Se davvero aboliranno le pensioni dei parlamentari…

Se davvero verranno aboliti tutti i vitalizi, sia per i parlamentari, sia per i consiglieri regionali, e insieme verrà inserita una “tassa sanguisughe”, cioè un contributo di solidarietà per tutte le pensioni superiori 8 volte la minima, ebbene, si potrà dire che la mobilitazione non è stata vana. Che denunciare serve qualcosa. Che fare nomi e cognomi alla fine paga. Che ogni vostro clic, ogni vostra visita, ogni vostro commento è stato utile. Di questo vi ringrazio.

Ma come ho spesso ripetuto in questo blog e in ogni occasione in cui mi è capitato di incontrarvi (a proposito: il tour di Sanguisughe parte e entra nel vivo. Martedì sarò a Cremona, sabato a Positano. La prossima settimana farò Lodi e Lignano Sabbiadoro) la battaglia è appena all’inizio. Due obiettivi innanzitutto:

1)      Dobbiamo capire se tutti questi interventi di cui si parla ci saranno davvero e saranno così incisivi come si sta dicendo;

2)      E poi resta comunque la piaga del passato: perché tutti gli interventi devono valere solo “per la prossima legislatura”? Perché non abolire le scandalose pensioni che sono in essere?

Grazie per il sostegno che continuerete a darmi. E avanti tutta, contro le sanguisughe!!!

44 risposte a “Se davvero aboliranno le pensioni dei parlamentari…

  1. Caro Mario, ho letto della nuova legge di Tremonti per tagli di pensioni, auto blu, ecc. Peccato che, come dice un belissimo Buongiorno di Gramellini, esista il Comma2 dove si specifica che tutte queste cose partiranno con la prossima legislatura, che le auto blu continueranno ad essere usate fino alla loro rottamazione, ecc ecc ecc. vedremo se alla fine faranno veramente qualcosa di pratico…

  2. hai ragione, perchè aspettare la prossima legislatura quando si potrebbe operare subito, visto che stiamo in piena crisi e non ci sono ( o non ci date appositamente ) i soldi per le pensioni di invalidità? ho una mia amica che ha la maculopatia degenerativa ma non le riconoscono l’assegno perchè vede luci ed ombre, la mia compagna ha avuto un distacco di retina ed ha perso un occhio e le hanno bocciato il ricorso perchè ha ancora l’altro occhio per vedere. premetto che lavora con i computer, ed in più l’inps le ha chiesto 1.200 euro per le spese processuali!!!!!!!!!! se questa è l’italia voglio scappare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. A proposito di pensioni d’oro: sono un agente di commercio che, con questa crisi, “arranca”. Ogni trimestre devo fare i “conti della serva” per mantenere a galla me e la mia famiglia (Mia moglie licenziata due anni fa). La costituzione dovrebbe garantire con l’art. 53 che devo contribuire pagando le tasse in ragione della mia capacità contributiva… Però non capisco perchè ogni tre mesi devo pagare il pizzo di 760 € all’INPS.. (i cosiddetti minimali). Guadagno o non guadagno, sono 760 €. Un operatore dell’Ente mi ha detto:” E’ per garantirsi una pensione, è per il suo futuro…” Che ridere, a novembre non sono riuscito a pagare, già mi è arrivata la cartella esattoriale, se non pago vengono a sequestrarmi l’auto e pignorarmi le provvigioni presso le aziende per le quali lavoro… e sarò definitivamente rovinato (dopo 30 anni di lavoro). Che ridere, però avrò la pensione… Scusate, ma perchè chiamiamo terzo mondo, incivili e trogloditi i paesi dell’africa? L’itaglia e tanto meglio?

  4. Sono Vincenza,io ho un’invalidità del 55% dovuta ad una malattia rara che logora le ossa di tutto il corpo,si chiama sindrome di SJOGREN l’unica medicina che allevia il dolore è il cortisone.così alla malattia si è aggiunta anche l’osteoporosi la tendinopatia degenerativa e molto altro,per avere il misero 55%di invalidità mi sono dovuta portare un medico legale a pagamento,lavoro in un’impresa di pulizie e sono discriminata da tutti….mentre i nostri capi,sottocapi,parenti,amici,amici degli amici di costoro prendono soldi senza fare chi sa cosa!!!dico solo che sono nauseata,ho pensato tante volte di farla finita,sono stanca e mi vergogno di essere ITALIANA in questa brutta era.

  5. “2) E poi resta comunque la piaga del passato: perché tutti gli interventi devono valere solo “per la prossima legislatura”? Perché non abolire le scandalose pensioni che sono in essere?”
    Semplice: perchè si sa le leggi che vengono fatte dal centrodestra, vengono immediatamente eliminate dal centrosinistra appena viene eletto, così poi il ciclo ricomincia, quindi, di fatto il provvedimento non viene mai attuato.

  6. Dott.Giordano,
    infatti, perchè non tagliarle da subito? Che bisogno c’è d’aspettare la prossima legislatura? Anche perchè sono appassionato di borsa, e dall’andamento delle azioni e delle obbligazioni, tra cui Btp, Cct, Ctz ecc. ne deduco che le cose in generale non stiano andando un granchè bene (un buon segnale viene anche dalle azioni Mediaset, scese vistosamente negli ultimi giorni, perchè sono previsti minori introiti pubblicitari in corso d’anno), per cui tagliare da subito quei privilegi pagati con le tasse pagate da tutta la parte produttiva della nazione, sarebbe per molti un incentivo a far sì che non chiudano i battenti.
    Comunque sia, avanti tutta con Sanguisughe, e ci faccia saper il giorno in cui andrà a Lodi.

  7. Mario, sono daccordo con Te. Io non sto ne a sinistra, nè adestra,tantomeno a centro. L’unico modo per uscire da questo cancro che sta attenagliando l’intero paese: è togliere tutti i benifici ai signori… ” signori ” Parlamentari, e portare le loro paghe più vicino a quelli che lavorano a 1000 euro al mese, e procurano tutta la ricchezza del paese. Sono daccordissimo con quello che dici: amche ai gentil’uomini che stanno in pensione bisogna portagliela a uno stato più equo, incominciando dagli ex Presidenti della Repubblica. Ladri che hanno solo eprecato il denaro della gente che lavora. E continuano ancora a rubare con le leggi che loro stessi si son fatto in parlamento. E poi per tutti i burocrati che hanno solo lucrato sulla schiena di chi lavora. Vai avanti tutta Mario. Io nel mio piccolo è da anni che porto avanti questo discorso. E ci son tanti come me. Con amore e con democrazia. Peter Pan.

    • Giuliana,
      una salassata anche oggi, ed anche per i titoli di stato – Cct, Btp, Ctz – ed anche se per questi è prevista l’esclusione dalla mannaia che innalzerà la tassazione degli interessi sulle obbligazioni dal 12,5% al 20%. E questo, come già detto, la dice assai lunga su come stiano andando effettivamente le cose. E questo fattore, al contrario di quanto predicano i gufi di certi partiti, dipende solo in misura marginale da chi ci governa, è una crisi globale che investe le nazioni industrializzate di tutto il mondo, contro la quale c’è ben poco da fare, bisogna farla sedimentare. E chi afferma il contrario, o dice di avere la soluzione segreta per risolvere i problemi, soluzione che peraltro tiene gelosamente segreta per se, è un gran mistificatore. Vedasi il problema spazzatura di Napoli che doveva essere risolto dal nuovo sindaco in 5/6 giorni.

  8. vediamo che fanno loro,
    altrimenti ci muoviamo noi!!

    referendum!!!! 5 punti:
    – 1: abrogazione dei vitalizi che nn hanno alcun senso e svuotano le tasche dello stato
    – 2: rettifica e controllo di tutti gli stipendi (ricordo che un semplice portaborse si porta a casa circa 4000 euro mese a fare niente… )
    – 3: eliminazione della facoltà di lor signori di auto-aumentarsi lo stipendio: si dovrà trovare un sistema dove anche il “popolo” avrà voce in capitolo
    – 4: conti pubblici online!!! dove io normale cittadino posso vedere cosa il ministro “pinco pallino” spende … ho sentito di ministri che si sono lamentati di “soli” 800 euro al giorno di rimborso spese … vorrei tanto sapere come e dove li spendono!!!
    – 5: massimo 2 legislature per tutti: 10 anni di politica e poi a casa!!! bisogna finirla con la gente che vive di “bla bla bla bla” prendendo fior fior di soldi … fai il politico,
    e dopo al massimo 10 anni torni a fare quallo che facevi prima (avvocato, ingegnere, architetto, muratore, postino … o per la maggior parte dei nostri politici: niente!!!!) garantendo, finalmente, un cambio generazionale e di mentalità …

    il tutto deve essere retroattivo: non solo dalla prossima legislatura, ma fin da subito.
    tutti coloro che spremono le casse dello stato devono essere fermati e devono rimbonsarCI (11 mila euro al mese di pensione a 40 anni sono un insulto alla gente che si fa il mazzo per una vita!)

    e chiudo con: nessun partito italiano sarà mai d’accordo su una cosa simile, perché sono tutti ben legati ed affezionati alla loro “poltrona” … se loro NON tagliano,
    tagliamo noi! … il referendum lo può organizzare anche un normale cittadino …

    • sono daccordo con stefano, i cittadini si devono manifestare e volere il referendum a tutti i costi, perchè i politici non faranno mai niente. Ma, per la corte costituzionale, tutti questi privilegi e vitalizi non sono anticostituzionale?

    • CONDIVIDO. I tempi sono cambiati e se questi non lo capiscono glielo facciamo capire noi a suon di padellate in testa. Penso che siano in tanti stufi e pronti a farglielo capire con le “cattive”.

  9. SONO MESI CHE IO CONTINUO A SPEDIRE FAX A TUTTI I POLITICI PRESIDENTE DELLE REGIONI E TUTTI I SINDACI D’ITALIA RISULTATO ZERO.ON. BERLUSCONION,MAURIZIO SACCONI,ON.RENATO BRUNETTA,ON.GIULIO TREMONTI,SINDACATO,CGIL,SUSANNA CAMUSSO,SINDACO DI FIRENZE,MATTEO RENZI,SINDACO DI BOLOGNA,VIRGINIO MEROLA.SINDACO DI TORINO,PIERO FASSINA,SINDACO DI CAGLIARI,MASSIMO ZEDDA,PRESIDENTE REGIONE PUGLIA,NICHI VENTOLA.PRE,REGIONE VENETA,LUCA ZAIA.SINDACO DI MILANO PISAPIA.ON. DI PIETRO.PRESIDENTE REGIONE LOMBARDIA ROBERTO FORMIGONI. AL PARTITO DEMOCRATICO IN LOMBARDIA. PARTITO DEMOCRATICO DI TORINO.IO HO SCRITTO IL MIO REFERENDUM STORICO N1.IL PRESIDENTE DELLA REPUBLICA 5000.00 EURO AL MESE, NETTI CON LA MACCHINA BLU LE SPESE A CARICO ALLO STATO.N2.IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO 3500.00 AL MESE NETTI CON LA SUA MACCHINA DI PROPRIETA’LE SPESE A CARICO ALLO STATO.N3.IL PRESIDENTE DELLA CAMERA E QUELLO DEL SENATO,3000.00 AL MESE NETTI CON LA LORO MACCHINA DI PROPIETA’ LE SPESE A CARICO ALLO STATO.TUTTI I MINISTRI DELLA REPUBLICA 3000.00 EURO AL MESE NETTI.CON LA LORO MACCHINA LE SPESE A CARICO ALLO STATO.I PRESIDENTI DI TUTTE LE REGIONI D’ITALIA 2500.00 EURO AL MESE NETTI CON LE LORO MACCHINE LE SPESE A CARICO ALLO STATO.TUTTI GLI ASSESSORI SIA REGIONALI CHE COMUNALI,1500.00 EURO AL MESE NETTI CON LE LORO MACCHINE LE SPESE A CARICO ALLO STATO.HO DETTO A GIULIO TREMONDI NOI POSSIAMO FARE TUTTE LE MANOVRE CHE VOGLIAMO FINCHE NON FACCIAMO QUESTA GIUSTA, PERDEREMO SOLO DEL TEMPO CAPISCO CHE NESSUNO DI VOI POLITICI E’ INTERESSATO PERCHE’ METTIAMO LE MANI IN TASCA A VOI E’ LUNICO MODO PER SALVARE L’ITALIA E GLI ITALIANI HO FATTO UNA SINTESI LA MISSIVA PARTE DA MILANO E TERMINE A NAPOLI HO L’IMPRESSIONE CHE DOVREI ALLUNGARMI FINO A REGGIO CALABRIA

  10. STEFANO,
    la fai troppo semplice…… Mi fai venire in mente il nuovo sindaco si Napoli che aveva promesso di eliminare la spazzatura in 5, massimo 6 giorni. C’è uno spassosissimo articolo di Mario Giordano su “Il Giornale” che riguarda proprio De Magistris.
    Un normale cittadino, se conosce bene la materia, al massimo può presentare una petizione ai sensi dell’art. 50 della Costituzione.
    Noi del Comitato per la difesa delle Pensioni di Reversibilità abbiamo presentato una petizione alla fine del 2009 e, per ora, la Commissione competente ne sta solo parlando. In internet ci sono molte notizie sul nostro comitato, ma nessun giornale importante ne parla.

  11. La cruda verità è che tremonti è un uomo del nord e 121 miliardi di spesa pensionistica su 239 (la baby pensionata moglie di bossi non scherza) sono al nord

    le tasse per i poveracci le aumentano subito per i parlamentari invece c’ è tempo 2012 o al massimo prossima legislatura …e magari un giorno un decretuccio di notte anche con l’ aiuto dell’ opposizione e il giochetto è fatto

    altro che tributo di solidarietà io le pensioni d’ oro le ridurrei di molto

    ma un pensionato d’ oro potrà mai guadagnare più del capo dello stato o del presidente del consiglio?

    vergogna!!!

    • Signor Albertoc se al nord c’è più spesa pensionistica è perchè al nord ci sono state più persone che hanno lavorato (e sodo) e che hanno versato fior di contributi.
      Dopo questa parentesi sono perfettamente d’accordo su tutto il resto, noi dobbiamo sempre fare sacrifici per ogni cosa e i ladri che stanno al governo rubano ogni giorno di più sulla pelle di noi poveracci e non hanno sicuramente intenzione di ridursi nè vitalizi nè tantomeno privilegi, è solo uno specchio per le allodole.

  12. Oltre alla decadenza economica, in Italia c’è una decadenza morale cronica,ed è quella a mio parere, che ha causato lo sfascio di intere economie.A furia di arraffare non è rimasto più nulla;e quando le risorse sono scarse si mettono in campo misure che vanno a penalizzare sempre chi è controllabile facilmente, Toppi furbetti si sono arricchiti diventando intoccabili; ancora un pò e diventeremo un paese da terzo mondo,forse è questa la mira dei nostri politici,diventare ancor di più manovrabili e ricattabili per cui loro diventerebbero i nostri benefattori!!!!

  13. Per me e’ una fregatura: i vitalizi ai parlamentari vanno sicuramente tolti ma sono uno specchietto per le allodole per coprire il fatto che aumenteranno ancora piu’ velocemente ed incisivamente del previsto l’eta’ pensionabile. I sindacati l’accetteranno senza protestare piu’ di tanto, come hanno fatto nelle ultime, numerose, volte. E’ indispensabile, ispirandosi al libro “Sanguisughe”, far passare il concetto che NON si puo’ aumentare l’eta’ pensionabile senza prima togliere o perlomeno ridurre di molto TUTTI i privilegi pensionistici e non solo quelli dei parlamentari.

  14. Come la mettiamo per coloro che vanno a fare “servizio” in Parlamento e non sono in aspettativa? Prendiamo ad esempio un agente di Commercio, come il sottoscritto,che schifato dal proprio partito se ne ritorna a casa dopo cinque anni e senza le agenzie di rappresentanza a 55 anni di età. Va a raccogliere pomodori? Secondo me la questione andrebbe ragionata perché se è vero che i vitalizi dei Parlamentari sono “soldi rubati” è anche vero che alcune categorie di lavoratori dovrebbero star fuori dal Parlamento altrimenti si dovrebbero garantire la cadrega a vita (come sta succedendo oggi, purtroppo!).
    Ottimo il libro “sanguisughe” che dovrebbe divemntare un manuale per chi fa politica….

  15. 24 giugno Ore 23.38 votazione emendamento 3bis) :”L’assegno di vitalizio di Consigliere regionale della Sardegna non è cumulabile con l’assegno di vitalizio di parlamentare della Repubblica Italiana e/o parlamentare Europeo”.
    Votazione: 39 No, 15 Astenuti, 8 Si! Tra i no tutto il centro destra, compreso UDC e FLI; tra gli astenuti il gruppo Pd; a favore, oltre il sottoscritto, 1 Riformatore, l’IDV, SEL. Sui nostri privilegi e’ facilissimo costruire maggioranze granitiche…..non solo si è contrari a modificare “diritti acquisiti” (?), ma non si vuole correre il rischio di perdere “diritti (forse) acquisibili”!!!…….che schifo!
    Mi dispiace……ma mi è sempre più difficile pensare che l’auspicato cambiamento arrivi dal “Palazzo”!

  16. Tremonti ha calato le braghe alla casta! Al solito in questo paese non si fa nulla che la casta non voglia.Hanno acchiappato l’osso e non lo molleranno questi boiardi,meglio mettersi al riparo e taglieggiare la plebe.

  17. di tutto ciò che parlano i politici non è importante nemmeno 1/100, fanno vedere (in televisione)che per poco non si accapigliano,tutto questo serve a distrarre i cittadini dalle nefandezze che fanno sottobanco.

  18. Caro Marshall & C,
    Vi confesso che avevo nutrito una pur se minima speranza che questa volta Mister Finanziaria avrebbe reso un pò di giustizia a questo Paese, invece tutto si sta trasformando in una farsa come solo i nostri politici sono capaci di fare.Camaleontici e calabraghe si inchinano ai loro padroni cercando di difendere l’osso a cui si sono attaccati da decenni. Rimarcando l’Italia degli ultimi 30 anni, una vergogna dopo l’altra ne hanno fatto la storia, e che storia! Coruttori, affaristi, evasori, spioni, tanto per citarne alcuni, sono eroi dei nostri tempi generati da una società instupidita, abbagliata, affascinata da precari mentali quali sono i nostri politici.
    Cordialmente,Susy

    • MI SONO ROTTO I COGLIONI, AUMENTANO TASSE, DIMINUISCONO PENSIONI E LORO SI FREGANO TUTTI I MESI, TUTTI GL’ ANNI MILIONI E MILIONI DI NOSTRI SACRIFICI….. FARE UNA RIFORMA SUGLI STIPENDI E PENSIONI DEI POLITICI, IL PRIMO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

  19. Caro Direttore seguo costantemente tutti gli articoli che lei ha pubblicato in questi mesi. E’ la prima volta che le scrivo, poiché sento il bisogno di segnalarle l’ennesima “truffa” che gli enti pubblici organizzano nei confronti dei comuni lavoratori. Si lotta per far si che queste pensioni d’oro diminuiscano, e nel mentre la politica della regione sicilia sulle buone uscite per direttori,dirigenti e funzionari attua in appena 10 anni incrementi da un minimo del 50 percento fino al 225. In cifre i direttori passano dai 129mila euro del 2001 ai 420mila euro oggi. Cifre pubblicate oggi da un quotidiano nazionale.
    Stiamo parlando di una regione che certamente non è cresciuta, quindi questi continui premi per quali meriti di gestione vengono conferiti?Questi ricevono tale buona uscita anche se hanno mantenuto quegli incarichi per pochi mesi. E da chi vengono finanziati questi assegni?Sempre dai semplici lavoratori, che lottano ogni giorno contro le carenti infrastrutture regionali, contro una burocrazia che strangola la libera imprenditorialità.
    Mentre si lotta contro le maxi pensioni, questi servitori della repubblica percorrono le vie più fantasiose per raggirare il popolo. Buona giornata

  20. IO HO 37 anni sono a Roma e in Italia non mi danno la possibilità di ritrovare lavoro perchè non ho i 24 mesi di disoccupazione…..ma come si fa!!! prima ero guardia giurata a 12 ore a notte sabati e domeniche incluse (5 lav.1 riposo) e prendevo 1500 circa al mese ma superavo le 300 ore di servizio al mese…
    l ITALIA FA SCHIFO.. non il paese ma chi lo governa….

  21. ciao, sono giuseppe e ho scoperto per caso la vostra rubrica è semplicemente FANTASTICA complimenti, anch’io ho una storia da raccontare ma visto con cui abbiamo a che fare ( mi riferisco hai ns. politici.. non so se posso raccontarla ), mi sto battendo anch’io per togliere l’assegno vitalizio hai ns. consiglieri e onorevoli ma ad oggi non ho trovato il modo per fare un REFERENDUM NAZIONALE, mi potete aiutare? grazie e complimenti ancora.

  22. Buonasera a tutti. Sono anni che non vado più a votare (tolto il referendum). Qualcuno potrà dire: sbagliato! E perchè? Forse non è dei nostri voti che hanno bisogno? Sogno, oppure ce li vengono ad elemosinare con una faccia più tosta del marmo finanche dentro casa? Non ci andrei neppure se mi pagassero! Andrò quando sarà vincolante il rispetto del programma elettorale. Mi spiego:il futuro rappresentante di classe (pure lui ci metto!) o assesore/consigliere comunale, sindaco, premier etc….per farsi votare prometterà (poco o molto questo non mi importa), ma dovranno MANTENERE quello che hanno PROMESSO, altrimenti A CASA! Corregetemi, ma se domani dico di essere un buon muratore (non me ne vogliano gli edili) e pure un buon elettricista e pure un buon imbianchino credo che ci sarebbe la fila di ditte pronte ad assumermi. Ma se dopodomani non rispetto quelle caratteristiche sono a casa! Mi avevano assunto o no, proprio per quello che avevo detto di saper fare? Basterebbe solo pensare ai politici ed ai programmi mai rispettati. Pieni di cose che per un motivo valido o una ragione imprevedibile non sono stati mantenuti. Era PREVEDIBILE però che ci potevano essere IMPREVISTI. Quindi attenzione a fare un programma troppo lungo, ma attenzione anche a farlo troppo corto! Utopia, sicuramente sì. Ma in un paese dove il mio voto comunque vada alimenterà una classe politica che ci considera come esseri privi di neppure un cervello, allora a votare non ci vado. Ammiro tutte le persone perbene di questo blog che vanno a votare, e spero condividano con me la voglia di vedere persone come Mario Giordano ai posti di comando… Basta schifezze sono stufo, ora abbiamo la rete e siamo liberi, nella rete…

  23. IO ANDRO IN PENSIONE TRA 20 ANNI CON 40 ANNI DI CONTRIBUTI VERSATI E MI DARANNO IL 6% DELL’IMPORTO VERSATO ALL’ANNO DI PENSIONE , BISOGNA CALCOLARE LE PENSIONI DI QUESTI PARLAMENTARI SU QUELLO CHE HANNO VERAMENTE VERSATO ALLE CASSE DELL’INPS E NON IN BASE A LEGGINE CHE SI SONO APROVATI DA SOLI.

  24. è necessaria una rivoluzione culturale globale.
    Ciascuno di noi deve tutelare, non solo i propri interessi personali, ma soprattutto quelli della collettività.
    Dobbiamo PRETENDERE, ESIGERE che tutti paghino le tasse, INDIGNARCI, PROTESTARE di fronte ad ogni forma di abuso e sopraffazione.
    Devono dirci che fine fanno i nostri soldi.
    Per ogni cittadino deve essere possibile consultare quanto guadagna e cosa possiede.
    Al diavolo la privacy , fine a se stessa, io voglio sapere perchè persone che non dichiarano nulla hanno un tenore di vita centomila volte migliore del mio.
    Complimenti a E.Scalfari e complimenti a tutti gli onesti, bisogna lottare contro i disonesti, contro l’omertà e contro questi sitemi mafiosi che attanagliano il paese.

    E’ ora di finirla di far finta di nulla e di pensare solo a noi stessi.
    Il nostro stare bene dipende da noi stessi.La nostra classe politica ha fallito ed è ora che cambi RADICALMENTE.
    Spazio a gente nuova che non appartenga a nessuna casta, gente che ha voglia di aiutare il nostro Paese a RISORGERE.
    I NOSTRI RAPPRESENTANTI DEVONO ANDARSENE VIA, SENZA PENSIONE E SENZA BENEFICI, HANNO GIA’ RUBATO TROPPO , CI HANNO GIA’ SVUOTATO LE TASCHE E NON RAPPRESENTANO PIU’ NESSUNO.
    ANZI BISOGNEREBBE CONFISCARGLI ANCHE QUELLO CHE HANNO ACCUMULATO IN QUESTI ANNI.HANNO FALLITO E QUANDO UN’AZIENDA FALLISCE SI RISARCISCONO I CREDITORI CHE SIAMO TUTTI NOI.
    RIDATECI IL NOSTRO STATO, SE AVETE ANCORA UN PO’ DI DIGNITA’ E D’AMOR PROPRIO FATE LE VALIGIE E TORNATEVENE PACIFICAMENTE A CASA, TUTTI COMPRESI I LEGHISTI CHE SON BUONI SOLO A RACCONTAR MENATE….
    VERGOGNATEVI
    FORZA ITALIANI ONESTI CHE CE LA POSSIAMO FARE A RIDARE FIATO AL NOSTRO PAESE. NOI SIAMO UN GRANDE POPOLO, GLORIOSO E RICCO DI STORIA E DI VOLONTA’ DI COMBATTERE, POSSIAMO SICURAMENTE RENDERE MIGLIORE IL NOSTRO PAESE.

  25. MANDIAMOLI TUTTI VIA !!!

    A TUTTI QUELLI CHE NON VANNO A VOTARE A TUTTI QUELLI CHE VOTANO SCHEDA BIANCA O NULLA AVVISO IMPORTANTE COSì FACENDO IN REALTA’ FAVORITE IL PARTITO CHE PRENDE PIU’ VOTI.
    (VEDI REGOLAMENTI PER IL CALCOLO DEL PREMIO DI MAGGIOTRANZA!)
    anche i voti bianchi o nulli (tranne il non voto, è comunque una pratica inerte) entrano nel calcolo del premio di maggioranza, favorendo, indirettamente chi ha preso più voti.
    PER OVVIARE A QUESTO ABBIAMO UNA ARMA LEGALE E LETALE CONTRO QUESTA CLASSE POLITICA E CAMBIARLA TOTALMENTE; ECCO I RIFERIMENTI LEGALI ! :

    Tutto si basa su un’uso ‘PUNTIGLIOSO’ della legge: D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361 – Art. 104 …OMISSIS. Il segretario dell’Ufficio elettorale che rifiuta di inserire nel processo verbale o di allegarvi proteste o reclami di elettori è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa sino a lire 4.000.000, oggi €. 1.927,36 – …OMISSIS
    Illustro nei dettagli il sistema DA USARE:

    1) ANDARE A VOTARE, PRESENTARSI CON I DOCUMENTI + TESSERA ELETTORALE E FARSI VIDIMARE LA SCHEDA;

    2) ESERCITARE IL DIRITTO DI RIFIUTARE LA SCHEDA (DOPO VIDIMATA),
    DICENDO: Rifiuto la scheda per protesta, e chiedo che sia verbalizzato!

    3) PRETENDERE CHE VENGA VERBALIZZATO IL RIFIUTO DELLA SCHEDA DAVANTI A VOI. (Ricordate al segretario, scrutatore o presidente di seggio che la legge lo obbliga a eseguire la verbalizzazione pena le sanzioni di legge, D.P.R. 30 marzo 1957 n. 361-Art. 104)

    4) ESERCITARE IL PROPRIO DIRITTO DI AGGIUNGERE, IN CALCE AL VERBALE, UN COMMENTO CHE GIUSTIFICHI IL RIFIUTO;
    (esempio: Nessuno dei politici inseriti nelle liste mi rappresenta), ma ogniuno decida il proprio motivo. (D.P.R. 30 marzo 1957, n. 361-Art. 104, già citato)

    COSI’ FACENDO NON VOTERETE EFFETTIVAMENTE ED HA UNA EFFICACIA CHE L’ASTENSIONE NON PRODUCE, QUESTA PRATICA EVITERA’ CHE IL VOTO NULLO O BIANCO SIA CONTEGGIATO COME QUOTA PREMIO PER IL PARTITO CON PIU’ VOTI !! QUESTA E’ LA FORMA PIU’ CORRETTA E INCISIVA DI PROTESTA CONTRO LA CLASSE POLITICA INDEGNA DI ANDARE A GOVERNARE.

    SE TUTTI FACCIAMO COSI’ O LA MAGGIOR PARTE DEGLI ITALIANI AL VOTO, PRIMO INTASEREMO I SEGGI, E L’INFORMAZIONE DOVRA’ PARLARNE DANDO RISALTO AD UNA PROTESTA CONCRETA, E COSI’ SARANNO COSTRETTI A MODIFICARE LA LEGGE ELETTORALE PER DARE MODO A TUTTI DI ESSERE RAPPRESENTATI DA UNA NUOVA E SANA CLASSE POLITICA, SENZA PREMI E AGGIUSTAMENTI CHE FAVORISCONO POLTRONE DA ASSEGNARE ANCHE A CHI NON SE LO MERITA, I SEGGI DOVRANNO ESSERE ASSEGNATI IN BASE AGLI EFFETTIVI VOTI DATI E SE NON RAGGIUNGONO IL QUORUM DI LEGGE NON DOVRANNO ESSERE ASSEGNATI, MENO PANCIE DA INGRASSARE, PIU’ CORRETTEZZA E CHIAREZZA PER TUTTI.

  26. E INUTILE FARE DEI COMMENTI BISOGNEREBBE FARE COME LA LIBIA E ALTRI STATI BUTTARLI GIU CON LA FORZA ALTRIMENTI CI RUBERANNO ANCHE LA MUTANDE

  27. Mi domando e domando perchè non organizzare gruppi di persone che scendono in piazza o nelle strade a portare la loro protesta nei confronti di tutta la classe politica che continua a mantenere i privilegi ed a percepire stipendi irragionevomente elevati.
    Io non so come si possano organizzare questi gruppi di protesta, però penso che un’invasione di strade e piazze nelle varie città potrebbe servire. I popoli oppressi del nord Africa hanno iniziato così.

  28. CON LA MANOVRA IN DISCUSSIONE NON SI FA ALTRO CHE VESSARE I PENSIONATI ED I LAVORATORI PROSSIMI ALLA PENSIONE. MA PERCHE NON SI PROGRAMMA CHE ANCHE I PARLAMENTARI PERCEPISCANO UNA VOLTA IN POSSESSO DEI REQUISITI PREVISTI PER TUTTI GLI ALTRI LAVORATORI? E’ IN QUESTA DIREZIONE CHE I LEGISLATORI SI DEBBONO MUOVERE PER RAGGIUNGERE, ALMENO IN PARTE, IL TANTO AUSPICATO PAREGGIO DI BILANCIO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *