere retroattivi .
    Noi CREPIAMO e loro vivono e vivranno anche le loro successive tre quattro generazioni nell’agio più totale e più sfacciato…
    In puglia poi c’è un certo niki che parla bene alla povera gente ma razzola con i privilegiati: quelli che possono permettersi barche da sogno alla faccia degli idioti elettori pugliesi.

  12. Penso che Berlusconi abbia tradito gli Italiani (ammesso che a suo tempo credesse in quel che diceva!)
    Non credo che questa “manovra” a carico della solita classe medio-bassa sia veramente necessaria. E’ soltanto un modo per affossare il popolo e renderlo più succube! Che la sinistra sia complice non è né una novità né una sorpresa!
    Possibile che nessuno abbia voglia di fare una passeggiata (pacifica) dalle parti di piazza montecitorio?

    • altro che…anche con sotto il braccio cesti di pomodori o meglio ancora arance! visto che come i “ladri” e del futuro di noi tutti soprattutto dei più giovani meriterebbero il carcere!

  13. Per tutti quelli che ancora credono nella politica e negli spot ispirati alla vicinanza ai ceti più deboli: precari, disoccupati, anziani. Dall’opposizione urla contro la finanziaria scandalosa, ma a memoria non ricordo una manovra di sinistra che abbia ritoccato i “privilegi” politici. Centomila Giordano ancora…basta incoraggiarli ed usciranno allo scoperto per mascherare questo mondo di ladri autorizzati!!!

  14. quello che mi deprime di più è che ho 39 anni, lavoro da quando ne avevo 15, ho sempre regolarmente pagato i miei contributi, come dipendente e come lavoratrice autonoma, questo Cancro di Stato mi sta’ negando un presente, non posso permettermi un figlio e soprattutto con grande incazzatura mi sta’ negando un futuro se la salute me lo permetterà. Altro che manifestazioni pacifiche, la ghigliottina ci vuole!!!!!!!!

  15. Non sono bastati gli appelli soprattutto quelli provenienti dal popolo di centrodestra, i successi editoriali di tanti best seller sugli sprechi e sui costi della politica, i segnali di avvertimento delle ultime elezioni amministrative, i successi dell’antipolitica, le ammonizioni (per la verità poche) di qualche esponente politico del PDL, per recuperare almeno un minimo di coerenza con il proprio programma elettorale. Questo voltafaccia che con la manovra economica di oggi ha riproposto lo stile del “raschiare il fondo del barile” tipico della sinistra ha affossato definitivamente anche il centrodestra soprattutto nella sua idealità.
    ……il fossato che divide la gente dalla politica si allarga sempre di più; quanto potrà reggere il sistema?

    • secondo me nn si rendono conto vivono in un mondo dorato lontano dalla realtà e di questo passo o andiamo presto in default come la Grecia o si arriva all’esasperazione come avvenne il 14 luglio di tre secoli fa con la rivoluzione francese…solo che invece della presa della Bastiglia noi andremo alla presa di “Palazzo Gigi” eh eh
      cmq scherzi a parte mi fanno paura perchè nella loro ingordigia stanno rubando il futuro dei giovani per i quali nn ci saranno nè pensioni nè assistenza sociale sono degli champagnoni pericolosissimi

  16. nn so come è possibile fare ma di certo c’è una cosa che nn funziona il fatto che sono i parlamentari, i consiglieri & c. ad attribuirsi gli aumenti e a pover decidere sui loro stipendi! ovvio che manterranno sempre i loro privilegi è un meccanismo sballato chi di noi dipendenti può decidere stipendi, benefit etc…? ma nn dovrebbe esserci una sorta di organo super partes che decide? che so tipo la corte dei conti o qualcun altro? chiediamo con un referendum questo così come abolizione dei vitalizi e che nn possano essere ricoperte più cariche contemporaneamnete e soprattutto che le pensioni nn debbano sommarsi…a mia madre dalla pensione minima dio 500,00 al mese hanno scalato la reversibilità di 150,00 al mese che le davano alla morte di più padre e questi arrivano a pensioni da nababbi sommando tutti incarichi pubblici?! com’è pensabile almeno che prendano solo quella più alta.

    • sono d’accordo – l’aumento dello stipendio dei politici dovrebbe essere stabilito con un referendum popolare

  17. adesso vorrei sapere ma il presidente che chiede di far passare la finanziaria presto nn se vergogna se scordato che faceva parte di un partito popolare sempre gli operai pagano la colpa è nostra evitate di andare ha votare cosi i sig del governo se la prendono nel secchio visto che come popolo accettiamo tutto quello che ci fanno continuamo a mantenerli ma se nn ci fossero gli operai sarebbero tutti morti di fame ribelliamoci nn facciamoci prendere in giro paghiamo per lavorare VERGOGNATEVI

  18. Questo signore mister B …, se così può essere definito, si è sempre vantato di non aver mai messo le mani nelle tasche degli italiani. E ci credo bene: gli fa anzi schifo. Ma a rigor di logica la sua politica assomiglia molto a quella del MANDANTE: non è lui direttamente a mettere le mani nelle tasche degli italiani ma con i tagli alle amministrazioni pubbliche sono quest’ultime costrette a farlo a suo conto. Praticamente lui è il MANDANTE gli enti gli esecutori.

  19. Dobbiamo far capire in tutti i modi ai politici di TUTTI gli schieramenti che la gente comune li disprezza e li odia.
    Il messaggio deve essere chiaro e forte senza mezzi termini!
    E sopratutto basta andare a votare, che non serve a niente, va SU chi vogliono loro: mi sapete dire: ma chi c…zo ha votato per il il Trota? per farlo consigliere regionale? e per la Minetti e tutte le altre ?

  20. sarò monotono, ma andate a leggere il programma del movimento 5 stelle,e vi accorgerete che loro vogliono togliere davvero tutti questi privilegi vergognosi.I 4 assessori regionali entrati in regione alle ultime elezioni(2 in piemonte e 2 in emilia romagna)si sono auto limitati lo stipendio a 2500 euro al mese,l’avevano detto in campagna elettorale e hanno mantenuto la promessa fatta.Dobbiamo cominciare a pensare che effettivamente dx e sx sono uguali fanno finta di bisticciare ma poi sono daccordo su tutto,dobbiamo ricodarcelo alle prossime politiche e dargli una mazzata colossale spostando il voto al movimento e non fare il loro gioco non andando a votare per protesta.

  21. caro Mario Giordano ora ti prego fai sezione su questo sito per raccolta firme per indire un referendum! sei l’unico che può cambiare le cose ora! ti prego 😉 per:
    – tagliare subito stipendi dei parlamentari, consiglieri e AD società statali e parastatli;
    – eliminazione immediata dei vitalizi dei futuri parlamentari e revoca degli ex parlamentari;
    – uniformità delle pensione parlamentari, consiglieri come noi a 65 anni;
    – tetto massimo delle pensioni per parlamentari, megadirigenti, AD (a che so 20.000,00 euro e sono generosa!);
    – tetto massimo per le liquidazioni dei megadirigenti e AD società statali e parastatali;
    etc… per favore sei la ns speranza ti saremo vicini per raccolta firme e sensibilizzazione siamo già in tantissimi su fb!

    • si un referendum una raccolta firme per esprimere tutta la nostra rabbia verso queste ingiustizie.Chi sa come fare lo faccia.Grazie.

  22. X Giabasca: hai perfettamemte ragione. Ma come si può tollerare che un lobotomizzato come el trota possa arraffare 100.000 annui, uno che ha avuto difficoltà anche a prendere la licenza media e magari gente che con grandi sacrifici è riuscita a laurearsi, deve guadagnare 400 euro mensili in un call center… Questo è l’apoteosi di chi fa politica. Invece che essere una missione sociale per il bene comune, è solo un modo per avidi e arraffatori egoisti che hanno solo lo scopo di arraffare quanto più è possibile e far arraffare amici e parenti. Questa gente sta RUBANDO il futuro di noi giovani…
    SVEGLIAMOCI!!!

  23. Quello che è urticante è la strafottenza di questi VAMPIRI che ci stanno togliendo tutte le risorse…il loro atteggiamento è di chi pensa: ragliate pure voi altri, intanto noi continuiamo il nostro mestiere di SANGUISUGHE e giochiamo a fare finta di tagliare i costi della politica. Se ci pensiamo bene per fare una legge ad personam o ad aziendam ci mettono 48 ore, invece per una legge sui tagli ai loro stipendi e vitalizi e a tutti gli altri indecenti privilegi, ne parlano da anni ma mai niente…è uno scarica barile che fa rabbia e indigna.

  24. Perchè se la sovranità spetta al popolo, come cita l’art. 1 della Costituzione, questi non può decidere sulle sorti dei propri dipendenti?
    Perchè non possiamo decidere se il numero dei parlamentari e senatori è adeguato ?
    Perchè non possiamo decidere se il loro stipendio è adeguato al loro lavoro ?
    Perchè non abbiamo voce sulle loro pensioni ?
    Perchè non sono tenuti a produrre come qualsiasi altro dipendente ?
    Perchè non possiamo licenziarli per assenteismo dal posto di lavoro ?
    Di questi esempi ce ne sono a centinaia, da sempre, ma perchè non siamo in grado di cambiare questa situazione stagnante ?
    Cosa si potrebbe fare di concreto ?

  25. Se questa gente è alla regione, la colpa è tutta nostra. Guardate io sono originario di Bagheria un comune di 60mila abitanti che dista 10 km da palermo. Dal 1994 al 2005 le nostre amministrazione venivano commissariate in media ogni 3 anni. Finalmente quest’anno siamo arrivati alle elezioni in maniera civile, ovvero senza commissariamenti. Non dico che il lavoro del Sindaco uscente è stato impeccabile, poichè siamo in piena emergenza rifiuti, ma almeno per quanto riguarda i beni architettonici e un programma decente per l’uso degli immobili sequestrati alla mafia è stato fatto. Oltretutto il gran “successo” di star distante da organizzazioni a stampo mafioso. Ebbene il 54 percento dei bagheresi quest’anno alle elezioni non hanno confermato il Sindaco Sciortino, ma hanno votato il candidato Udc(che fino al gennaio 2011 era consigliere uscente alla provincia di palermo tra le file del PdL, e chi è siciliano sa che la provincia grazie ad Avanti va malissimo) egli era stato scelto dal Senatore Vincenzo Galioto anch’egli passato dal Pdl all’Udc,(per vostra curiosità cercate su wikipedia quanti problemi ha con la giustizia Vincenzo Galioto).
    A parte ciò, nel momento di scegliere la giunta, si è pensato di assegnare la carica di assessore ai lavori pubblici ad un avvocato penalista che non ha nessuna esperienza, la carica di assessore alla cultura sport e pubblica istruzione è stata data ad un ‘imprenditore edile, al Bilancio è stato messo avvocato civilista il quale ha ammesso che non ha dimestichezza con i numeri.
    QUINDI SE NOI CONTINUIAMO A VOTARE CERTE PERSONE SOLO PERCHè CI PROMETTONO IL SOGNO AMERICANO NON CI LAMENTIAMO SE POI QUESTI HANNO TALI RICHIESTE. LA RIVOLUZIONE POLITICA PARTE DAL BASSO,COMINCIAMO AD AVERE IL CORAGGIO DI PRENDERCI LE NOSTRE RESPONSABILITà, ORGANIZZIAMO IN OGNI PAESE CITTA REGIONE UN REALE MOVIMENTO POLITICO NUOVO. SE LA GENTE ONESTA NON VUOLE METTERSI IN GIOCO DA SUBITO NON POSSIAMO PRETENDERE CHE POI AL GOVERNO CI ARRIVI GENTE ONESTA.

    • gaetano il nuovo movimento che vuoi creare c’è già si chiama movimento 5 stelle vai sul loro sito e guarda quello che propongono.

  26. cara tina,per mettere fuori gioco questi porci,dovremmo
    formare un movimento popolare che decida dei problemi
    che interessano IL POPOLO SOVRANO (COME RECITA LA NOSTRA
    COSTITUZIONE.)perciò cara tina quanto andiamo a votare
    diamo il nostro consenso a un rappresentante del POPOLO.
    aggiungo una curisità:
    quanto il sig.CASINI esponente U.D.C.predica che le famiglie
    non arrivano a fine mese,GUARDASSE NELLE SUE TASCHE VERGOGNANDOSI
    DI FARE CERTI PARAGONI PERCHE LA DIFERENZA FRA L MENSILE DI UNA
    FAMIGLIA NON E PARAGONABILE ALLA SUA.

    SONO UN AUTOTRASPORTATORE IN PENZIONE

  27. Chiunque fosse al loro posto, penso che farebbe quasi sicuramente come loro. Gli abbiamo dato troppa importanza! Ci rendiamo conto che non si può dare carta bianca a chi incarichiamo di “regolarci la vita”? Siamo noi che dobbiamo decidere quanto vogliamo pagarli e i loro eventuali privilegi. Il loro costo è diventato esagerato e insostenibile!

  28. Il potere corrompe: TUTTI. Tutte le persone che ricoprono ruoli di potere in qualsiasi campo e organizzazione, godono di privilegi. La gente “normale” che non ne ha ne vorrebbe..e la gente “normale” che può averne, fa di tutto per sfruttarla al momento opportuno. Scagli la prima pietra chi non ha mai utilizzato, una conoscenza o l’amico di un amico per arrivare a ottenere qualcosa. E che sia saltare una fila o aumentarsi lo stipendio poco cambia. Tutto è rapportato al carico emotivo che si porta dietro, a quanto scalpore suscita la notizia. Noi siamo somari perché vogliamo esserlo.. Paghiamo profumatamente (anzi..con immenso fetore) persone per fare leggi al posto nostro e poi paghiamo di nuovo per fare i referendum su temi che il 90% delle persone non conosce se non tramite le pubblicità che come tali..hanno un alto impatto emotivo.. Signori parlare di andare in piazza e fare rivoluzione ma siete i primi che si incazzano quando una manifestazione crea traffico e scompiglio in città. Vogliamo togliere tutti i politici? Perfetto facciamo un colpo di stato e cacciamoli tutti. E poi chi ci mettiamo a governare? Mi siamo un popolo di gente che fa come gli pare. E questi governatori pugliesi non mi fanno meno schifo del medico che l’altro giorno a fatto pagare 560 euro a mia madre per dirle che la scienza oggi non può risolvere il suo problema e toglierle le pillole che il medico precedente per 200 euro le aveva prescritto “sperando” potessero aiutarla.. Per l’ospedale bisognava attendere maggio 2012!!
    Non abbassate la testa ogni giorno. Educhiamo i nostri figli al rispetto e non alla paraculagine.. Non siate orgogliosi quando fa il furbo, perché “ho un figlio sveglio”.. Non ricercate privilegi che andranno sempre a sopraffare chi nelle nostre stesse condizioni non può averne.. E magari domani quando “a livella” avrà rimesso le cose a loro posto, potremo avere dei giovani in grado governare per il bene di molti (impossibile di tutti) e non di pochi. Signori quelle “cime di rapa” siamo tutti noi, ma vedrete ce quando ci saremo veramente ma veramente tutti rotti i c…. di essere sfruttati, le cose cambieranno. La storia insegna..

  29. Avete visto il papà del El TROTA?!?
    Ha fatto sapere ai suoi che la lega era diversa che non voleva una roma ladrona…aveva fatto sapere che per la prima volta la legge doveva essere uguale per tutti, anche per i SANGUISUGHE che stanno a roma, appoggiando l’arresto del deputato Papa. E poi. E poi come il PADRONE lo ha richiamato all’ordine, con la coda in mezzo alle gambe ha obbedito. Anche a loro, quelli della lega, va bene una roma ladrona se poi a spartire il bottino ci stanno pure loro.
    Daltronde non poteva essere diversamente da chi si fa guidare da uno che ha fatto la scuola radioelettra…come siamo caduti in basso.

  30. appartengo alla parte peggiore italiana, come tanti altri, ma tant’è oggi essere laureati e precari è un gioco un divertimento …quindi siamo i peggiori! vi chiedo scusa! Utopisticamente sogno ( ma perchè no a volte si avverano) di non essere governata più da un italiano, mi illudo che all’estero stiano meglio? vorrei importare il rigore il rispetto e la serietà che i politici di altri paesi sembrano mostrare. essere governata dalla ue, ripulita e filtrata dalla contaminazione italiana: i tre giorni alla settimana che “si” dedicano li abolirei, vorrei fare tanto ma come nella Fattoria degli Animali diventerei anch’io una vampira? grazie a mario giordano per la sua simpatia intelligenza e proprietà di linguaggio chiara ed efficace! la stimo molto ma non si trasformi mai in mostro… giuri!!

  31. a proposito di sprechi…le caserme delle forze dell’ordine ad eccezione della polizia stradale sono tutte prese in affitto e lo stato paga cifre mostruose. con quei soldi si potrebbe accendere un mutuo ed in poco tempo diventerebbero di proprietà dello stato. possibile che nessuno ci pensa? o le strutture alla fine sono sempre dei soliti “ignoti”????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *